AGGIORNAMENTO del 27 settembre

Quanto scritto qui sotto era stato preparato ieri sera, oggi si sono avute evoluzioni sul caso, non colte dai giornalisti italiani.

Noi sospettavamo la bufala, ma in realtà il caso è avvenuto… Ma come riporta il Guardian è avvenuta la denuncia da parte dei testimoni sicuri di aver sentito la donna gridare. Ma quando la tomba è stata aperta nessun segno d’asfissia è stato riscontrato e il rigor mortis era in atto. Quindi la donna non è morta sepolta viva, come riporta sempre correttamente il Guardian (a parte il titolone sensazionalistico). sepoltaviva-guardian

Anzi lo stesso Guardian riporta testuali parole della dottoressa che si è occupata del caso:

“The body was in a state of rigor mortis … it is impossible that only a short time before the deceased had been crying for help when we found her in [that] state,” she said. “Her eyes, it is true, were open but the coroner can give an explanation for that. As far as her mouth is concerned, I cannot say it was open, it was relaxed.”

Il corpo era in stato di rigor mortis, è impossibile che in un così breve periodo di tempo tra quando si son sentite le grida ed è stato l’allarme e quando la tomba è stata aperta lei possa esser entrata in quello stato. È vero aveva gli occhi aperti, ma il coroner ha una spiegazione anche per questo. Come per la bocca, non posso dire fossero aperti, ma solo rilassati.

Quindi la notizia è, come avevo scritto ieri notte, in parte vera: dei testimoni sostengono d’aver sentito la donna lamentarsi sotto terra. Ma l’analisi post mortem fatta in loco racconta un’altra storia (come ipotizzato sempre ieri notte in prima stesura)!

Da qui ciò che avevo scritto l’altra sera:

Chissà da dove è partita questa storiella, ma per ora dalla Grecia arrivano poche conferme. Al momento, sulle testate greche della zona non ho trovato menzione della cosa. Il mio greco è arrugginito e Google Translate aiuta poco, ma da quanto ho capito, la notizia sembra esser stata diffusa dall’AP Associated Press…

… e la storia riportata dalle testate inglesi ed americane è diversa da quella del Messaggero e di TGCom.

La storia si riassume in poche righe.

Police in northern Greece are investigating a cemetery worker’s testimony that a woman revived in her grave shortly after being buried and called for help, only to die before she could be extracted.

La polizia sta investigando sulla testimonianza di un dipendente del cimitero che sostiene che una donna si sarebbe svegliata nella tomba poco dopo il suo funerale e avrebbe chiesto aiuto, solo per morire prima che riuscissero a disseppellirla.

Il racconto puzza di bufala lontano un miglio. Zero link, zero riferimenti precisi, zero prove. Titola così la testata che lo pubblica:

Greek Woman Allegedly Buried Alive by Accident

Donna Greca PRESUMIBILMENTE sepolta viva per errore

Quell’ALLEGEDLY è importante: in mancanza di altri elementi è quasi sicuro che sia una bufala o una storia non verificata.

Va detto I casi riportati e verificati di sepolti vivi a partire dal 1900 ad oggi, sono ben pochi. Le tecniche di rivitalizzazione e verifica, assieme ai tempi d’attesa prima della sepoltura, sono tali da non permettere che accada. Questo ovviamente è un discorso che si potrebbe fare tranquillamente per gli Stati Uniti e l’Europa in generale. Sulla Grecia mi trovo impreparato, perciò attendo riscontro. Il succo resta quello: Messaggero e TGCom l’han data per buona senza nessuna verifica, e fino alle 17 nessun giornale greco ha dedicato articoli alla cosa. Nulla anche dalla Associated Press.

Potrà anche essere successo e non voglio escluderlo, ma se dopo ore nessuno ne parla, però ci si scrive sopra un articolone che dà per scontato che sia accaduto, come dobbiamo definirvi? Giornalisti o acchiappalike?

Giusto un appunto: le storielle sulle persone che, in apparente stato di morte, si sarebbero svegliate nella bara o sotto ai ferri, spesso si sono regolarmente rivelate FUFFA. La tafofobia è una delle tante paure dell’uomo: se doveste soffrirne, esorcizzatela con La sepoltura prematura del buon Edgar Allan Poe!

Portrait-of-Edgar-Allan-P-001