Mi avete segnalato un articolo apparso su VoxNews:

IMMIGRATO ISLAMICO DECAPITA DONNA PER STRADA A COLPI DI ASCIA – VIDEO

Queste le prime righe dell’articolo:

Brutale assassinio in Germania, nella zona di Limburg, dove solo pochi giorni fa un richiedente asilo siriano aveva schiacciato passanti con un furgone al grido “Allah Akbar”: un immigrato, ieri mattina, ha decapitato una donna uccidendola per strada con un’ascia.

Vox accanto al titolo mostra il pulsante Fact-Checking, che ci riporta all’articolo da cui sono partiti, pubblicato su EXTRATIPP, tabloid tedesco online. Il problema è che su EXTRATIPP non si parla mai di immigrato, ma sempre di tedesco, 34enne con origini tunisine (viene chiaramente specificato che è nato in Germania). VoxNews quest’informazione ce la rende nota solo dopo averci mostrato il brutale video dell’omicidio, che io vi evito. Queste le parole di VN:

L’assassino è un tunisino nato in Germania, quindi ‘tedesco’ per ius soli.

Nell’articolo però proseguono a chiamarlo immigrato. Ma immigrato non è. Parlare di Ius Soli serve solo ad avvelenare ulteriormente il pozzo. Se sei nato in un Paese e ci vivi per 34 anni, con determinati requisiti hai diritto di esserne cittadino, con o senza Ius Soli, guarda caso infatti le regole in Italia – che non ha lo Ius Soli – sono queste:

La cittadinanza italiana si acquista iure sanguinis, cioè se si nasce o si è adottati da cittadini italiani.  Esiste una possibilità residuale di acquisto iure soli, se si nasce sul territorio italiano da genitori apolidi o se i genitori sono ignoti o non possono trasmettere la propria cittadinanza al figlio secondo la legge dello Stato di provenienza.

La cittadinanza può essere richiesta anche dagli stranieri che risiedono in Italia da almeno dieci anni e sono in possesso di determinati requisiti. In particolare il richiedente deve dimostrare di avere redditi sufficienti al sostentamento, di non avere precedenti penali, di non essere in possesso di motivi ostativi per la sicurezza della Repubblica.

Si può diventare cittadini italiani anche per matrimonio. La ‘cittadinanza per matrimonio’ è riconosciuta dal prefetto della provincia di residenza del richiedente.

VoxNews ama avvelenare il pozzo, chi scrive questi articoli sa perfettamente che i propri lettori non hanno nessun interesse a fare verifiche, non hanno alcuna voglia di approfondire. L’unica cosa importante è confermare il proprio pregiudizio nei confronti degli stranieri.

Le indagini sull’omicidio di Limburg sono in corso, non si conoscono ancora le motivazioni del gesto, la pagina della polizia di Hessen con aggiornamenti sulla vicenda la trovate qui.

Giusto per aggiungere una cosa: sempre su VoxNews a fine articolo si accusa la polizia tedesca di voler censurare la notizia, usando come prova il fatto che alcuni (tra cui Vox) stiano diffondendo in rete il video del brutale omicidio. Ma non si tratta di censura dei fatti, solo di applicazione dell’articolo 131 del Codice penale tedesco sulla divulgazione di materiale oggetto d’indagine. Anche in Italia è vietato, così come nel resto del mondo.

VoxNews conclude così l’articolo:

La verità non si deve sapere. Perché la verità rende liberi.

Non posso aggiungere altro. Se siete convinti che quella di VoxNews sia la verità purtroppo il vostro spirito critico è irrimediabilmente svanito.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!