Sta cominciando a girare anche in Italia un’immagine che per ora mi avete segnalato in lingua francese:

Si legge un elenco di date che vi riporto in italiano:

Anno 1320: la peste bubbonica uccide il 65% della popolazione cinese
Anno 1420: La peste nere uccide 2/3 dell’Europa
Anno 1520: L’impero Atzeco viene sterminato dal vaiolo
Anno 1620: Quasi tutti i passeggeri del Mayflower muoiono di malattie e infettano le colonie
Anno 1720: La grande peste di Marsiglia
Anno 1820: Viene dichiarata l’epidemia mondiale di colera
Anno 1920: La grande peste polmonare di Los Angeles
Anno 2020: Buon Anno

Il meme che circola probabilmente vorrebbe guadagnare viralità, specie in quei circoli in cui la numerologia è venerata come una religione. Lo so, a molti un elenco così fa sorridere, ma non dobbiamo dimenticarci di quanti (specie nel nostro Paese) vanno ancora da maghi e fattucchiere (e no, non sono persone da prendere in giro, ma vittime di creduloneria che andrebbero aiutate).

Sarebbe bello vedere serie prese di posizione da parte di giornali e politici su questo genere di tradizioni, legate a una superstizione pagana che da sempre permea la società. Ma siccome fan girare soldi con cosine definite innocue come l’astrologia, è un fenomeno che difficilmente verrà estirpato dal nostro Paese in tempi brevi.

Veniamo al nostro elenco di date. Davvero ogni cento anni precisi abbiamo vissuto quanto riportato? No, chi ha creato il meme se ne è bellamente infischiato di verificarle, gli bastava fossero credibili.

Quindi il meme riporta imprecisioni miniori e maggiori oltre a date corrette, è un classico mix fatto apposta per incuriosire e diventare virale: condividerlo resta da superstiziosi.

Onestamente fatico a comprendere cosa spinga alcuni soggetti a creare questi meme, se non il cercare di pasturare un pubblico di follower che devono essere costantemente stimolati, per non rischiare che facciano funzionare le rotelline del cervello e si rendano conto di quanto vengono costantemente perculati.

Basterebbe cercare altre epidemie per accorgersi che quell’elenco di date è un classico caso di cherry picking (oltretutto malfatto, come vi ho dimostrato) ma ovviamente chi lo condivide non approfondisce mai. Magari preoccupati che qualche divinità possa punirli se mettono in dubbio la parola del loro guru…

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!