TACHIPIRINAALLARMISMO

Questa è così vecchia che Butac l’aveva trattata ancor prima di aprire il blog:

Allerta Tachipirina: Scoperti nuovi e gravi rischi. “Attenti a questi sintomi quando la prendete”

L’articolo è pubblicato sul blog Sostenitori delle forze dell’ordine. A me lascia basito che un sito che dovrebbe essere un “fan club” ufficiale di qualcosa di così serio come le Forze dell’ordine pubblichi pezzi del genere. In particolare il 24 settembre 2015, quando la fonte della notizia è vecchia di almeno cinque anni. Il titolo? “Nuovi e gravi rischi”, NUOVI? Ma se la fonte della ricerca è del 2010! E la pagina da cui parte la news si chiama ScienzaNatura, che a sua volta la prende da dove? Curiosity2015, sì: perché nel frattempo uno dei blog più fuffari che trattavamo spesso quando abbiamo aperto Butac ha cambiato nome, aggiornandosi.

Quindi la vera fonte di SDFDO è Curiosity, un sito che oserei definire imbarazzante, un mix tra LoSai, CatenaUmana, e altri che preferisco dimenticare. La notizia loro l’hanno pubblicata a gennaio 2015, ma l’avevano già pubblicata nel 2014 e nel 2013… perché son lì proprio per fare questo, rimettere in giro la fuffa. Del resto gliene importa davvero poco.

La sbufalata è davvero mini, perché da allora ad oggi le cose non sono cambiate, quindi come spiegavamo nel 2013:

I nostri soliti amici complottari sostengono che l’uso del paracetamolo sia pericolosissimo per la salute e sconsigliano di usare Tachipirina e altri farmaci che lo contengano.

La ricerca che avrebbe portato a queste conclusioni è appunto del 2010 e il medico citato da tutti come quello che ha diffuso la notizia spiega bene che:

“However, at present we don’t know why this might be so. We need clinical trials to see whether these associations are causal or not, and to clarify the use of this common medication.”

Ovvero il dottor Julian Crane ci dice che sì, è vero che la sua ricerca ha esposto la POSSIBILITÀ che un ABUSO di paracetamolo in bambini sotto ai 15 mesi d’età possa portare in futuro allo sviluppo di allergie anche gravi, ma stiamo parlando di un ABUSO (cioè uso eccessivo) senza controllo medico.

TUTTI I FARMACI hanno controindicazioni, e vanno somministrati SEMPRE dietro consiglio medico, specie su bimbi così piccoli. Ma dissuadere la gente dall’uso di un farmaco così importante spingendoli a terapie “alternative” come immergere il piccolo in acqua gelida per abbassargli la febbre è da idioti, che di medicina non capiscono nulla, e che farebbero meglio a curarsi il cervello!

I siti che diffondono allarmismo al riguardo evitano di pubblicarne le fonti, proprio perché loro hanno tagliato e incollato brani di quest’intervista a proprio uso e consumo… poveri uTonti, ma soprattutto poveri i loro figli!

Per concludere vi riporto le ottime considerazioni di un medico, il Prof.Roberto Burioni, che ha da poco pubblicato questo post su Facebook, che ha circolato come commento ad una battuta sulla notizia di cui sopra:

2015-09-29

Non è vero che i vaccini, il mercurio o gli altri conservanti contenuti nei vaccini causano l’autismo.

La scienza l’ha provato nel più definitivo dei modi e nessuno sano di mente con un minimo di reputazione scientifica mette in dubbio questa cosa.

Chi vi dice che i vaccini causano l’autismo nei migliore dei casi è un ignorante male informato; nell’eventualità peggiore è qualcuno in malafede che vi vuole fregare. In un caso e nell’altro, vi mette in pericolo. Stategli lontano, specie se si tratta di un medico che ha il dovere professionale di essere correttamente informato.

Dire che i vaccini causano l’autismo è una bugia, così come è una bugia dire che la terra è piatta (e si trova su internet chi dice che la terra è piatta) o che la luna non esiste (e si trova su internet chi dice che la luna non esiste) o che 100 meno 40 non fa 60, ma 10.

In realtà quello che dice che 100 – 60 = 10 non lo trovate su internet, ma se andate in un negozio pagando con una banconota da cento euro un oggetto che ne costa 40 e il negoziante prova a darvene solo 10 di resto dicendovi che l’aritmetica è tutta sbagliata per un complotto mondiale dei produttori di calcolatrici non credeteci, perché in realtà vi vuole fregare. Pensate a questo esempio quando qualcuno vi dice che i vaccini causano l’autismo, perché l’affermazione “i vaccini non causano l’autismo” è tanto vera quanto “100 – 60 = 40”.

E’ tuttavia bene precisare che il vaccinare un bambino è una pratica che lo proteggerà in tutta sicurezza da malattie molto pericolose, ma ha alcuni limiti: in nessun modo riuscirà a conferirgli la capacità di guidare veicoli, per cui – anche se l’avete letto su internet – dopo la vaccinazione non dategli le chiavi dell’auto.

Invece che leggervi i soliti siti di informazione alternativa, siate bravi, date più spazio a persone come il Prof.Burioni, questa è medicina, il resto è fuffa!

maicolengel at butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!