Marsili

 

Allarmismo vulcanico!

La news ha un ché di pauroso: sarebbe in corso un progetto per lo scavo di un pozzo geotermico sul Marsili, un vulcano sottomarino situato nel Tirreno. Molti articoli son stati scritti a riguardo, tutti accomunati dalla paura che il progetto possa disturbare il vulcano, ancora attivo.

Ma vediamo di fare un po’ di chiarezza sul tutto.

Iniziamo dal vulcano. Il Marsili è effettivamente un vulcano attivo. C’è il rischio che possa eruttare, ma -come per tutti i vulcani- è un rischio relativo che si può accertare solamente studiando il Marsili.

Passiamo al progetto. Il Marsili Project, della Eurobuilding spa, è un progetto per la realizzazione di una piattaforma geotermica offshore. Ora come ora, si è ancora nella fase esplorativa e di monitoraggio. In parole povere, si vogliono scavare dei pozzetti temporanei in modo da stabilire quale sia la posizione migliore per il vero pozzo geotermico.

Il Marsili Project, ovviamente, non è un progetto tirato su alla bella e buona. Come potete leggere qui, ha seguito tutto l’iter burocratico a riguardo. Mentre qui, si può vedere come sia supportato da varie università e sia dall’INGV che dall’ISMAR.

Inoltre, i lavori hanno permesso l’installazione di una rete di monitoraggio più estesa, permettendo una maggiore comprensione della situazione del vulcano.

Riassumendo, il Marsili Project non scatenerà un’eruzione, anzi ha fornito i mezzi per proteggersi meglio da questa infelice eventualità. E, se tutto procederà senza intoppi, presto avremo una nuova fonte di energia pulita in Italia.