Narrano le cronache che Le Iene siano state censurate per un servizio “contro” le banche.
Il racconto è preciso, narra di un episodio in cui la Iena Pelazza ci spiega come difenderci quando sono le banche a essere usuraie e non gli strozzini.

Questo video avrebbe fatto il giro del web, e poi è stato cancellato da Mediaset perché andava a pestare i piedi di potenti… sarà vero? Al link a cui mi indirizzano è vero che non c’è nulla, ma basta usare mamma Google, e in men che non si dica… TA-DÀ, abbiamo i link. Sì, perché Pelazza non si è limitato a un solo servizio a riguardo, ne ha fatti ben tre, tutt’ora visibili sul sito di Mediaset e disponibili per chiunque fosse interessato:

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/388776/pelazza-quando-le-banche-sbagliano-.html
http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/392725/pelazza-quando-le-banche-sbagliano.html

Il terzo è un servizio breve (ed è quello citato come censurato negli articoletti) lo si trova qui:

http://www.video.mediaset.it/video/iene/full/410937/puntata-dell-1-ottobre.html

andando al minuto 02:19:48 e via che si va col liscio!

Domanda: se avessero voluto censurarlo del tutto che fatica avrebbero fatto a toglierlo anche dallo streaming della puntata intera?

Ma si capisce che i siti che ne denunciano la scomparsa ci marciano sopra, uno di loro per dimostrare la scomparsa propone un video che dovrebbe testimoniare la censura in atto, e aiutare il consumatore… Peccato che il video parta subito malissimo, è stato caricato il 12 ottobre (a supporto degli articoli sulla censura delle Iene) ma si riferisce ai video di giugno (di cui vi ho postato i link poco sopra), e sostiene che anch’essi siano stati censurati. Del video del 1 ottobre invece non fa cenno… ma poco c’importa!

Quel video lo trovate qui:

e mi ha dato l’impressione di esser in parte una marchetta commerciale, visti i chiari contatti in sovraimpressione che appaiono durante il filmato.

Insomma, nessuna censura, anzi a dirla tutta ho trovato i video precedenti ben più importanti di quest’ultimo… e anch’essi non erano stati censurati.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!