…l’intelligenza è un dono raro, non siamo riusciti a riprodurla in laboratorio.

succi-antivaccinista-infiltrato2

No a parte gli scherzi, l’ammissione è la solita, che la Merck avrebbe ammesso di avere inoculato il virus del cancro con i vaccini. La storia non è mica una bufala, tutto vero e verificato, peccato si tratti di una storia che ha oltre 50 anni, ne avevamo già parlato in un pezzo che trovate qui!

Cosa vi raccontavo un anno fa? Le stesse cose che posso raccontarvi oggi, cioè che si tratta di disinformazione anti vaccinista, bastarda oltretutto perché non specifica mai nei titoli che la notizia si riferisce a fatti avvenuti in una ristretta area servita da un azienda che in realtà non è la Merck, e che tutto ciò è avvenuto tra il 1955 e il 1961, tra i 53 e i 59 anni fa.

I fatti raccontati non sono un segreto, sono noti, e non si è trattato di una malpratica, causata dall’arretratezza di test e strumenti in uso all’epoca, non di cosa intenzionale. Vi riporto qualche piccolo pezzo del vecchio articolo:

La Merck (produttrice di vaccini) avrebbe ammesso di aver inoculato il virus del cancro tramite vaccini ad almeno un terzo della popolazione mondiale, l’articolo non fornisce date o fonti verificabili, ma solo generiche informazioni e link a video che parlano si di vaccini ma collegati ad altro…(HIV ad esempio). Il video è parte di un dvd (in vendita sul sito dell’autore: Leonard Horowitz – ex dentista con passioni complottare e salutiste-), la qualità è bassissima, l’audio è quello di una presunta radio intervista a chi le scritte in sovra impressione ci dicono esser  Maurice Hilleman, peccato lo scienziato sia morto nel 2005 e non possa confermare) si capisce che sono stati effettuati svariati tagli in fase di montaggio (e sappiamo che usando lo strumento taglia e incolla si può far dire quello che vogliamo a chiunque al mondo…

…è vero che dal 1955 al 1961 un’azienda americana (American Home Products ) aveva prodotto e venduto milioni di dosi di vaccini contenti un virus denominato SV40 (con potenziali rischi di sviluppo tumori), ma è anche vero che prima del 1962 non vi erano test per rilevarlo, e appena la cosa fu rilevata s’introdussero test che vengono applicati da allora sui lotti di vaccini venduti in Europa, negli Stati Uniti e tanti altri!

L’azienda oggi non esiste più, è stata assorbita dalla Pfizer, quindi anche volendo è davvero uTonto incolpare la Merck della cosa, non trovate? Ma invece giusto pochi giorni fa, il solito pezzo da noi già sbufalato, è stato riportato pressoché identico a sé stesso su Infiltrato, perché risbufalo la cosa? Ma perché Infiltrato vuol fare la testata figa ed indipendente che vi dice quello che altri non dicono…e allora perché ripubblicare una notizia del genere senza minimamente cercare online qualche informazione aggiuntiva? Perché ignorare le tante debunkate già presenti sul web, perché non spiegare almeno di che si tratta dell’attuale Pfizer e non della Merck? Ma perché Infiltrato non è interessato a voi lettori, è interessato solo a che vediate le tonnellate di pubblicità (anche virulenta) che spaccia, nulla importa ad Infiltrato della validità di ciò che passa e che fa leggere a voi…e nulla dovreste dare voi ad Infiltrato, no visualizzazioni, no condivisioni…

NULLA…

succi-antivaccinista-infiltrato

E invece qualcuno di voi mi ha girato proprio un link a questa testata, il che significa che l’ha clikkato e letto (spero) e che quindi ha aumentato il ranking di una delle tante testate che dovrebbero (IMHO) sparire dal web, lentamente, sciogliersi come neve al sole…peccato non succeda!

 

maicolengel at butac punto it