LoSai ci delizia con un altro articolo disinformativo, tipico di quella cultura cattolico/creazionista di cui è pregno tutto il sito!

La notizia (come spesso accade) parte da fatti reali e confermabili: il primario del reparto di Medicina della sessualità dell’ospedale Careggi di Firenze, Mario Maggio, avrebbe (anzi HA) proposto di usare terapie ormonali su bimbi che presentino disforia di genere in fase per adolescenziale.

Le terapie servirebbero per ritardare l’arrivo dell’adolescenza e capire se la disforia di genere sia una fase o uno stato definitivo, nel qual caso usando gli ormoni si potrebbero risparmiare a questi giovani gravi disturbi successivi.

Nessuno parla di operare bambini e si sta comunque parlando di un numero di eventuali casi ridicolo, pochi, pochissimi, anche perché per arrivare ad una diagnosi così grossa prima si passa per moltissimi altri passaggi. Inoltre nessuno parla d’interventi chirurgici per cambiare sesso, ma solo di terapie ormonali (da cui si può sempre tornare indietro) che potrebbero in qualche raro caso aiutare sia fisicamente che psicologicamente questi bambini.

La proposta arriva perché si sono avuti casi di disforia di genere molto precoci e su cui non intervenendo si è stati costretti a difficili e costosi interventi chirurgici più tardi nella vita. Io non sarei d’accordo nel particare un intervento chirurgico ad un bambino che poco può capire e sapere del sesso e delle problematiche a cui potrà andare incontro nella vita, ma se una terapia ormonale (che già si pratica su bambini e ragazzi che hanno uno sviluppo adolescenziale troppo precoce o veloce) potesse risolvere alcune problematiche non ci vedo nulla di male.

Detto ciò non mi schiero pro o contro, ma voglio solo cercare di fare chiarezza a riguardo. Nessuno ha proposto di diminuire l’età in cui si pratica il cambio di sesso, nessuno ha proposto di effettuare la cosa su dei bambini, si è solo proposto di effettuare certe terapie NON INVASIVE a seguito di diagnosi ben definite su alcuni (rarissimi) bambini con problematiche di genere.

Qui alcune fonti:

l’articolo becero e omofobo di LoSai:
http://www.losai.eu/italia-trattamento-ormonale-per-cambiare-sesso-ai-bambini-delirio-di-onnipotenza/
ma non sono i soli a titolare in amniera sensazionalistica:
http://www.tempi.it/arriva-anche-in-italia-il-trattamento-ormonale-per-cambiare-sesso-ai-bambini#.UmpGtXDEFHk
http://www.imolaoggi.it/2013/10/23/minori-spiati-per-bloccare-la-puberta-al-fine-di-indirizzarli-verso-il-sesso-giusto/

E qui l’informazione più corretta che è stata data:
http://www.leggo.it/SOCIETA/SANITA/transessuali_pubert_amp_agrave_studio/notizie/343738.shtml