Sui social media, ormai da molto tempo, ha preso piede (il gruppo italiano più grande su Facebook conta quasi 15.000 membri) una nuova pseudomedicinaquella della “Salvezza Globale e Sviluppo Armonico”, un particolare “metodo di cura” creato dal russo Grigori Petrovich Grabovoiun matematico russo secondo il quale è possibile risolvere qualunque problema nella vita ricorrendo al suo metodo.  

Per capire però come nasca questo metodo, prima di tutto bisogna fare un passo indietro e capire chi sia Grigori Grabovoi, ovvero un matematico kazako nato nel 1963 che ha lavorato per dieci anni nel settore aeronautico e la cui vita cambia il 27 ottobre 1995, quando partecipa a un incontro di chiaroveggenti. In quel momento Grigori ha un’idea e comincia a sviluppare un suo metodo di guarigione che, a sua detta, può permettere di guarire tutte le malattie, teletrasportarsi, riparare guasti elettrici e meccanici a distanza su aeroplani, stazioni spaziali e centrali nucleari, e resuscitare i morti. 

Come illustrato da Grabovoi nella sua trilogia “The Practice of Control. The Way to Salvation, lo scopo delle sue tecniche è permettere a tutti di raggiungere uno stato di immortalità e di salute perfetta per poter risorgere nella gloria del Signore, e per fare questo ha messo a punto una particolare tecnica, che prevede uno stato di meditazione e consiste nell’immaginare il proprio corpo immerso in un corpo di luce e visualizzaro pronunciare una serie di sequenze numeriche specifiche che dovrebbero portare alla soluzione dei problemi. Qualche esempio? Per un arresto cardiaco la sequenza giusta è 8915678 mentre per un tumore al seno è 9817453. 

I problemi per Grabovoi nascono nel 2006, dopo la strage di Beslanquando il santone russo, dopo aver pubblicato nel 2001 un libro intitolato Resurrection into Eternal Life from now on in our Reality”ha annunciato di poter resuscitare tutti i 186 bambini vittime della strage dietro compensopurtroppo per lui il tentativo è fallito e le madri del comitato “Madri di Beslan” hanno presentato una denuncia collettiva che è approdata in tribunale solo nel 2006. Nel marzo del 2008 Grigori però viene arrestato per tutt’altro motivo, ovvero frode commessa da un gruppo organizzato di persone” per aver messo in piedi un marketing piramidale dove, dietro al pagamento di una somma, i suoi accoliti promettevano la resurrezione delle persone appena morte e lui guadagnava una percentuale del 10% sulle tariffe pagate dai parenti dei defunti. La corte di Tagansky, nel luglio del 2008, ha condannato Grabovoi a undici anni di prigione, al pagamento di una multa di un milione di rubli e a un risarcimento per danni materiali di 39.000 rubli a ciascuna delle sette vittime. È stato rilasciato il 22 maggio 2010. 

Non male per uno che nel 2004 ha annunciato la volontà di fondare un partito politico e candidarsi nel 2008 alla posizione di Presidente della Federazione Russa, e che si annunciava come “la seconda venuta di Gesù Cristo”, non trovate?  

Chiudiamo con una chicca: nel 2011 Grabovoi ha registrato il suo stesso nome e cognome all’Ufficio Brevetti Europeo con numero di registrazione 009414632. Per questo motivo, come spiegava il blog No alle pseudoscienze già nel 2015:

Vi starete chiedendo quali siano questi sofisticatissimi metodi da lui sviluppati. Ebbene, non ne posso parlare direttamente, perché il signor Grigori Grabovoi ha registrato il suo stesso nome e cognome all’ufficio brevetti europeo con numero di registrazione 009414632richiesta fatta casualmente proprio nel 2010 (il 30 settembre) e registrata nel 2011, di conseguenza non posso parlare senza la sua autorizzazione, che non ci verrà MAI data, delle cose e dei servizi marchiati con questo nome commerciale, quantomeno prima del 2020.

Manca poco ad avere la possibilità di fare chiarezza sulla figura di questo soggetto e sulle sue teorie.

Stefano

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!