Sono giorni che tanti riportano le parole del Dalai Lama, riassumendole in maniera che sembri che il Dalai Lama sia contrario all’immigrazione attuale. In realtà esiste un video, pubblicato nella sua versione italiana proprio dal sito ufficiale dedicato al Dalai Lama, che riporta sia in inglese che in italiano le esatte parole usate:

When refugees from other countries have come to Europe, it’s wonderful that Germany and other European countries have given them help. However, I think that most of those refugees think of their own lands as home, but just now there is lots of killing, bullying and suffering there. That’s why they escaped. So, in the short term, European countries should provide them with shelter, and should particularly provide children with facilities for education and training, including mechanical training, for the young people. The aim is that they should eventually be able to return to rebuild their own countries. That has been my view right from the beginning.

“For example, we Tibetans took shelter in India, but most Tibetans want to return to Tibet when the situation there has changed. Each country has its own culture, language, way of life, and it is better for people to live in their own country. That is my view.

E in italiano:

Quando i rifugiati provenienti da altri Paesi sono arrivati in Europa, è meraviglioso che la Germania e altri Paesi europei abbiano dato loro aiuto. Tuttavia, penso che la maggior parte di questi rifugiati considerino la propria terra come la loro casa dove però, proprio ora, avvengono moltissime uccisioni e sopraffazioni e c’è molta sofferenza. Ecco perché sono scappati. Pertanto, a breve termine, i Paesi europei devono fornire loro asilo e, in particolare, fornire ai bambini strutture per l’istruzione e ai giovani una formazione in competenze pratiche come la meccanica. L’obiettivo è che un giorno essi possano tornare a casa e ricostruire il proprio paese. Questa è stata la mia opinione fin dall’inizio.

Noi tibetani, per esempio, ci siamo rifugiati in India, ma la maggior parte dei tibetani vuole tornare in Tibet, quando la situazione sarà cambiata. Ogni paese ha la sua cultura, la sua lingua, il suo modo di vivere ed è meglio che la gente viva nel proprio paese. Questa è la mia opinione

E volendo esiste il video, con domanda e risposta:

 

Riassumere senza riportare tutto usando solo l’espressione :

“L’Europa ​appartiene agli europei”

…è disinformazione. Non giornalismo, non corretta informazione o cronaca, ma disinformazione politica. Non capirlo purtroppo significa avere perso del tutto il proprio spirito critico.

maicolengel at butac punto it