ROBA DA BANDA BASSOTTI !

MI8LLEEURO1

Stavolta è il sito Dangerous News che ci propina la notizia economica che tutto il mondo stava aspettando.

Dice: “Finita la crisi, entriamo nel boom economico?” No.

“Allora nel 2016 la disoccupazione italiana scenderà al pari di quella statunitense, al 5%!” No, no…

“Allora certamente calerà la pressione fiscale”. Macché…

La notizia bomba è che arriva la banconota da 1000 €.

Peccato che più che una notizia bomba, sia una notizia “bumba” cioè una notizia “che ce la vogliono dare da bere”.

Com’è possibile che la BCE stampi la banconota da 1000 € se quella da 500 non ha di fatto circolazione?

Bisogna precisare che il sito che ci spaccia la notizia, come fatto da tanti altri suoi simili, si preoccupa di dichiarare che

Questo è un sito satirico, e alcuni degli articoli contenuti in esso sono frutto della fantasia.

Io non capisco cosa ci sia da ridere davanti all’annuncio della presunta messa in circolazione della banconota, tuttavia evidentemente tanta gente ride per nulla o poco più.

O forse l’unica cosa da ridere è vedere  chi la condivide su Facebook.

mille euro

Sta di fatto che ci viene raccontato che:

IN ARRIVO LA NUOVA BANCONOTA DA 1000 EURO… SOLO PER I RICCHI.

Si rinnova l’euro undici anni dopo essere sbarcato sul Vecchio Continente. Al Museo Archeologico di Francoforte il presidente della Bce, Mario Draghi, alzerà ufficialmente il velo sul nuovo taglio da 1000 euro, che andrà ad essere la banconota più “sostanziosa” della seconda serie di banconote denominata “Illuminati”.

 Subito due cose:

1 – Detto museo ripercorre la storia della città di Francoforte sul Meno a partire dalla preistoria. Il museo presenta anche una esposizione permanente sul Medio Oriente e una collezione di altri oggetti antichi. (Fonte Wikipedia). Domanda: cosa centrano le banconote della BCE con la storia della città tedesca?

2 – Quando questo avverrà? Come in tutte le bufale, ci sono sempre delle informazioni pressapochiste e poco precise.

Le nuove banconote riportano nella filigrana e nell’ologramma il ritratto di un ponte, che simboleggia l’unione dei popoli europei sotto l’euro. La nuova banconota da 1000 euro farà il suo ingresso nelle tasche dei cittadini ricchi di Eurolandia a partire da maggio prossimo, mentre gli altri tagli da 15, 20, 30, 50, 100, 200 e 500 euro verranno messi in circolazione gradualmente nel corso di diversi anni e l’introduzione avverrà in ordine progressivo.

Ah, ecco… “Verranno messi” in quanto all’oggi nessuno ha mai speso banconote da 15 o 30 euro. E sinceramente, vista la consistenza dell’articolo, crediamo che ancora per un po’ tali banconote rimarranno confinate ai siti di bufale. Ci chiediamo poi perché possedere 1000 euro significhi essere ricchi. Ma questo è un mistero destinato a rimanere tale.

La serie “Illuminati”, spiega la Bce, è una evoluzione della prima serie ed è stata fortemente voluta ed ispirata dai banchieri Zoellick (World Bank), Lagarde (FMI), Noyer (BIS), Bernanke (Fed Reserve), Draghi (Banca Europea), King (Bank of England). Le banconote avranno gli stessi disegni della serie precedente, ispirata al tema “Epoche e stili”, e gli stessi colori dominanti, ma le caratteristiche di sicurezza sono state perfezionate rendendo l’euro più sicuro e più difficile da falsificare.

  1.  La serie “Illuminati”? Adesso arrivano anche loro… Ah, già, scusate… siamo su un sito satirico. Beh, allora potevano anche tirare in ballo la Banda Bassotti, già che cerano. Almeno avrebbero mantenuto fede alla promessa della satira.
  2. Robert Zoellick (americano) ex presidente della World Bank (con sede a Washington) aveva tale carica fino al 2012, quattro anni fa. E poi che c’entrano gli americani con la moneta europea?
  3. Anche Christian Noyer dall’ottobre scorso non è più a capo della BIS, la Banca dei regolamenti internazionali (Bank for International Settlements).
  4. I nostri amici bufalari sono ancora sfortunati: Ben Bernanke non è più alla presidenza del Comitato dei Governatori della Federal Reserve da due anni. E poi che centra la Federal Reserve con l’Euro? Siamo alla maionese nel caffelatte mi pare…
  5. Ok, adesso ci mettiamo dentro pure gli inglesi (Mervyn King governatore della banca d’Inghilterra)  che con la loro sterlina, ben poco avranno da dire sull’Euro. Manca solo la Cina e poi abbiamo fatto filotto.

Bisogna però sottolineare che il testo dell’articolo debuttava con “11 anni dopo” quindi esso potrebbe risalire al 2013. Anche una analisi dei dati della pagina confermerebbe la data del 2013 ma già allora Robert Zoellick non era più alla presidenza della World Bank. King invece è rimasto in carica alla Banca d’Inghilterra fino al 1° luglio 2013 mentre gli altri nomi citati erano tutti in carica.

 In una circolare dell’INPS specifica che nel 2016 questa banconota sarà distribuita in Italia solo ai titolari di pensioni d’oro e cittadini con redditi superiori ai 250mila euro annui(circa il 2% della popolazione italiana), al fine di evitare episodi di riciclaggio o di trasferimento di denaro fuori dai confini UE, come sta avvenendo con i rarissimi pezzi da 500 Euro.

  1.  Chi percepisce pensioni con importi oltre i mille euro non può incassarle in contanti ma solo tramite accredito in banca. Come farà quindi l’INPS a consegnare dette banconote a chi percepisce oltre 250.000 euro non si sa.
  2. E non si capisce come possa un pensionato che percepisce ad esempio esattamente 1000 euro riciclare o trasferire denaro fuori dall’UE. Cioè perché un pensionato sì e un altro cittadino no?
  3.  Non vi è nessuna notizia di traffico particolare di banconote da 500€ al di fuori dell’UE. Se esse girano poco non è certo perché sono tutte fuori UE anche se è vero che chi traffica illecitamente può avere convenienza ad accumulare detti tagli, sapendo tuttavia che non è facilissimo poterli utilizzare, proprio data la scarsa frequenza di circolazione.

unnamed (16)

Da una veloce analisi delle immagini, abbastanza carine se vogliamo, emerge che:

  1.  La firma non è quella di Draghi, presidente della BCE nel 2013
  2. La data riportata sulla banconota è il 2011, quindi antecedente alla bufala datata presumibilmente 2013, segno quindi che l’immagine non è stata fatta per l’occasione.
  3. Le lettere YIM BRO REN MTN BIG non corrispondono a quelle sulle banconote BCE ECB EZB EKT EKP. È plausibile che l’autore abbia messo una sua sigla firma.
  4. In genere il numero di una banconota anticipata alla stampa da parte della banca emettitrice è 000000000000.

Infine una curiosità: il sito de Il Corriere della sera in data 14-15 luglio 2012 pubblica la notizia secondo la quale  nella repubblica Ceca ci sarebbe stata una vittima di tale inesistente banconota. Ma questo fatto sarebbe antecedente alla bufala di Dangerous News per cui potrebbe verosimilmente essere che questo fatto abbia ispirato la bufala. Ma è altresì vero che l’emissione della banconota da 1000 euro con data 2011 potrebbe avere ispirato la truffa del 2012.

Bisogna altresì aggiungere che circa 6-7-8 anni fa, quindi ancor prima del 2011,  sentii io in prima persona e con le mie orecchie da un notiziario radiofonico Rai del pomeriggio, la notizia che in un supermercato tedesco un truffatore aveva pagato il conto con una banconota da 700 euro e la commessa, poi licenziata, gli aveva pure dato il resto.

Roba da… Banda Bassotti!

Chissà che la commessa licenziata non rappresenti il perfetto lettore di Dangerous News, e di tanti altri siti analoghi?

f4fce28b-0d3f-4e69-97f4-2182520af607

Lola Fox

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!