Altro articolo che vi arriva grazie alla segnalazione di un amico di quelli “in real life”. Luca, l’amico in questione, mi ha scritto:

Boccaloni a milioni condividono pillole di “fisica quantistica” con questa bella dimostrazione di “vibrazione risonante”

Sia chiaro, il video per chi è poco pratico di queste cose può sembrare magia, ma è proprio nel momento in  cui ci domandiamo come può succedere quello che si vede nel video che dovrebbe accendersi una lampadina nel nostro cervello.

Il video mostra centinaia di biglie colorate che, introdotte in una scatola di plexiglass trasparente, vengono suddivise perfettamente per colore. Senza che ci sia alcun intervento meccanico, solo rimbalzando.

In rete circola da qualche mese, ma solo ultimamente sembra aver raggiunto il nostro Paese. Sono tanti quelli che riprendendolo dalla bacheca della signora Adriana Barboza Costa, brasiliana, lo condividono su bacheche italiane.

Il testo con cui Adriana pubblica il video riporta:

Non è magia, è fisica quantistica. Ogni pallina ha il suo colore, ogni colore emette un suono che attrae il simile. Un colore nient’altro è che la lunghezza di un’onda di luce, e quella lunghezza d’onda vibra emettendo un suono… L’esempio delle palline forse è il modo più visibile che io conosca di esemplificare una verità sulle energie:”nel mondo delle energie, simile attrae simili”. E sì, questo accade grazie alla “vibrazione risonante”. Quindi, se stiamo vibrando una certa energia nelle nostre vite, come la paura dell’altezza, per esempio, andiamo in situazioni in cui si verificherà la paura di altezza, perché stiamo vibrando questa energia per il mondo. Quando la gente si libera, esce dai punti di vista, dagli spazi di giudizio, dalle mancate autorizzazioni a una vita più piena, leggera, facile, divertente, la gente cambia la vibrazione, passa a vivere in un’altra “lunghezza d’onda”, a emettere un altro “suono” per l’universo, e a ricevere pienezza, leggerezza, facilità, divertimento, ecc….
E succede semplicemente quando simile attrae simili…
Ed è bellissimo e divertente!!!

Ma, come spiegava l’amico Luca, sono tutte baggianate. Il video nasce su ispirazione di quello fatto da un utente Reddit 3 mesi fa. Il redditor non ha fatto altro che usare un software di rendering, ha creato la simulazione di una Galton Box, ha fatto cadere le palline di un solo colore (bianche) e poi ha riavviato la simulazione dopo aver detto al computer di colorare tutte le palline che sono cadute in ogni singolo box di un colore specifico. In questa maniera è tutto molto semplice, gestito totalmente dal computer.

Non c’è nessuna vibrazione del colore, nessun elemento di fisica quantistica, solo quello che potremmo definire un esperimento sociale andato bene (vista quanta gente ci è caduta e ci sta ancora cadendo).

Su Reddit esiste più di un thread dedicato all’argomento, anche perché c’è stata un’evoluzione, il primo video era molto più identificabile come render in 3D:

 

Per renderlo virale è stato necessario rifare la stessa animazione dandogli un’aria meno professionale, con la telecamera in movimento, uno sfondo più reale, delle luci meglio impostate. Come il video che avete potuto vedere in apertura d’articolo.

Non credo serva aggiungere altro.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!