poliomelite1

Il 5 maggio scorso tante testate italiane hanno pubblicato un articolo molto allarmistico su un’emergenza poliomielite evidenziata dall’Organizzazione mondiale della sanità!

O almeno questi sono i titoli di alcune delle testate che ho trovato in giro.

Da Repubblica:

Oms decreta allerta globale per la diffusione di poliomielite

Da La Stampa:

Allarme dell’Oms: la poliomielite sta ritornando

Dal Corriere della sera:

L’Oms: «Troppi casi di poliomielite» E decreta l’emergenza internazionale

Da AGI, Agenzia Giornalistica Italiana:

Torna la paura poliomielite, Oms “Emergenza mondiale”

Oh cacchio, c’è davvero da preoccuparsi…o no?

Prima di correre ai ripari e barricare mio figlio in casa vado a vedere cosa dice l’OMS in merito, cerco sul loro sito…ma l’ultima news a riguardo parla di come in India stia procedendo bene l’eradicazione..boh, strano, dicono emergenza  internazionale, allerta globale…ma qui non vedo alcun segnale di pericolo…

india polio

Cercando cercando si arriva finalmente a trovare (no, non potevano essersela inventata di sana pianta, da qualche parte qualcosa doveva esserci e  il buon Paolo ora lavora per l’OMS, basta chiedere).

????????????????????????

E difatti trova una menzione di un focolaio di poliomielite in Medio Oriente, aggiornamento più recente, 21 Marzo 2014.

Ripeto VENTUNO marzo 2014!

E cosa ci racconta quest’articolo? Andiamo direttamente alle conclusioni:

In total, 186 positive samples have been collected since 3 February 2013, the most recent of which on 16 February 2014. In West Bank and Gaza Strip 3 WPV1-positive samples have been detected by environmental surveillance, the most recent of which was detected in January 2014. No cases of polio paralysis have been detected in Israel, West Bank or Gaza Strip; WPV1 has been isolated from sewage samples only.

In totale, 186 campioni positivi sono stati raccolti dal 3 febbraio 2013, la più recente delle quali il 16 febbraio 2014. Nel West Bank e Striscia di Gaza 3 campioni WPV1-positivi sono stati rilevati dalla sorveglianza ambientale, il più recente dei quali è stata rilevato a gennaio 2014. Nessun caso di polio paralisi sono stati rilevati in Israele, Cisgiordania e Striscia di Gaza; WPV1 è stato isolato a partire da soli campioni di acque reflue.

 In realtà questi sono gli ultimi dati in termini di studio e ricerca (l’ultimo campione di virus è stato trovato 4 mesi fa, quindi non notizia fresca fresca), ma esiste un aggiornamento più recente che compare sulle pagine dell’Organizzazione Mondiale della sanità. lo trovate qui. E leggendo solo il titolo forse verrebbe da dire che allora l’emergenza ci sia per davvero, ma in realtà basta conoscere l’inglese (cosa che forse non tutte le redazioni giornalistiche sanno) e cercare di tradurre la cosa!

Vi riporto un piccolo passaggio:

Today, after receiving advice from an Emergency Committee of independent experts and in order to protect progress toward
eradication, WHO Director-General Margaret Chan declared the recent international spread of wild poliovirus a “public health
emergency of international concern,” and issued Temporary Recommendations under the International Health Regulations (2005) to  prevent further spread of the disease as the high season approaches.

This decision comes at a time when the world is better-positioned than ever to end polio. The program is making progress against all  objectives of the ‘endgame’ Strategic Plan to end all polio by 2018. India, considered the most technically-challenging place to
eradicate polio, is polio-free and more of the world’s population lives in certified polio-free regions than ever before.

However, from January to April this year – considered the low-transmission season for polio – the virus has been exported to three  countries in three major epidemiological zones: in central Asia (from Pakistan to Afghanistan), in the Middle East (Syria to Iraq) and in  Central Africa (Cameroon to Equatorial Guinea). Although outbreaks have been an expected risk in global eradication, the Committee  deemed consequences of further international spread to be particularly acute at this moment, with several countries with complex humanitarian emergencies or other major challenges bordering these infected countries.

Che tradotto rende più o meno così:

Oggi , dopo aver ricevuto il parere di un comitato di emergenza di esperti indipendenti e al fine di proteggere i progressi verso l’eradicazione , il Direttore Generale Margaret Chan ha dichiarato la recente diffusione internazionale di poliovirus selvaggi una ” emergenza per la salute pubblica di rilevanza internazionale “, e ha formulato raccomandazioni temporanee a norma del Regolamento Sanitario Internazionale (2005 ) a prevenire l’ulteriore diffusione della malattia con l’avvicinarsi dell’alta stagione .

Questa decisione arriva in un momento in cui il mondo è nella migliore posizione di sempre per eradicare la polio . Il programma sta facendo progressi verso tutti gli obiettivi del Piano Strategico  per eradicare del tutto la polio entro il 2018 . L’India , considerato il luogo più tecnicamente impegnativo per eradicazione della polio , è libera dalla polio e la maggioranza della popolazione mondiale vive oggi in regioni certificate libere dalla polio certificati.

Tuttavia, da gennaio ad aprile di quest’anno – considerata la bassa stagione  per la trasmissione della polio – il virus è stato esportato a tre paesi in tre grandi zone epidemiologici : in Asia centrale ( dal Pakistan all’Afghanistan ) , in Medio Oriente ( Siria in Iraq ) e in Africa centrale ( Camerun in Guinea Equatoriale) .

Anche se i focolai sono stati considerati un rischio atteso nel piano di eradicazione globale, il Comitato considera le conseguenze di un’ulteriore diffusione internazionale particolarmente pericolose in questo momento, con diversi paesi con emergenze umanitarie complesse o altre grandi sfide che confinano con tali paesi infetti.

Quindi l’avviso di emergenza è fatto solo ed unicamente per tenere l’allerta alta, ma tutto quanto è avvenuto finora era previsto dall’OMS e non c’è nessun vero allarme di cui parlare, specie in europa e nei paesi occidentali dove la Polio è già stata eradicata da tempo.

Titolare come hanno fatto le testate italiane sopra riportate è sciocco, intanto perché fa sembrare la cosa come una vera emergenza anche per noi quando invece poi negli articoli spiegano quasi tutti che non c’è alcun rischio di ripresa della cosa in posti come l’Italia. Io lo so che siete li per vendere i giornali. Capisco, ma non so, quando da piccolo sognavo di fare il giornalista non era per i titoloni, ma per l’informazione corretta che si deve dare, voi invece mi sembra siate li solo per vendere senza più nessuna poesia, nessuna etica.

Ah dimenticavo, per chi non lo sapesse dietro l’eradicazione della Polio nel mondo c’è il Rotary International, che da decenni raccoglie i soldini destinati ad acquistare materiali e medicinali sufficienti per arrivare ad un mondo davvero libero da questa orrenda sciagura!