setticemia

Purtroppo questa non è una bufala, tutt’altro, ma è una notizia che ritengo vada fatta girare il più possibile visto che chi dovrebbe farla girare ne parla solo lo stretto indispensabile. In tanti avrete letto la storia della povera mamma morta di sospetta setticemia pochi giorni dopo il parto in casa, quello che forse non vi è stato raccontato è il contorno della vicenda.

La mamma che oggi non c’è più era seguita, tra gli altri, da Ostetrica Laura, al secolo Laura Caposselle, autrice del libro dal titolo:

Nati con l’orologio: Riflessioni sul mondo della nascita” – Un viaggio nei nove mesi che portano alla nascita di una nuova vita. Un viaggio scandito dalle lancette dell’orologio culturale moderno che ostacola spesso uno dei processi più naturali: la nascita.

Il rito che la mamma che ci ha lasciato ha seguito è quello definito “blessing way”: candele, amiche, compagnia per far nascere il proprio bimbo. Sia chiaro, non sono contrario al parto naturale, se volete farlo in casa per me potete fare quello che volete, ma è importante che chi vi accompagna oltre ad essere preparato al parto sia anche pronto a ricorrere alla medicina nel caso che ce ne sia bisogno. Il rifiuto della scienza può portare rischi, anche grossi, e quando mi accorgo che il giro di mamme e amiche che era presente al blessing way faceva anche parte dei gruppi antivaccinisti di Cagliari qualche dubbio mi viene. Gente che rifiuta il parere dell’OMS e del Ministero della Salute italiano, gente che segue i suggerimenti di medici radiati o sospesi, gente che si appoggia a gruppi che sono quanto di più distante dalla scienza possa esistere.

Non vi sto dicendo che so come siano andate le cose, magari sarebbe successo tutto alla stessa identica maniera anche col supporto di persone più pronte, ma  spero vivamente che sia stato aperto un fascicolo su come sono andate le cose per quella povera mamma, che si cerchi di comprendere se si sia trattato solo di immensa sfortuna o ci siano delle colpe, legate anche alla ricezione di teorie pseudoscientifiche.

Una nostra lettrice mi ha mandato tante immagini, anche alcune che in questi giorni sono state cancellate dal profilo della povera mamma che oggi non c’è più, non le userò, non servono immagini, non serve mostrarvi cosa facessero mentre attendevano il parto.

Siamo al limite dell’esoterismo.

Sul suo profilo FB Ostetrica Laura pubblica cose così:

Si tratta di un’ostetrica iscritta all’Ordine nazionale, che diffonde materiale antivaccinista (ma sul suo profilo FB pubblico di notizie della povera mamma morta post-parto non c’è traccia, spero vivamente ne abbia parlato perlomeno nei post privati). Come detto sopra non trovo nulla di male nel parto in casa se a seguirvi sono professionisti che comunque abbracciano la scienza, voler partorire in casa con l’aiuto di chi la scienza la sta rinnegando invece lo trovo pericolosissimo.

L’unica cosa che vorrei potervi trasmettere è quanto leggere notizie di morti come queste sia una sconfitta per tutta la società, non solo per quella famiglia.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!