SCIE

Il sito complottista TerraRealTime pubblica un’inquietante notizia: a una donna statunitense dallo strano nome di Becca Vandb, colpevole solamente di aver parlato di scie chimiche a scuola, sarebbe stata tolta la custodia della figlia adolescente.

Cattura

Usa: crede nelle scie chimiche gli (sic) tolgono la figlia. E’ iniziata una nuova caccia alle streghe?

Un giudice dello stato americano del Colorado ha tolto la tutela di un figlio ad una giovane donna, Becca Vandb, perche’ crede nella teoria
della scie chimiche.Un episodio questo inquietante visto che sempre piu’ persone stanno notando un fenomeno che ormai ha raggiunto dimensioni globali.La donna e’ stata denunciata quando ha esposto l’argomento chemtrails a scuola,il giudice nella sua sentenza ha detto che la donna rappresenta una minaccia per la bambina perche’ crede a queste teorie cospirazioniste.Anche in Italia il premier Matteo Renzi durante un intervento affermo’ che avrebbe preschitto (sic) il TSO(trattamento sanitario obbligatorio) a chiunque avalli  tali teorie.E’ iniziata una nuova caccia alle streghe?

TerraRealTime riporta il link ad una pagina in cui si parla dell’inquietante fatto, Infowars.

Incuriositi, abbiamo fatto una verifica inserendo su Google nome e cognome della signora, ed abbiamo trovato varie pagine che ne parlano oltre ad Infowars: si tratta però di pagine di stampo complottista tipo Yournewswire e Beforeitsnews, che in sostanza dicono tutte le stesse cose.

È strano però che nessun quotidiano online locale parli di questo avvenimento che, invece, dovrebbe occupare le prime pagine: abbiamo provato a omettere nome e cognome e digitare chemtrails + mother + custody e altre combinazioni, ma nessuna delle testate che abbiamo consultato ha dato risultati.

Snopes, il maggior sito di debunking americano, non ne parla, mentre abbiamo trovato un interessante articolo su Metabunk, un altro sito antibufala piuttosto conosciuto:

“The story is written as is this just happened. It also claims “court documents” as a source. In reality there are no court documents, and all the information in the story first showed up in some comments made on a chemtrail site in December 2014.

Already it’s clear that any court order was not due simply to a belief in chemtrails. With full details in her blog, listing the many fringe beliefs she held, and other issues that might contribute to a loss of custody.

So it seems that she did not have her child taken from her because of chemtrails, but rather custody of the child was awarded to the other parent. Such things are not uncommon, and are based on a number of factors that impact the welfare of the child. Clearly Vandb has multiple things going on that the judge took into consideration”.

Metabunk riporta che gli eventi sono del 2014 e che non esistono documenti del Tribunale, ma che è stato tutto preso da vari post e commenti al blog della Vandb stessa, in cui Becca racconta di non avere soldi, di vivere con una pensione di invalidità e di essere interdetta da alcuni impieghi; e ovviamente di credere a tutta una serie di complottismi e pseudocredenze di vario genere, dal false flag della Sandy Hook all’inside job dell’11/9, fino a un’entità che controlla tutto e tutti nel mondo e che lei chiama The Cabal, per arrivare alla sovranità monetaria e ai chakra. Insomma una bella accozzaglia di fissazioni che, unite alle sue difficoltà economiche, hanno fatto propendere il Tribunale per l’affido al padre. La decisione non è affatto eccezionale e sicuramente il giudice avrà pesato tutti i fattori che potevano influenzare il benessere del minore.

Quindi ci troviamo di fronte ad una triste vicenda familiare che è stata strumentalizzata come prova di un ulteriore complotto, oltre al solito vittimismo complottaro in stile Ce l’hanno tutti con me perché sono piccolo e nero!

Lady Cocca

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!