GATTORAGUSA
aggiornamento del 29 DICEMBRE 2014
Catena Umana non si smentisce mai, e pur di fare un po’ di scompiglio rimette in circolo una notizia di diverso tempo fa, falsa! Lo so che chi crede alle boiate di pagine come quello non legge Butac se non per autoconvincersi che siamo pagati dal PD. Ma spero sempre ci sia almeno uno con un minimo di sale in zucca a cui venga il dubbio che a me di PDL, PD M5S LN e compagni di merende non me ne può importare nulla. Se è fuffa la tratto, da qualsiasi lato venga. Non credo sia necessario rivedere quanto scritto a suo tempo, un anno fa…

Sta rigirando la bufala del gatto crocifisso. Otto mesi fa si diceva che l’immagine venisse da un CPT in Italia, ora dicono che venga da Ragusa e che siano immigrati clandestini che protestano contro la religione cattolica…La mamma degli uTonti é sempre incinta, non ci si puó fare nulla. La foto gira in rete da circa due anni il testo che accompagna la foto sostiene che la foto è scattata in Italia (cambia il luogo: a volte un CPT, a volte un campo nomadi, a volte una festa musulmana), che sono musulmani che ridicolizzano così la religione cattolica protestando contro il trattamento che noi riserveremmo a loro.

BUFALE!

La foto è stata scattata in Nigeria (anche se per primo si è indicato il Ghana, ma anche in quel caso era una bufala), postata su facebook nel 2011 presubilmente dall’autore dello scatto stesso! Non si sa perché e percome sia stato maltrattato (e ucciso) così il gatto (magari era già morto, non si sa nulla a riguardo), l’unica nota che si trova online che mi dia l’aria dell’esser fondata è dall’ente protezione animali del Ghana che per primo era stato interpellato a riguardo (nel 2011), vi posto il link nei commenti, e vi chiedo per favore di sbufalare la cosa se vi capita a tiro, sono notizie così che alimentano rabbie e malumori razziali, in un paese coi nostri problemi andrebbero evitate…

Chi la condivide senza fare un Fact Check é uno stolto, in quanto getta alcol sul fuoco contro l’immigrazione (clandestina e non)!

http://www.ghanaweb.com/GhanaHomePage/NewsArchive/artikel.php?ID=220759


http://www.africanspotlight.com/2012/09/18/the-truth-about-the-cat-on-the-cross-picture-implicating-nigerian-muslims/

Previous articleI quattro vaccini cubani
Next articleLa morte del Mediterraneo…
46 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre tremila articoli come autore, oltre a collaborazioni varie. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire, non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.