AGGIORNAMENTO DEL 28 LUGLIO 2015
PIRAMIDEAZZORRE
La notizia di cui parliamo poco sotto è stata riportata TALE E QUALE a distanza di un oltre anno da il Giornale, e non come curiosità, ma come notizia in Cronaca, bisogna che qualcuno mi spieghi cosa vuol dire esattamente la parola Cronaca, credevo s’intendessero fatti di attualità, e credevo che un Giornale facesse perlomeno una sciocca verifica online. E invece…
giornale-piramideazzorre
La notizia spacciata dal Giornale il 16 Luglio 2015 è identica a quella che circolava a Febbraio 2014, nessuna novità, e il fatto che da nessuna parte (eccetto su siti di dubbio gusto) compaia alcuna news riguardo alle fantomatiche piramidi mi lascia interdetto, come è venuto al Giornale pubblicare tale str… scusate sciocchezza, quando non è neppure fresca?
Vi lascio alle parole di Paolo del Febbraio 2014. maicolengel

Pseudo-giornalismo SUBBAQQUO!

Sul sito IlVelino.it, è comparsa la notizia riportata nell’immagine: avrebbero scoperto una piramide sommersa tra le isole San Miguel e Terceira, nelle Azzorre.

Secondo il sito, la piramide sarebbe alta 60 metri, sarebbe perfettamente sagomata, perfettamente allineata con i punti cardinali, e risalirebbe all’ultima glaciazione (terminata 12500 anni fa).

Ma quanto c’è di vero in tutto ciò?

Innanzitutto, una struttura piramidale è stata realmente rilevata nel mare delle Azzorre. La scoperta risale a settembre 2013, ed è opera di Diocleciano Silva. Silva la scoprì per caso, mentre navigava col suo yacht privato.

E le informazioni sicure e verificate finiscono qui. Il resto sono solo voli mentali dello stesso Silva e dei complottari.

Come possiamo vedere dalle immagini del sonar, l’oggetto rilevato ha una forma piramidale, ma ce ne vuole prima di definirla “perfettamente sagomata”.
Inoltre, senza un qualsivoglia punto di riferimento, è impossibile verificare anche l’orientamento della struttura.

Insomma, per come sono presentate, le rilevazioni sonar hanno una valenza scientifica limitata. Per fortuna, entro l’anno, l’APIA (associazione ricerche archeologiche portoghese) verificherà la natura esatta della struttura.

Dal mio punto di vista personale, questo è l’ennesimo caso al quale si deve applicare il rasoio di Occam.

Abbiamo una formazione piramidale sommersa fra due isole, in una zona che si trovava sopra il livello del mare 12500 anni fa.
Le scansioni sonar le hanno ottenute con un GPSmap 520 della Garmin, un prodotto consumer, non professionale. Infatti, si vede chiaramente che la definizione delle scansioni non è delle migliori. Molte linee che dovrebbero essere curve sono rappresentate da segmenti angolati tra di loro.

Quindi, è più probabile che una civiltà risalente a più di 10000 anni fa, la quale non ha lasciato tracce della sua esistenza, abbia costruito una piramide enorme (60 metri non sono pochi), o che un sonar economico abbia rilevato un picco sottomarino naturale e che l’abbia rappresentato come una struttura vagamente piramidale, dato che la scansione non era delle più precise?

Non so voi, ma a me sembra più probabile e realistica la seconda.

 

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!