TPI e WIRED il 18 marzo hanno pubblicato praticamente in contemporanea un articolo sul colesterolo.

Wired:

Una nuova ricerca dice che troppe uova fanno male al cuore

TPI:

Uova, più di tre a settimana sono pericolose per la salute: un nuovo studio spiega perché

Entrambi fanno riferimento a una ricerca pubblicata da poco. Questo il titolo della stessa:

Associations of Dietary Cholesterol or Egg Consumption With Incident Cardiovascular Disease and Mortality

Ammetto che non avrei visto articoli e ricerca non ci fosse stato uno di voi che me li segnalava. Uno studente di medicina (grazie Paolo) che ha già fatto praticamente tutto lui. A me non resta che spiegarvi il perché quanto riportato dai due magazine italiani non sia di troppa preoccupazione per il lettore italiano. Innanzitutto lo studio fa riferimento alla popolazione americana, e lo spiegano chiaramente nelle conclusioni:

Tra gli adulti statunitensi, il consumo più elevato di colesterolo o uova nella dieta è risultato significativamente associato a un più alto rischio di CVD incidente e mortalità per tutte le cause in un modo dose-risposta. Questi risultati dovrebbero essere considerati nello sviluppo di linee guida e aggiornamenti dietetici.

Voi mi direte, e vabbé ma alla fine facciamo tutti parte del genere umano, uno studio sugli statunitensi è identico a quello sugli europei. Non è proprio così, ci sono malattie e patologie che in base a stili di vita, tipi di alimentazione nell’area di appartenenza e altri fattori che possono portare differenze tra una popolazione e l’altra. Anche la differente etnia di appartenenza può essere una componente, e difatti lo studio tiene conto di quanti neri siano stati seguiti nella ricerca.

Tra i tanti  è appunto l’alimentazione. Quello studio è fatto tenendo conto di un:

…consumo più elevato di colesterolo o uova nella dieta…

Più elevato di cosa? Più elevato del consumo della popolazione analizzata nello studio. E di uova negli Stati Uniti se ne mangiano a testa circa 280 all’anno. In Italia circa la metà. Lo capite fin da qui che c’è un problema nel riportare la notizia al di qua dell’oceano.

Oltretutto come mi fa notare lo studente di medicina alla fine dei risultati riportati lo studio stesso spiega che:

Le associazioni tra consumo di uova e CVD incidente … non erano più significativi dopo l’aggiustamento per il consumo di colesterolo nella dieta.

Ovvero, il problema è l’aumento di numero di uova e colesterolo in chi ha già il colesterolo alto.

Ma ovviamente titolare:

Una nuova ricerca dice che troppe uova in più, nella dieta degli americani con colesterolo alto, fanno male al cuore

Avrebbe fatto registrare pochissime visualizzazioni.

Occhio però, non vi sto affatto dicendo che dovete andarvi ad abbuffare di uova, moderazione è sempre la parola magica. Ma, se le vostre analisi del sangue non presentano valori sballati, non dovete preoccuparvi, potete continuare a mangiare le uova come avete fatto finora. Che con l’imminente arrivo della primavera significa che potete tranquillamente mangiarvi un po’ di gelato.

Ho detto un po’, posa quella vasca da 5 chili!

Che poi, se volete oggi ci sono anche quelli senz’uova, ottimi per quanto ho potuto provare.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su Paypal! Può bastare anche il costo di un caffè!