Documenti segreti sulle scie chimiche

1750

enav-notam

Si come no, peccato che a me sembrino normalissimi NoTAM, ovvero dei Notice to AirMen. Da nessuna parte in tutto il documento si menzionano mai scie chimiche, irrorazioni, aerosol, nulla…eppure tonnellate di pagine da un anno a questa parte stanno diffondendo la cosa, come mai? Ma come, click, condivisioni, pubblicità…tutte cosine che superano di gran lunga qualsiasi etica o morale in chi pubblica questa robaccia sulle proprie bacheche.

areeinterdettealvoloper1

 

L’immagine è in circolazione perlomeno da gennaio 2013, quando la pagina koenig2099 l’ha messa in circolo una prima volta, poi ovviamente sono arrivati gli amici di tanker enemy che l’hanno ricondivisa a marzo (sempre 2013) e la cosa ha continuato a circolare come se fosse antani fino ad oggi (e lo sappiamo, non si fermerà).

Il documento come già detto non nomina scie chimiche, ma segnala cose importanti per chi sta per decollare, vengono indicati corridoi di volo dove si stanno testando evidentemente degli aerei controllati da terra  (unmanned aircraft) e viene segnalato il laser dell’osservatorio “Ottavio Vittori” sul Monte Cimone. Laser oltretutto installato in un progetto di studio dell’inquinamento atmosferico…

Tutte queste informazioni non hanno alcun carattere segreto, qui potete trovarle disponibili per tutti! Sostenere che sono prove inconfutabili dell’esistenza delle scie chimiche (che non esistono) è davvero da idioti, o da furbi, che sanno che agendo sulla debolezza di menti già soggiogate dall’idea che ci siano segreti e complotti dietro tutto sono pronti a bersi anche questa sciocchezza, generando visite, click, condivisioni…e perché no, donazioni vere e proprie!

Esistono tanti siti che hanno debunkato le scie chimiche (ma uno sopra tutti)  e anche questo esatto documento, e anche noi ne abbiamo parlato svariate volte

Un appunto in chiusura, uno degli ultimi blog ad aver messo in giro la cosa è IconIcon…pagina davvero strana, nulla di quello che si legge si basa su fatti reali, c’è tutto, complotti, pseudo giornalismo, notizie inventate…ma a differenza di altre pagine andando a vedere chi è l’autore si trova questa descrizione:

Dopo una educazione umanistica, la laurea in architettura a Milano, Italia, alcuni anni di attività professionale in diversi settori quali design, restauro d’arte, comunicazione, nel 2000 si è dedicato interamente alle arti visive, lavorando su commissione per collezionisti privati e hotellerie. Da subito apprezzato per la sua prodigiosa padronanza delle tecniche e un livello di mimetismo naturale che gli permette di esprimersi nei più diversi linguaggi espressivi, ha individuato come tema centrale del suo lavoro la menzogna.

Menzogna in ogni forma e varianti: miti, leggende, storie, religioni. Tutti i generi di irreale descrizione del mondo. Menzogna come via principale e obbligata, nella condizione umana attuale in particolare, per comprendere e gestire indirettamente le leggi universali della vita, a cui gli uomini direttamente non possono accedere.

Insomma da quel che capisco (ma io sono ignorante) l’autore è perfettamente conscio di spargere bufale, ma per lui è una forma d’arte…l’ho sempre detto, io l’arte moderna non la capisco mica.

 

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!