Su Whatsapp sta circolando un messaggio audio che mi viene detto abbia raggiunto molti telefoni cellulari di stranieri.

Impossibile purtroppo risalire alla fonte criminale (questo è l’unico modo di definire la cara signora Bruna) che ha registrato quest’audio, ma sarebbe bello che qualcuno riconoscesse la voce e la denunciasse alle autorità. Quanto segue però non è un debunking vero e proprio, ma uno sfogo da blogger: perdonatemi, ma a volte è davvero troppo.

Veniamo al messaggio: si tratta di un audio della durata di 3 minuti e 38 secondi (trascrizione subito sotto):

Ho usato il riconoscimento vocale per la trascrizione, giusto per averlo anche in formato testuale:

Allora ragazzi per chi è entrato come la maggior parte di voi in Italia come irregolare o come emigrante e sta in attesa di una risposta dalla commissione o di un permesso di soggiorno e non avete nessun documento diciamo che la responsabilità dell’Italia a rilasciarvi  un permesso di soggiorno e portarvi davanti alla commissione decade cioè non esiste più dal momento in cui sono trascorsi 12 mesi dal momento in cui voi siete entrati in Italia.

Quindi per dire se io Bruna illegale entro in Italia adesso a dicembre, a dicembre del 2019, quindi trascorso un anno se Bruna decide di spostarsi, che ne so in Germania, non è più competenza dell’Italia a rilasciarmi un permesso di soggiorno ma è competenza del paese in cui mi trovo in Germania in questo caso. Quindi anche se sono un immigrato irregolare quindi senza documenti, senza niente, trascorsi 12 mesi dal momento in cui io ero entrato nel territorio italiano e poi mi sono spostato me ne sono andato in in Germania Svizzera in Francia è il paese in cui realmente mi trovo che si dovrà occupare. Capito?

No, onestamente…

…ho capito poco, ma l’audio prosegue:

Quindi per tutti voi che non avete documenti che siete in attesa della commissione e tutto, siccome ho detto da gennaio del 2019 tutti quelli che non hanno ottenuto nessun tipo di documento verranno mandati via mandati indietro, per questo dico è meglio muoversi ora perché comunque i tempi da quando siete entrati in Italia chi è in attesa di documenti è già trascorso e anche parecchio penso che sono passati pure per alcuni anche un anno e mezzo due anni quindi potete spostarvi cercate di spostarvi in un altro paese perché poi sarà responsabilità di quel paese occuparvi di voi.

Certo non optate per paesi come l’Austria La Spagna, da quello che sto sentendo anche il Portogallo e la Francia, che stanno diventando molto chiusi nei confronti degli immigrati però la legge diciamo c’è anche in questi paesi. Bisogna purtroppo io non posso parlare delle leggi di questi paesi perché non li conosco però posso dirvi questo che per quanto riguarda la legge comun… per l’Unione Europea dovrebbe essere uguale per tutti quelli che sono appartenenti all’Unione Europea anche se magari alcuni nel frattempo, come sta facendo l’Italia, hanno adottato altri regolamenti Quindi vi consiglio la Svizzera e vi consiglio la Germania vi consiglio l’Olanda e la Danimarca paesi il più nordeuropei più è possibile

L’invito è chiaro: scappate, perché a gennaio 2019 verrete tutti rimandati a casa, scappate verso il Nord Europa, prime destinazioni Svizzera e Germania.

Menzogne

Non c’è nulla di vero in quanto riportato dalla sedicente signora Bruna, eccetto il fatto che in Italia siano cambiate alcune regole. A causa di questo ci sono alcuni immigrati, che fino a poco fa avevano la sicurezza di un tetto presso centri accoglienza, che sono finiti in mezzo a una strada. Cosa che ovviamente contribuisce a quella percezione falsata sul pericolo immigrati che alcuni politici desiderano gravi sul Paese: tattiche politiche che ricordano tempi grigi.

Mai condividere messaggi privi di fonti

Lo ripeto da tempo, i messaggi allarmistici su Whatsapp andrebbero regolarmente denunciati alle autorità, e Whatsapp dovrebbe velocemente fornire l’identità dei primi che li hanno diffusi. Solo così si può pensare di farla pagare cara a quelli che si divertono così. Purtroppo gli amici della signora, gli unici che potrebbero riconoscerla, la copriranno il più possibile. Omertà e collusione sono la colazione dei campioni nel nostro Paese.

Concludendo

La cara signora “Bruna” merita di essere beccata, e merita una sanzione di quelle da ricordarsi. Ma sarebbe ancora più bello beccare chi l’ha imbeccata, chi l’ha aiutata a mettere giù il testo che sta recitando. Qualcuno avrà ricevuto per primo il messaggio di Bruna, ecco, quel qualcuno è complice di un gesto vergognoso.

Oltretutto consigliare di scappare verso la Svizzera è indicativo della mentalità degli autori. La Svizzera non fa parte dell’Unione, ha regole tutte sue, è il Paese confinante (probabilmente insieme alla Francia) che li tratterebbe peggio.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!