Corriere della sera e PornHub

11
60

NOTIZIA FLASH

L’allarme sicurezza informatica non si ferma mai. Ieri sera mentre cercavo un vecchio articolo sul Corriere della Sera clikkando l’indirizzo archivio.corriere .it mi sono trovato immerso fino al collo in un mare di carne nuda.

Sì perché al momento (ore 19:29 del 16 maggio 2017) il sito dell’archivio del Corriere della sera sta subendo un redirect, chiunque ci arrivi sopra viene reindirizzato verso PornHub, con grande gioia di chi si trovava sul Corriere per vedere l’ultimo sexy video acchiappaclick, ma meno gioia per chi come me era invece alla ricerca di vecchi articoli necessari come fonte per un pezzo che stavo scrivendo.

Purtroppo il disservizio (che ancora non è chiaro da cosa sia stato causato) non si è ancora risolto, e questo genera ilarità sul web; tra i commenti a un post dove segnalavo la vicenda mi hanno risposto:

E il problema dov’è? Meglio! Pensate se state su Pornhub e vi reindirizza al corriere, quello sarebbe un cavolo di guaio!

E probabilmente il nostro follower ha ragione. Se sto per andare a leggere un articolo di 10 anni fa e mi trovo davanti PornHub al massimo mi faccio una sonora risata. Se invece sono a casa davanti al mio pc, solo soletto pronto per una serata a due con Federica, la mano amica, e una volta lanciato PornHub mi ritrovassi sull’archivio del Corriere, la depressione da coito interrotto mi raggiungerebbe subito.

Detto ciò, da dove sia generato il problema non è chiaro, la prima cosa che ho fatto alle 19:04 è stato segnalarlo all’indirizzo del Corriere e mandare anche un tweet d’avvertimento.

Spero risolvano in fretta, uno dei miei articoli ha bisogno di accedere all’archivio, vanno verificate delle fonti, e i seni siliconati in questo caso non mi aiutano molto.

Lo screenshot d’apertura è gentilmente offerto dall’amico e collega David Puente!

Ore 19:57, il problema qui da me sembra essere rientrato, altri utenti invece segnalano che il redirect è ancora attivo!

LEGGI ANCHE:  Gli elettrodomestici e l'obsolescenza programmata

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!

Articolo precedenteRotta verso la terra – Planet X
Articolo successivoArsenico nell’acqua vol.2
45 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre duemila e trecento articoli come autore, oltre a qualche collaborazione esterna. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Butac in due anni e mezzo è passato da poche decine a svariate migliaia di utenti al giorno. Tre milioni di utenti singoli all’anno, confermando così la voglia e necessità di informazioni meno faziose. Come descrivermi? Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.