Oggi facciamo in fretta, perché mi avete segnalato un post apparso su una delle tante pagine gestite da uno dei più noti complottisti italiani. Mi riferirò a lui, come sempre, come Mr Nò, chi segue BUTAC da anni sa benissimo di chi parlo, non lo cito per nome solo per stizzirlo ulteriormente.

Il post che ci è stato segnalato è questo, si tratta solo di un’immagine, ma la stessa vale mille parole:

Nella foto viene mostrato un termometro a mercurio e la confezione di un vaccino Fluzone della Sanofi Pasteur – il testo che appare sull’immagine riporta: Fu vietato perché il mercurio era pericolo per la salute …ma la legge ti obbliga a fartelo iniettare intramuscolare.

Nelle immagini che compongono il post viene messo in evidenza come nel Fluzone sia presente il famigerato thimerosal, derivato del mercurio.

Questa storia sono anni che la vediamo girare, anche se finora non con quest’immagine evocativa. Qui su BUTAC abbiamo già trattato più di una volta la questione thimerosal, ed è per questo che a questo giro ce la sbrighiamo con poco.

Come riportava il nostro dottor Pietro Arina nella sua lunga serie di articoli Attualmente Vaccini:

Il mercurio di cui si parla è in realtà il Thimerosal, costituito da sodio-etilmercurio-tiosalicilato (C9H9HgNaO2S). Questa molecola viene scissa in Etilmercurio e in Tiosalicilato nel nostro corpo. Esso è stato molto utilizzato nei vaccini per le sue proprietà antisettiche a partire dagli anni ’30. Inoltre ricordo che tutti gli studi (di cui qui un esempio molto recente) sul Thimerosal condotti nel corso del tempo non si è mai osservata una correlazione con l’autismo, ne’ danni da intossicazione da mercurio nei bambini trattati, rispetto ai casi controllo…

…Il mercurio (inteso come Metil-mercurio) è estremamente nocivo per il Sistema Nervoso soprattuto se assunto per inalazione, mentre attraverso le cute e l’apparato digerente l’assorbimento è molto basso. Il vero pericolo del mercurio non è però acuto (anche se possono capitare casi di intossicazione acuta, ma sono tutti in ambiente di lavoro senza adeguate protezioni), ma cronico. L’ambiente attorno a noi purtroppo è inquinato dal mercurio (nelle sue varie forme organiche ed inorganiche, che ricordo hanno comportamenti molto differenti tra loro) ed è più che legittimo proteggere i bambini dall’esposizione. Ma questo lo si ottiene mediante un controllo delle fonti idriche, degli alimenti, dell’ambiente in cui vive e dei giocattoli, degli strumenti con cui entra in contatto. Queste sono le vere fonti di esposizione. Un vaccino si effettua in due/tre dosi e SE anche il mercurio in essi presenti fosse tossico (cosa che ripeto NON è vera, perchè si tratta di etilmercurio) la dose sarebbe estremamente piccola. Infatti la dose tossica per il Sistema Nervoso risulta essere di 500 microgrammi ogni kg di peso corporeo ben più grande di 0.1 microgrammi in totale.

Quindi, è vero che il thimerosal è ancora presente nel vaccino Fluzone per l’influenza, ma è anche vero che si tratta di etilmercurio, non metilmercurio, e che le dosi sono decisamente inferiori a qualsiasi limite d’assuzione. Non capire che si sta diffondendo disinformazione è grave, specie quando la stessa può spingere soggetti nelle fasce a rischio a non vaccinarsi contro l’influenza che, ricordiamo, causa un numero cospicuo di decessi ogni anno.

Lo sapete, BUTAC è da sempre contro la censura, ma ci sono pagine e soggetti che a mio avviso andrebbero in qualche maniera messi in condizione di non nuocere, per proteggere l’utente medio dalla pericolosa disinformazione medica che spacciano. Un conto è la politica, ma la pseudomedicina spacciata da certe persone andrebbe sanzionata per legge, perché può uccidere.

Non credo sia necessario aggiungere altro, Mr Nò probabilmente arriverà coi suoi soliti commenti offensivi a difendere il proprio messaggio disinformatore, lo fa sempre – se si accorge di essere stato citato.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!