Tassa

 

Bufala dal sapore di spazzatura!

Ultimamente, sta circolando una certa notizia riguardante le tasse sui rifiuti solidi urbani. In pratica, la Cassazione avrebbe stabilito che l’applicazione dell’IVA sulle suddette tasse sarebbe illegittima, dato che si tratterebbe di una tassa e non di una tariffa. In base a quanto detto, si esortano i lettori a richiedere un rimborso del 10% dei 10 anni retroattivi.

Ma è vera questa storia?

Innanzitutto, non è vero che si può chiedere il rimborso per tutte le tasse sui rifiuti.

La Cassazione, con la sentenza n.238 del 24 luglio 2009, ha stabilito l’illegittimità dell’IVA a riguardo della TIA1. E dato che la TIA1 non è applicata in tutti i comuni, solo chi è sotto questa tassa può chiedere il rimborso. Fate attenzione a non confondervi con la TIA2 (in vigore dal 2006) sulla quale l’IVA è ancora applicabile e che la giurisprudenza deve ancora prendere in considerazione.

Per quanto riguarda la TARSU, e la TARES, esse son già esenti dall’IVA. In quanto riconosciute, sin dal principio, come tributi.

Per farla breve, la decisione della Cassazione riguarda solo chi è soggetto alla TIA1.

Lo so che sarebbe bello pagare meno tasse, ma non sempre è così facile!

 

Qui potete trovare la sentenza della Cassazione.

Qui, invece, un articolo a riguardo di Altroconsumo.