vacciniautismo1

Il nostro lettore Andrea Carbone, medico, ci ha inviato questo interessante articolo originariamente pubblicato qui. Ve lo proponiamo sperando che trovi la maggior diffusione possibile.


C’è chi afferma che la nostra realtà non sia l’unica realtà possibile e che potrebbero essercene altre parallele, nelle quali possono avvenire cose impossibili e fantastiche, come draghi che sputano fuoco, maghi che lanciano incantesimi,  o cose terribili come vaccini che causano l’autismo edivinità capricciose che puniscono gli omosessuali lanciandogli terremoti addosso.

E’ bene però fare una distinzione tra queste realtà perché, ammesso che esistano, le leggi universalmente note prevedono che esse non si tocchino e rimangano realtà separate, distinte.
E’ per questo che nella nostra realtà non ci sono draghi che volano, né multinazionali che vogliono farci ammalare per venderci le medicine.

I VACCINI CAUSANO AUTISMO E I DRAGHI SPUTANO FUOCO 3 Ma come facciamo ad esserne sicuri? Ho un cugino che una volta ha visto un tale che ha tagliato in due una donna senza trucco e senza inganno e poi un altro aveva uno zio che ha sentito alla radio che c’è un complotto per metterci i chip sottocutanei in modo da controllare quante volte andiamo al cesso per venderci la carta igienica più adatta alla richiesta. Con l’avvento dei social network poi questo ambaradam di notizie allarmanti non fa che espandersi a dismisura e quindi come, COME fare a capire cosa è vero e cosa è falso?

In realtà questa è una domanda vecchia, nata dai primordi dell’umanità, quando il primo troglodita accese il fuoco e ci fu qualcuno che disse che era un dio e qualcun altro che disse che era un venditore ambulante di trucchetti da quattro soldi. E continuò a lungo, fino a quando un tale Galileo Galileidecise di dare una risposta, che fosse universale e adattabile a qualsiasi tempo: il metodo scientifico.

Il metodo scientifico, come recita wikipedia,  è la modalità tipica con cui la scienza procede per raggiungere una conoscenza della realtà oggettiva, affidabile, verificabile e condivisibile.

Provo a spiegarlo come farei a un bambino di cinque anni, ma non per insultare la vostra capacità di apprendimento, ma per velocizzare il discorso che richiederebbe saggi interi per essere compreso appieno.
In pratica questo metodo scientifico dice che se uno ha una teoria su un qualsiasi argomento,affinché questa venga riconosciuta VERA deve essere dimostrata, basando la dimostrazione sullamatematica, che è un qualcosa di universale e immodificabile. Infatti l’unica cosa di cui siamo sicuri è che 2+2 farà sempre 4, per questo usiamo la matematica per dimostrare le altre cose.

I VACCINI CAUSANO AUTISMO E I DRAGHI SPUTANO FUOCOAd esempio, io domani potrei svegliarmi con la convinzione che mangiare gomitoli di lana faccia bene all’intestino. Ho tutto il diritto di avere quest’idea, ma affinché il mondo possa considerarla veritiera, devo riuscire a dimostrarlo. Ma chiariamo un punto fondamentale: non basta che io mangi un gomitolo di lana e sopravviva, per dimostrarlo. No, perché questo è il cosiddetto caso isolato che non fa testo. Può capitare ad esempio di restare incolumi a un colpo di pistola, ma ciò non significa che le pistole non uccidano. Dunque ho bisogno di dimostrarlo con i grandi numeri, dovrei far mangiare il gomitolo a dieci, cento, mille persone e studiarne le reazioni. Questo studio viene poi seguito daun’analisi statistica comparativa, in pratica chiedo alle persone se sono ancora vive, se hanno crampi, se gli è passato il reflusso e considero i dati nella loro interezza, in modo da avere un quadro ampio e veritiero della mia teoria.

Questo metodo scientifico è alla base di tutte le invenzioni  e le scoperte che accompagnano l’uomo moderno. Se abbiamo trovato cure per il cancro, lo dobbiamo al metodo scientifico. Migliaia di medici, con enorme pazienza nel corso degli anni hanno fatto esperimenti sui vari farmaci, hanno valutato gli effetti sulla sopravvivenza dei pazienti, gli effetti collaterali, per poi raccogliere tutti i dati e farli studiare da esperti matematici che hanno detto: “Questo farmaco è l’1% più efficace di quello che avete provato l’anno scorso”. E i medici festeggiano, perché se l’1% può sembrare un’idiozia, salire di uno all’anno vuol dire che nel giro di un cinquant’anni avremo un farmaco efficace il doppio rispetto al passato, significa salvare delle vite.

Se oggi riuscite a sopportare un’abbuffata di carbonara senza dover vomitare grazie ai farmaci antireflusso, se vostra madre riesce a camminare senza le stampelle grazie alla protesi e se vostro figlio vaccinato è ancora vivo nonostante sia stato esposto a un virus, lo dovete al metodo scientifico. A quei piccoli passettini matematici fatti uno alla volta per arrivare a dove siamo oggi.

Ovviamente il metodo scientifico sta sul cazzo a molti. Con questo metodo, vallo a dimostrare che Dio non odia gli omosessuali! E come lo dimostro che i draghi non esistono? Non posso, non ho prove, ho solo pareri! E’ chiaro quindi che molti lo rifiutino a prescindere, si voltano dall’altra parte, fanno finta di niente. “Come dici? Devo dimostrartelo? Ma a me è successo davvero, perché non mi credi?!”. Magari questa gente non lo fa per male e crede veramente nelle cose che dice, ma non potendo dimostrarle, può solo sbraitarle al vento sperando che qualcuno lo ascolti. E purtroppo sono in tanti ad ascoltarle, perché è molto più semplice condividere una notizia falsa con un click ottenendo fama e visibilità piuttosto che andare a cercare la fonte della notizia e smentirla (che cosa pallosa!).I VACCINI CAUSANO AUTISMO E I DRAGHI SPUTANO FUOCO 2

Dunque, se vi capiterà d’ora in avanti di sentire una notizia riguardante un fatto eccezionale capitato a una persona, come una medicina naturale che va a sostituirsi alla chemioterapia e lo fa guarire immediatamente oppure un vaccino che ha causato l’autismo a un bambino, prima di prendere la notizia come vera e ammazzare i vostri bambini, fate una pausa di cinque minuti e ripensate al metodo scientifico. Non fidatevi di nessuno, a parte la matematica.
Una cosa è dimostrabile? Esistono prove matematiche della sua veridicità? Allora è vera.
Una cosa non è dimostrabile? Non esistono prove matematiche ma solo pareri sparsi? Allora non può dirsi che sia vera. Magari lo è e lo scopriremo tra cento anni, ma fino ad allora non può essere considerata vera.

Quindi, quando sentirete la vostra amica su facebook dirè di non voler vaccinare suo figlio perché diventa autistico, prima di decidere di fare altrettanto con il vostro e metterlo in pericolo di vita, ripensate al metodo scientifico.
Bastano delle ricerche su riviste specialistiche (come  Pubmed per quanto riguarda la medicina) e saltano fuori questi dati:

-Non è mai stata dimostrata l’associazione tra vaccino e autismo.
-E’ stata dimostrata l’associazione tra assenza di vaccino e aumento della mortalità.

Sulla base dei dati matematici, decidere di non vaccinare è come voler controbattere sul fatto che 2+2 faccia 4. Ve la sentite di puntare la vostra salute sul tavolo da gioco, quando la matematica vi sta dicendo che perdereste in partenza? Se avete questo coraggio, posso solo inchinarmi dinanzi la vostra stupidità.

Andrea Carbone