thunderstruck-grazie

Un anno fa usciva il mio primo pezzo per butac.
Mi sembra doveroso, ringraziarvi per aver letto, commentato apprezzato e condiviso i miei 51 “articoli”. Se sono arrivata fin qui è anche “colpa vostra” che mi avete dato fiducia, nonostante il mio primo pezzo (sull’e-cat) non sia stato decisamente il mio migliore articolo.

Spero nel frattempo di essere migliorata e spero di continuare a migliorare.

Ringrazio anche chi, a seguito di alcuni articoli, mi ha augurato morte e malattie varie. Mi ha fatto capire di essere sulla strada giusta. Per me chi conclude una discussione o la evita proprio, augurando morte/malattie al proprio interlocutore lo fa quando sa di essere in torto (e non vuole ammetterlo) o quando sa di non aver argomenti validi per sostenere la propria tesi.

Vorrei avere la possibilità di ringraziare personalmente ogni singolo lettore, se non altro per la pazienza di cui siete dotati: i miei articoli sono spesso lunghi, tecnici e pieni di dettagli nonostante cerchi di limitarmi altrimenti verrebbero fuori delle enciclopedie. Ma sono fatta così. Deformazione professionale. images (51)Spesso sono stata accusata di “non metterci la faccia” e di nascondermi dietro uno pseudonimo. Ritengo che non dovrebbe essere importante la faccia di scrive ma cosa scrive. Ad ogni modo, le motivazioni per cui uso uno pseudonimo sono personali e non credo di doverle spiegare chi mi accusa. Le spiegai a Maicolengel a suo tempo il quale approvò la mia scelta.

Ringrazio il “grande capo” Maicolengel e tutti gli altri autori. I primi a credere in me sono stati proprio loro: Maicolengel, Neil, PA… ah sì, anche Il Ninth che non perde occasione per rimarcare che sono alla soglia degli -anta chiamandomi “Juventus”,download (36) nonostante la mia quasi totale indifferenza verso il mondo del calcio; se gli chiedete perché “Juventus” vi risponderà “eh… perché è detta la Vecchia Signora”. Che carino e simpatico vero? Ringrazio anche Noemi, che ho conosciuto dopo e che aspetto sempre che venga a trovarmi. Nutro una stima e  un rispetto immensi verso tutti voi, siete persone meravigliose, e meravigliose è riduttivo. Siete la mia seconda famiglia; mi spiace solo che le vicissitudini quotidiane e l’essere sparpagliati per l’Italia ci impediscano di vederci con regolare frequenza.
Spero di conoscere dal vivo al più presto anche Lola Fox, Uriel, Spider Jerusalem.

Avrei voluto raccontarvi di me, ma questo non è un blog “personale”, è un luogo dove si fa corretta informazione non “pettegolezzo”. E poi questo breve articolo sarebbe diventato wall of text, annoiandovi a morte.

Grazie.

Thunderstruck at butac .it


Thundesrtruck (TS d’ora in poi),  starà anche arrivando agli anta ma ha una grinta esagerata e odia le bufale con tutto il cuore. Desidero raccontarvi un po’ di come è nata questa collaborazione, chissà magari anche qualcuno di voi ha voglia di cimentarsi con l’arte della demstificazione. TS prima di essere TS era un’avida lettrice di Butac, arguta commentatrice che non lesinava correzioni quando necessario. Lo è stata a lungo, e due anni fa quando ho girato un invito a lei e ad altri amici virtuali di Butac ha fatto le valige ed è venuta a conoscere me, DottPA, Neil e il Ninth (Noemi non era ancora dei nostri). Un weekend di chiacchiere ed era come se ci conoscessimo da anni, c’è voluto poco perché provasse a scrivere anche lei qualche cosa. Noi siamo grati a lei della sua puntigliosità, del quantitativo di informazioni che da al lettore, tutte sempre linkate nelle fonti. È bello averla con noi.  Ci tengo ad evidenziare che anche se non la vedete comparire spesso come firma TS è sempre presente nella redazione virtuale, a dare consigli, suggerimenti, a verificare i pezzi, lei c’è.

Grazie TS da tutti noi

maicolengel

Per chi avesse voglia di farsi un giro sul trenino dei ricordi qui trovate tutti gli articoli di TS.

Per comodità vostra qui miei 10 preferiti: