Baba Vanga le predizioni e lo pseudogiornalismo

19
867

BABAVANGA2

Di solito è d’estate che le testate giornalistiche devono usare fuffa allo stato puro per riempire le pagine.

E invece quest’anno sembra che ogni giorno sia buono per spacciare notizie di dubbio gusto. In questo caso premetto che il problema non è italiano, sono davvero tanti quelli che in giro per l’Europa hanno spacciato questa storia.

Predisse le Torri Gemelle. L’ultima drammatica profezia: “Nel 2016 la guerra. Nel 2043 il Califfato a Roma”

Di Nostradamus abbiamo già parlato, la quartina che circolava era falsa. E stavolta?

Intanto vorrei dire una cosa, Baba Vanga è morta nel 1996, qualsiasi cosa abbia predetto dovrebbe essere nota da tempo, com’è allora che solo oggi si tira fuori questa “drammatica profezia”?
Ma vediamo nel dettaglio la notizia:

Lei si chiamava Baba Vanga, ed è morta nel 1996 all’età di 85 anni, oltre 50 dei quali dedicati alla chiaroveggenza. Si tratta di una donna non vedente, di origine bulgara, considerata una sorta di Nostradamus dei giorni nostri. Nel suo “ruolino di marcia” figurano una serie di previsioni drasticamente corrette. In primis gli attacchi terroristici dell’11 settembre 2011 e lo tsunami del 2004. Ripercorrendo la sua storia, nota Il Messaggero, ci si accorge come il margine d’errore di Baba Vanga sia molto ridotto, pari al 15%, cifre che le hanno fatto guadagnare il titolo di “Nostradamus dei Balcani”, appunto.

Il 15% di margine d’errore.

Quindi l’85% di quanto la cara vecchina ha predetto si è avverato. Mica cotiche.

Ci racconta Wikipedia:

Vanga was illiterate or semi-literate. She did not write any books herself. What she said or allegedly said had been captured by staff members.

Aspettate un secondo.

Vanga era analfabeta o semi analfabeta? Non ha scritto nessun libro? Ma quindi come sappiamo che ciò che viene riportato oggi (a 19 anni dalla sua dipartita verso il paradiso dei chiaroveggenti) è quanto da lei predetto a suo tempo? Ci dobbiamo fidare delle parole dei suoi adepti.

E allora andiamo a vedere su un sito che non è stato aggiornato di recente quali erano le previsioni di Baba Vanga per gli anni a venire. Il blog che ho trovato è del 2008, e riporta anno per anno ogni singola premonizione sia stata riferita dagli adepti della chiaroveggente bulgara.

2010 – World War III. War will begin in November 2010 and end in October 2014. Will begin as usual, then nuclear will be used initially, and then chemical weapons.
2011 – As a result of the fallout of nuclear fallout in the northern hemisphere will not be any animals or vegetation. Then Muslims will wage war against chemical surviving Europeans.
2014 – Most people will suffer skin cancer and other skin diseases (a consequence of chemical warfare).

Quindi Baba Vanga ha predetto una terza guerra mondiale, che non è avvenuta, e un fallout nucleare nell’emisfero nord che avrebbe lasciato una terra priva di animali e vegetazione. Tutto questo avrebbe permesso nel 2011 ai musulmani di ingaggiare una guerra ed invadere l’Europa entro il 2016 (ma noi ci saremmo già estinti, a causa appunto delle contaminazioni nucleari).

LEGGI ANCHE:  700 € per pulire dal sangue...

Di tutto questo non è avvenuto nulla. NULLA, non è scoppiata la terza guerra mondiale, non vedo funghi atomici in giro. Perché nessuna delle testate riporta questi fatti? Ma perché tutti hanno brutalmente copiato ed incollato da qualche agenzia giornalistica, nessuno si è preso l’impegno di raccontare le cose. Tutti hanno copiato, tradotto ed incollato.

Voi quando comperate un giornale pensate che quanto avete speso serva per stipendiare professionisti che fanno il proprio lavoro, e ci raccontano fatti. E invece pagate perché qualcuno traduca per voi robaccia degna di Cronaca Vera. E difatti le testate nel mondo che hanno riportato la cosa sono tutte di livello tabloid, con le signorine svestite e gli articoli spazzatura.

Da noi la cosa è passata su Il Messaggero, il Giornale, Libero, Leggo…

La fonte? Per tutti news.com.au che riporta questa lista, che parte dal 2016, evitando accuratamente di raccontarci del fallout nucleare che ci dovrebbe avere già colpito.

2016: “Muslims” will invade Europe, which will “cease to exist” as we know it. The ensuing campaign of destruction will last years, driving out populations and leaving the entire continent “almost empty”.
2023: The Earth’s orbit will change (nobody really knows what this means).
2025: The population of Europe will reach almost zero.
2028: Mankind will fly to Venus, in hope of finding new sources of energy.
2033: World water levels will rise as the polar ice caps melt (this is already happening).
2043: Europe’s transformation into an Islamic caliphate is complete. Rome is named the capital. The world’s economy thrives under Muslim rule.
2066: America will use a new climate change weapon for the first time in a bid to retake Rome and bring back Christianity.
2076: Communism will return to Europe and the rest of the world.

Vediamo queste stesse date raccontate nel 2008 dal sito di prima:

2016 – Europe almost lonely (empty).
2018 – New China becomes a world power. Developing countries in turn operated from exploiters.
2023 – A little bit of change in the Earth’s orbit.
2025 – Europe still little settled.
2028 – Creating a new energy source (probably a controlled thermonuclear reaction). Hunger is gradually being overcome. Launched a manned spacecraft to Venus.
2033 – The polar ice are melting. Greater levels of the oceans.
2043 – The world economy is thriving. In Europe, Muslims rule.
2046 – any bodies (organs) can be manufactured (cloning?). Replacing the bodies is becoming one of the best methods of treatment.
2066 – During the attack on the Muslim Rome, the United States used a new kind of weapon – the climate. The sharp cooling (instant freezing).
2076 – Classless Society (communism).

Nel 2016 non c’è traccia di musulmani, se ne parlava nel 2011, si parla di un’Europa deserta (a causa del fallout di cui sopra) ma non essendoci stata la terza guerra mondiale ed essendo noi ancora qui, armati e volendo pericolosi, tutto quanto Baba Vanga ha “predetto” dopo è decisamente poco credibile. News.au comunque fa altre variazioni alle previsioni della nostra chiaroveggente: evita di citare la Cina, non parla della nuova fonte di energia nucleare. Ma poco importa. Baba Vanga portava acqua al suo mulino. La veggente difatti era quasi un’impiegata statale per il regime comunista in Bulgaria. È apparsa svariate volte sulla tv di stato a fianco di Todor Zhivkov, il presidente bulgaro, e altri alti ufficiali del partito comunista. Il suo carnet di appuntamenti veniva gestito dal governo, e casa sua si suppone fosse piena di microspie. La bassa percentuale d’errore attribuita alle sue previsioni era un biglietto da visita creato proprio dal governo bulgaro. Insomma non mi sembra proprio il chiaroveggente a cui affidarsi (come se ce ne fossero…).

LEGGI ANCHE:  La tassa sulle processioni

Ma la cosa più buffa è che proprio molti dei suoi seguaci sostengono che tutto quanto avete letto finora siano sciocchezze inventate da gente che cerca di manipolare le predizioni di Baba Vanga. Uno tra i tanti commenti che ho trovato in giro (supportato anche dalla pagina wiki in inglese come teoria):

I am Bulgarian. I lived 15 miles away when she was alive.I have never heard these predictions till now, which is 12 years after she died. Do not listen to this, someone is playing on your nerves and putting words in her mouth. She is not alive to defend herself. And people half-literate are enjoying this psychological game. As a matter of fact the maya also predicted the end of the world in December 2012. guess what: they predicted massive tsunamis and rain. Their exact words are “water will fall from the sky”
My grandma was predicting massive draught. So, who should we believe? Vanga (if this prediction is hers at all) did not put any date on this event and more than that- she did not point any location, which is not typical for her. I believe if she did the prediction, she would have done so. Some people read it as atom bombs will be thrown in Europe. Some think they will be thrown in America. So if you wanna run for your life- run to China. Good luck. I personally will stay in America. Predictions like this have come and gone before. Nothing happened.
I do not believe Vanga wrote this (or said it)

Che riassunto brevemente: un vicino di casa di Baba Vanga, quando era in vita, sostiene di non aver mai sentito queste profezie prima d’ora, che conosceva la chiaroveggente e sa che non ha mai dato date o luoghi precisi su nulla. Spiega che per lui si tratta di fuffa messa in giro da gente che si diverte a giocare con le paure e le superstizioni  degli altri.

Quindi se va bene le profezie di Baba Vanga sono frutto di interferenze delle alte sfere dei regimi comunisti bulgari dell’epoca. Se va male sono pure invenzioni di una stampa sui generis.

Non credo sia necessario aggiungere altro.

maicolengel at butac.it

Se volete contribuire a migliorare Butac, potete aiutarci con la nostra campagna su Patreon.

Articolo precedenteIl figlio di Erdogan e l’ISIS
Articolo successivoAllarme, ritirato il farmaco XYZ
45 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre duemila e trecento articoli come autore, oltre a qualche collaborazione esterna. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Butac in due anni e mezzo è passato da poche decine a svariate migliaia di utenti al giorno. Tre milioni di utenti singoli all’anno, confermando così la voglia e necessità di informazioni meno faziose. Come descrivermi? Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.