…ma molti più giornalisti cani nelle redazioni.

Su Adnkronos del 23 giugno viene pubblicato un breve articolo con questo titolo:

Aidaa contro chi d’estate tiene i cani in balcone

Nel brevissimo testo vengono riportate le parole di Lorenzo Croce, presidente AIDAA, associazione pressoché inesistente che da anni campa con le donazioni di chi si fida della stessa, anche per merito di comunicati stampa come quello pubblicato da Adnkronos.

Croce racconta:

“In Italia abbiamo 700.000 cani che vivono in maniera quasi perenne sui balconi, spesso stretti, lasciati sotto al sole anche a 40 gradi e senza alcun riparo se non a volte i tendoni che anziché produrre ombra aumentano notevolmente la calura percepita”. E’ l’allarme che lancia l’Aidaa, associazione italiana difesa animali e ambiente, ricordando che “lo scorso anno sono stati 1.200 i cani morti per il caldo”.

Fonte del dato? Nessuna, solo Lorenzo Croce.

  • Perché un’agenzia di stampa nazionale del livello di Adnkronos deve dargli spazio?
  • Perché il redattore che ha scelto di pubblicare il comunicato stampa non ha fatto nessuna verifica sui dati?
  • Perché il giornalismo italiano è in grave crisi?

Tutte domande che restano come sempre senza risposta. Io più che taggare Adnkronos in rete non posso fare, ma sono anni che lo faccio con chi pubblica articoli che hanno AIDAA come fonte, e non ho mai ricevuto una risposta dalle redazioni.

Non capire che diffondere il verbo di Croce serve solo a fargli guadagnare credibilità con chi ogni tanto gli dona qualche euro è grave.

L’information disorder parte anche da qui, dall’attenzione che le agenzie giornalistiche prestano ai comunicati stampa che pubblicano. Da quelli di Agitalia (ultimamente trasformata in Fondazione Italiana Risparmiatori, ma per fortuna svanita dalle cronache nazionali da gennaio 2019 circa) ai tanti articoli ripresi dal Daily Mail.

Spero vivamente che anche Adnkronos metta nelle sue redazioni il solito posterino che è da un po’ di tempo che non condivido con voi:

Non credo sia necessario aggiungere altro, se non qualche link su AIDAA e Croce:

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su Paypal! Può bastare anche il costo di un caffè!