C’è uno youtuber che da marzo sta diffondendo video che riprendono teorie del complotto di vario genere. Non vi faccio il nome del soggetto, non è importante ai fini di quanto andiamo a discutere. Sul suo canale questo youtuber ha rimesso in circolazione un video che arriva dal Messico, o più precisamente dall’Ospedale delle Americhe di Ecatepec.

Il video viene diffuso in Italia con questo titolo:

STANNO UCCIDENDO I LORO FAMIGLIARI . GLI OSPEDALI STANNO UCCIDENDO (QUESTI I COMMENTI TRADOTTI)

In tre giorni oltre 120mila visualizzazioni, senza contare quelle generate da altri siti dove lo stesso è stato condiviso (curioso che alcuni siano siti russi…). Ma andiamo avanti. Quello che ci interessa è capire cosa stiamo guardando. Nel video sentiamo una donna urlare, è la stessa che tiene la telecamera a quanto pare, non si capisce granché delle riprese. La voce della donna dice che la gente viene fatta morire nell’ospedale, che lei non crede nel virus, che non è vero niente, che è solo una scusa per uccidere la gente. Il video è in una qualità troppo bassa per capire granché.

Ma un fact-checker deve cercare le fonti di una notizia. Ed è quel che ho fatto: ho preso il testo del video da Youtube, e ho fatto ricerche che mi hanno permesso di arrivare a quest’articolo uscito proprio il 2 maggio 202 sulla testata La Silla Rota.

Ho cercato altre conferme per farvi un piccolo sunto di quanto si vede nel video. Si tratta dell’assalto da parte di circa trenta cittadini messicani all’Ospedale delle Americhe di cui sopra. I trenta erano alla ricerca di un giovane che era stato ricoverato nell’ospedale e che è stato comunicato fosse morto. Dall’audio par di capire che si tratti della madre più un discreto numero di amici e parenti del giovane in questione. Tutti convinti che il virus in realtà non esista e si tratti di una copertura per altro.

Nell’ospedale non c’era alcun servizio di vigilanza e quindi questi soggetti sono riusciti a girare indisturbati per una ventina di minuti, urlando, correndo, assalendo il personale medico presente. Ma non solo, nei venti minuti trascorsi cercando questo paziente (e lamentando che non venivano fatti entrare per paura del supposto contagio) sono anche riusciti ad aprire alcune bodybag, con all’interno corpi di persone che sono morte in questi giorni, probabilmente in parte anche vittime di CoVid-19. La madre del ragazzo, dopo esser stata accompagnata alla porta, ha continuato con le sua urla, sostenendo che il virus non esiste, che la gente sta morendo per colpa di quello che gli viene iniettato. Mi pare abbastanza palese che sia a sua volta vittima di information disorder.

Quindi, il video mostra persone che, convinte dell’inesistenza del virus da soggetti come lo stesso youtuber che lo sta condividendo in Italia, hanno assaltato una struttura sanitaria in cui era morto un loro parente. L’hanno assaltata perché non gli veniva permesso vedere il cadavere, a causa del timore di contagio.

Contagio che probabilmente ora ha colpito anche alcuni di loro…

Non credo serva aggiungere altro.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!