max-spiers

La morte di un famoso teorico della cospirazione e ufologo inglese, Max Spiers, avvenuta ai primi di questo mese, ha suscitato un vespaio di commenti e illazioni.

Max Spiers
Max Spiers

Max Spiers, nativo di Canterbury, aveva 39 anni e da qualche tempo si era fatto un nome come esperto di complotti; sosteneva di essere stato vittima di un programma di controllo mentale gestito da Gran Bretagna e Stati Uniti in collaborazione con gerarchi nazisti superstiti (!) nel tentativo di creare un “superguerriero”, e si trovava a Varsavia per tenere una conferenza. In un’intervista di un’ora per un canale Youtube polacco, Spiers aveva discusso le sue idee sul Quarto Reich e di come dominasse tuttora il mondo, parlando anche di basi naziste sulla Luna.

L’uomo era ospite in casa di una donna (forse la fidanzata) che lo avrebbe trovato morto sul divano di casa. Il caso è stato sbrigativamente classificato come “morte naturale”, malgrado Spiers fosse giovane e in forma, senza nessuna autopsia.

La madre di Spiers, Vanessa Bates, ha rilasciato un’intervista nella quale, oltre a sostenere che il figlio fosse “sano, una persona normale – si dichiara convinta che il suo corpo sia stato manomesso durante la notte, quando è stato lasciato senza sorveglianza dalle autorità.
Vanessa ha detto: La polizia e il medico sono andati via e hanno lasciato mio figlio morto con queste persone (forse la fidanzata e gli amici) Ero al telefono con uno di loro e ho potuto sentire in sottofondo strani suggerimenti di cose che dovevano essere fatte. Cose come ‘mettere il latte al suo fianco’, prendere l’aglio e mettere fiori e aceto, e altre cose molto strane. Sembravano rituali. Una sorta di riti satanici. Poi ho scoperto che il suo corpo non aveva lasciato la casa fino alla mattina seguente.”

cattura-16

La donna si dichiara insoddisfatta di come le autorità polacche abbiano chiuso il caso, dicendo di aver ricevuto dal figlio, pochi giorni prima di morire, un allarmante SMS di questo tenore: “Il tuo ragazzo è in pericolo. Se qualcosa dovesse succedermi, indaga”. (Ci si chiede, a questo punto, perché la signora non abbia immediatamente chiamato il figlio per domandargli il perché di questa affermazione…) Secondo la Bates, “mio figlio aveva iniziato a scavare profondamente in una materia oscura e qualcuno ha voluto chiudergli la bocca”. La Bates, una volta ottenuto il corpo del figlio, ha fatto eseguire un’autopsia in Inghilterra, della quale sta ancora aspettando i risultati.

Spiers era molto popolare su Facebook e la sua pagina è piena di messaggi dei suoi fan disperati, tra cui una donna che addirittura scrive “Il suo volto è così simile a quello di Gesù, non è vero? Era così bello … penso a lui tutti i giorni … aiutatemi a diffondere il suo messaggio di amore e di verità e di risveglio!”

La fidanzata Sarah, che secondo la madre di Spiers sarebbe invece una donna che conosceva da pochissimo, ha rilasciato un’intervista abbastanza delirante in cui sostiene che l’uomo si fosse invischiato, per ragioni ancora sconosciute, in una ristretta cerchia di persone, ferventi adoratori del Diavolo, che lo avrebbero ucciso per donare la sua anima a Lucifero. Max avrebbe infatti, secondo alcune indiscrezioni, vomitato uno strano liquido nero prima di perdere la vita.

C’è però una terza pista, venuta alla luce recentemente, che vede Max trasformarsi da strampalato complottardo addirittura in un eroe: molto probabilmente l’uomo collaborava con la Polizia nella ricerca di un giro di pedofili attivo da parecchi anni in tutto il mondo, che conta fra le sue fila uomini molto importanti. Pare che Spiers stesse indagando su accuse di abusi sessuali contro bambini, commesse in una base militare americana da parte di una setta satanica. Nel 1987, l’esercito americano demolì un centro di assistenza all’infanzia in una base militare nel nord della California dove ben sessanta bambini sarebbero stati abusati sessualmente negli anni addietro. Un impiegato civile del centro, Gary Willard Hambright, era stato incriminato per aver molestato dieci di loro; in seguito le accuse contro di lui furono ritirate. Anche un ufficiale dell’esercito, il tenente colonnello Michael Aquino, che sosteneva di aver fondato un movimento satanico chiamato “Tempio di Seth”, fu sospettato di aver preso parte agli abusi, ma nonostante un’indagine di polizia non fu mai accusato formalmente. Le indagini stabilirono che molti bambini mostravano segni di abuso, tra cui quattro che avevano contratto malattie sessualmente trasmissibili.

Spiers stava esaminando la vicenda e il ruolo di Aquino, che egli credeva far parte di un più ampio movimento clandestino dedito all’abuso sessuale rituale di bambini a San Francisco alla fine degli anni ‘80.

La pista della pedofilia sembra la più probabile; bisogna dire però che la fonte di tutta la storia è il Daily Mail, non proprio la testata più seria e obiettiva del mondo…

Resta il fatto della morte misteriosa di un uomo giovane e sano, che forse soltanto l’esame necroscopico richiesto dalla madre potrà chiarire; nel frattempo, le teorie più strambe si sprecano.

Fonti:
BlastingNews
Daily Mail Online

Lady Cocca

Ricordatevi di votarci ai MIA Macchia Nera Awards!

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!