Quando si leggono notizie come questa mi vengono davvero i brividi alla schiena, sembrano notizie da un mondo parallelo dove vivono i nostri doppioni più malvagi e cattivi. Invece no, sono notizie dal nostro pianeta, notizie agghiaccianti… ma sono vere?
Raccontano tanti blog (anti abortisti guarda caso) delle pratiche malsane che si fanno nei paesi asiatici, narrano le cronache che dai feti abortiti vengano ricavate cellule che poi vengono inserite in trattamenti per migliorare le prestazioni sessuali.
Non voglio mettere in dubbio che esistano tradizioni antiche, tradizioni che sostenevano che assumendo in qualche forma il corpo di qualcun’altro se ne assumeva anche la forza sommandola alla propria. Siamo tutti d’accordo che queste antiche tradizioni possano esser resistite fino ad oggi in remote località ma mi pare impossibile che invece suddette pratiche vengano tutt’ora perseguite nella moderna Sud Corea o in Cina, specie se dietro alla cosa ci sono case farmaceutiche ma la notizia sosterrebbe proprio questo.

E’ ‘stato riportato che in alcuni paesi asiatici  bambini abortiti sono stati essiccati e macinati per mettere in capsule e poi essere venduti sul mercato nero come le vitamine per migliorare la capacità sessuale .

E’ stato riportato? Da chi? Sebbene l’articolo  a riguardo sia di due giorni fa il link mi porta ad una notizia su un sito che si chiama WEIRD ASIA NEWS del 2011, quindi la notizia anche fosse vera è vecchia di quasi tre anni. Le fonti che citava la notizia originale del 2011 sono TUTTE SVANITE, non i siti a cui rimandava, solo le pagine che facevano da riferimenti (che mi lascia pensare che fossero articoli a loro volta FUFFA che col tempo sono stati cancellati avendo esaurito il loro compito di spargere disinformazione). Ovviamente dopo il post del 2011 è arrivato il “grande” Daily Mail (fonte FUFFARA per eccellenza, quando trovate che un pezzo parte dal Daily Mail imparate: SEMPRE DUBITARE) a riportarla tale e quale arricchita di foto a Maggio 2012… e dal Daily Mail la notizia ovviamente h fatto il giro del mondo:
http://www.dailymail.co.uk/news/article-2140702/South-Korea-customs-officials-thousands-pills-filled-powdered-human-baby-flesh.html

Nella sua ultima versione italiana l’autore che copia traduce (col traduttore di google vista la pessima prosa) e incolla pari pari da mille siti, lasciandoci con un articolo davvero senza capo ne coda, frasi insensate:

Se questo non è un motivo per smettere di comprare e sostenere queste aziende non sanno cosa altro potrebbe farlo

Attacchi politici:

 Con la piena approvazione dell’amministrazione Obama, una società statunitense ha in programma per l’iniezione di cellule cerebrali da bambino abortito negli occhi dei pazienti per vedere se questo aiuta a migliorare la vostra visione.

Insomma tutti gli ingredienti per il classico pezzo complottista. Ci sarà qualcosa di vero?
Cominciamo dicendo che i fatti sono molto poco chiari, all’inizio del pezzo si parla dell’azienda che userebbe i feti abortiti nei propri prodotti, la Senomyx che è un’azienda che ricerca nuove biotecnologie… si verissimo, ma TUTTI I SUOI STUDI avvengono per merito di cellule riprodotte ricavate inizialmente da un feto sano abortito all’inizio degli anni 70, si UN FETO, non dieci, non cento, non mille, UN SINGOLO CASO, come succede in altre pratiche di ricerca, le cellule sono state fatte riprodurre in vitro e da li si è partiti con la ricerca. Lo so è difficile da comprendere per tutti i complottisti in ascolto, ma da un unica cellula staminale volendo ne posso ricavare quante ne voglio, moltiplicare la cosa in laboratorio è una pratica comunissima e MOLTO meno dispendiosa che dover avere cadaveri freschi su cui lavorare (anche se fa tanto film dell’orrore); in questa maniera i campioni sono TUTTI uguali, non ho rischi di differenze tra un campione o l’altro, perché originano tutti dallo stesso ceppo iniziale.

Ma i nostri amici vogliono andare oltre. L’articolo vuole attaccare Obama, la Cina, gli asiatici in generale, e lo fa sostenendo di tutto, dagli aborti operati dal governo cinese seguendo la One Child Policy che “obbliga” le famiglie cinesi ad avere un solo figlio; solo che da Novembre 2013 il governo cinese ha autorizzato tutte le famiglie dove anche solo uno dei genitori è figlio unico ad avere più di un figlio, e che comunque la One Child Policy non è più quella degli anni 80 e 90; anche la Cina si sta evolvendo, già nel 2007 si parlava di rilassamento nelle rigide regole sul singolo figlio per coppia:
http://www.theaustralian.com.au/news/world/china-relaxes-its-one-child-policy/story-e6frg6so-1111112880730

Il pezzo prosegue e attacca la Stem Cell Inc. sostenendo che anche loro stiano usando feti abortiti di 5/10 settimane per i propri studi sulle cellule staminali, la fonte manca, non esistono verifiche in merito e nessuna accusa è mai stata provata. Ma allora è tutta fuffa?

Probabilmente no, sicuramente esistono paesi dove qualche santone usa ancora pratiche con tradizioni millenaria per ricavare dal corpo dei morti unguenti e altro, ma da li a dire che è cosa comune, che ogni anno vengono usati milioni se non miliardi di feti per tutto ciò è ridicolo, specie senza avere nemmeno una fonte verificabile.

 

Maicolengel at butac punto it

Previous articleSospetto Bufala: Le lampadine OEP
Next articleIl virus che si diffonde nell’etere?
46 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre tremila articoli come autore, oltre a collaborazioni varie. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire, non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.