Circola sia su Whatsapp che su altri social una “lettera aperta” ai cittadini italiani da parte di un anonimo autore.

Il testo:

Vi siete mai chiesti in questi giorni, dopo aver appreso ai telegiornali, sui casi di polmonite a Brescia, cosa sta succedendo? Bene, dicono che molto probabilmente sara’ causa un virus dell’ acqua……🤔, non e’ mai accadutoin Italia, nemmeno nei tempi di guerra, di fame, di sete si soffriva, si beveva acqua di pozzi sporchi di muschio, latte direttamente dalle mucche, verdure e erbe anche senza lavarle. NO,NO,NO, non ci credo! L’Italia nostra, checon i nostri vecchi in guerra, quanto hanno sofferto, per salvaguardare questa nostra patria, in questi periodi quelli deceduti si stanno rivoltando dalle tombe, vedendo quello che sta succedendo!😱Nessuno si e’ maiposto il pensiero PROFUGHI??? Nessuno si e’ mai chiesto perche’ noi se dobbiamo fare una vacanza nelle loro terre DOBBIAMO FARE PROFILASSI, VACCINI ECC…..Quanti africani ci sono in Italia? e nessuna vaccinazione. La scabia, la tubercolosi e molte altre malattie da noi non esistevano piu’! 😡Nelle citta’ , nei pullman, treni, bancarelle, panchine pubbliche, parchi (i nostri meravigliosi parchi dove si portavano al sicuro i nostri bimbi) , le nostre stazioni dove al mattino presto erano pulite, i nostri ospedali che erano ordinati e i pronti soccorsi sapevano di disinfettante, le scuole cha avevano il profumo di matite quando si entrava (Altro cheadesso, adesso puzzano di aglio),i crocefissi appesi ordinati, sopratutto il rispetto per insegnanti ……..DOVE SONO? Nessuno si chiede che la causadi tutto questo, anche se puo’ spaventare ma e’ la realta’, sono tutti questiextracomunitari che girano per Brescia, e per tutte le citta’ d’ Italia!!! SONO loro che ci portano tutto, ringraziamo, manteniamoli, apriamo le porte delle nostre citta’ , tra dieci anni (e non sono molti), comanderanno loro, ! i nostri politici stanno zitti di questo, perche’ oramai siamo come un TUMORE maligno, si sta diffondendo, non c’e’ piu’ niente da fare e ci portera’ al camposanto) non tenerlo invialo a far riflettere altre persone.

Il messaggio è di quelli per non addetti ai lavori, ovvero per chiunque non abbia la più pallida nozione di medicina o non abbia idea di cosa succede a chi arriva sulle nostre coste da immigrato non regolare. Vediamo di capirci. Sulle cause della polmonite nel bresciano si è già espresso l’assessore regionale Giulio Gallera:

Tranquillizzo tutti cittadini sul fatto che possono continuare a bere e utilizzare in tutta tranquillità l’acqua della rete idrica”, ha spiegato l’assessore regionale dopo un incontro con i vertici bresciani di Ats. I numeri dell’emergenza, a distanza di due settimane dai primi casi, ora sono chiari. Su 14 torri di raffreddamento presenti tra Montichiari, Carpenedolo e Calvisano, nove sono risultate positive al batterio della legionella.

Direi sia da scartare l’ipotesi che la polmonite l’abbiano portata gli immigrati, ma appare chiaro come sia un problema dato da sanificazione malfatta delle torri di raffreddamento di alcune aziende.

LEGGI ANCHE:  Aridaje con Facebook a pagamento!

E sulla scabbia e TBC come la mettiamo?

Scabbia e TBC non erano malattie eradicate nel nostro Paese, come non lo sono in generale nel mondo. Non è possibile eradicarle. Non si tratta di malattie per cui esiste un vaccino  Per la scabbia non esiste un vaccino, mentre per la tubercolosi esiste il Bacille Calmette-Guérin che viene dato ai bambini piccoli in alcuni paesi. Ho amici che hanno avuto la TBC in anni in cui dal mare profughi non ne arrivavano, e basterebbe rivolgersi a qualsiasi ospedale per rendersene conto. Certo, è documentato che i casi di TBC siano cresciuti rispetto a dieci anni fa, ma la crescita è data dal fatto che ne sono colpiti proprio gli immigrati. Secondo gli ultimi dati la TBC nel nostro paese è comunque in diminuzione con  un aumento delle incidenze proprio negli stranieri che però  arrivano malati già dal loro Paese. Qui da noi vengono subito controllati con la corretta profilassi e quelli portatori di TBC multiresistente vengono messi sotto osservazione sanitaria con tutte le precauzioni del caso, ma questo nessuno ve lo spiega. Pietro Arina, il medico di BUTAC ci diceva qualche mese fa che:

Ma per fortuna il rischio di un’epidemia risulta estremamente basso e non è il caso di allarmarsi. Tutto ciò viene spiegato nel dettaglio nel documento redatto il 13 aprile 2017 da parte delL’ECDC (European Centre for Desease Prevention and Control) che potete trovare qui.

Ma il populista che ha scritto quella lettera lo sa benissimo. Lo stesso possiamo dire per la scabbia, di cui abbiamo già parlato più volte su BUTAC. La scabbia è una malattia abbastanza comune in chi passa lunghi periodi in mare, spiega l’OMS:

La scabbia è un’infezione contagiosa della pelle che si diffonde rapidamente in condizioni affollate e si trova in tutto il mondo. L’igiene personale è un’importante misura preventiva e l’accesso a un adeguato approvvigionamento idrico è importante per il controllo…

In uno dei tanti articoli che abbiamo dovuto scrivere sulla scabbia spiegavamo:

In Italia si stimavano oltre seimila casi di scabbia documentati all’anno, questo prima dei cicli migratori attuali. Non era scomparsa, e non è nulla di cui preoccuparsi, il trattamento è semplice, non causa effetti permanenti ed è di facile diagnosi.

Può essere che oggi ci siano più casi, ma non c’è nulla che debba allarmare i cittadini. Mentre invece lettere come quella postata in apertura girano all’impazzata, condivise da cittadini, personaggi pubblici, politici. Gente che non ha evidentemente voglia di approfondire ma solo di condividere allarmi a caso. Funzionasse bene la giustizia sarebbero tutte persone da denunciare per procurato allarme, non andrebbero in galera, ma forse ad alcuni di loro verrebbe fatta una bella multa. Magari così facendo la prossima volta prima di premere il pulsante condividi ci penserebbero due volte…

LEGGI ANCHE:  Il "metodo Bates", vederci meglio senza occhiali

E invece…

La cosa interessante è notare come la strategia dell’odio si sia affinata, due anni fa queste sarebbero state tutte ricondivisioni, oggi invece sono tutti copia e incolla. La sapete la differenza? Due anni fa bastava che il primo post da cui tutto era scaturito venisse eliminato per fare sì che tutti gli altri svanissero. Col copia e incolla invece far svanire una bufala come questa diventa molto più complesso. Vanno segnalati a mano tutti i post che l’hanno messa in giro, senza aver mai la certezza che scompaiano per davvero. Questo dovrebbe farci capire quanta organizzazione ci sia alle spalle delle macchine d’odio che creano questi contenuti. Ma sembra che ai giornalisti non interessi più di tanto approfondire, peccato.


Su BUTAC abbiamo già parlato di scabbia e TBC.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un  caffè!