Sembra quasi il titolo di un romanzo, ma si tratta di una fotografia che sta facendo il giro della rete. La foto è questa qui:

Si vedono due persone nell’immagine, una indossa un’uniforme antisommossa, con regolare caschetto protettivo, sul braccio scoperto dalla manica tirata su ha una svastica. Viene condivisa dando a intendere che sia una foto dei poliziotti alla manifestazione delle destre italiane del 19 ottobre. Qualcuno ha sostenuto che i poliziotti non possano avere tatuaggi e quindi sia un falso, ma in realtà i poliziotti possono, dipende da che tipo di tatuaggio però. Come riporta il sito della Polizia di Stato:

“I tatuaggi non rappresentano necessariamente una condizione che preclude l’accesso ai ruoli della Polizia di Stato. L’art. 2 comma 2, ultimo periodo del DPR 23.12.83 n. 904, modificato dal DPR 24.8.90 n. 273, prevede testualmente che: ” I tatuaggi sono motivo di non idoneità quando, per la loro sede o natura, siano deturpanti o, per il loro contenuto, siano indice di personalità abnorme”. Ogni valutazione pertanto potrà essere fatta solo in sede di visita medica di idoneità.”

Una svastica credo sarebbe bocciata. Ma basta una veloce verifica per scoprire che la foto viene dalla Catalogna, non dall’Italia, ed è stata ritoccata ad arte per aggiungere una svastica sul braccio, come dimostra la fonte originale:

Chi diffonde immagini così in rete è solo intenzionato ad avvelenare il dibattito, se avete contatti soliti a condividere senza verificare eliminateli dalle vostre cerchie, silenziateli, ignorateli. Non meritano la vostra attenzione.

Anche l’amico e collega David Puente aveva parlato di questa storia, ieri su Open.

Non credo sia necessario aggiungere altro.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!