lezione di clickbaiting

Quanto segue non è una sbufalata, ma più una lezione sul come riconoscere alcuni segni che siamo di fronte ad un link acchiappaclick (clickbaiting – letteralmente esca per click).

Una notizia è apparsa sui social, una delle classiche da clickbaiting sfruttata da blog che cercano di attrarre visitatori sui propri siti. Per ora la condivisione della stessa è limitata ai social e a tre siti internet ben definiti, ma è facile che a breve la si ritrovi pubblicata da tantissime altre parti. Prevenire è meglio che curare.

La notizia in breve come la riporta ImolaOggi:

Un pensionato è morto per un attacco di cuore durante una lite con un cassiere nella filiale della BBVA Bancomer di Puebla de Zaragoza, in Messico. Secondo il rapporto della polizia, l’uomo, di età compresa tra i 65 e i 70 anni, era andato in banca per ritirare la pensione.

Imola Oggi copia praticamente la notizia pari pari da Today, che l’ha pubblicata usando come fonte La Jornada, testata messicana.

La notizia è vera!

E potremmo finirla qui, è una “non notizia”, dispiace ovviamente a tutti per il povero signore, dispiace che sia morto così. Ma stiamo parlando di un signore a Città del Messico, non identificato. Questo quanto riporta la fonte originale de La Jornada, e come la stessa notizia compare su tante altre testate messicane, senza quasi nessun particolare:

Secondo il rapporto della polizia, l’uomo di età compresa tra i 65 e i 70 anni, è andato in banca per raccogliere la sua pensione, ha atteso diversi minuti che venisse il suo turno. Arrivato in cassa, si suppone che la firma sul documento non corrispondesse a quella presentata. Negando così la riscossione, l’uomo si è alterato e ha iniziato una discussione con il cassiere. L’uomo ha iniziato a sentirsi male e improvvisamente è caduto a terra. Il personale della banca sostiene che hanno prestato aiuto e che per farlo respirare meglio l’hanno spostato su una sedia e lo hanno portato in strada.

La Jornada non accusa che l’abbiano lasciato solo di fronte alla banca, come invece ho visto fare alle testate italiane, qui Today:

Pensionato litiga in banca e muore d’infarto: il direttore fa portare fuori il cadavere

Un anziano pensionato – diapositiva

„Ma quando sono arrivati i soccorsi, accanto all’uomo non c’era più nessuno. Era solo, sulla sedia, coperto da un telo. Vani i tentativi di rianimare il pensionato: i medici hanno solo potuto certificare la morte per infarto del miocardio.“

Calcare la mano su due elementi che non compaiono negli articoli alla fonte, il direttore della banca (l’oppressore che fa allontanare il pensionato morente) e la solitudine in cui è morto fuori dalla banca è un sistema per generare ancora più like e condivisioni, anche se la notizia avviene in Messico. La banca (potere forte) è il cattivo a ogni latitudine, e l’anziano pensionato è sempre il buono.

Esattamente come lo è il modo in cui la notizia viene lanciata sui social:

Nessuna indicazione che la cosa avvenga in Messico (e che quindi il 90% dei possibili lettori sarebbero persi), no, solo un attacco (gratuito) alla banca e al direttore.

Era solo, sulla sedia, coperto da un telo.

A questo ci aggiungiamo la chiusura dove si fa cenno alla solitudine del cadavere, ma anche quella è il risultato di un’abile angolazione. basta cercare in rete per trovare foto che mostrano come a lato della sedia ci fossero presenti sia civili che Forze dell’ordine.

Il problema evidenziato da La Jornada è che l’ambulanza è arrivata coi soccorsi adatti solo dopo 30 minuti, fatali al povero pensionato. Ma di questo le testate italiane non fanno cenno.

La notizia in Italia è senza firma, se non La Redazione di Today, gli errori nel testo cominciano da subito:

„Il dramma all’interno di una figliale della BBVA Bancomer di Puebla de Zaragoza

Un errore ortografico, figliale invece di filiale, e un luogo a caso, visto che come ci spiega subito la Jornada la banca è sita in:

la sucursal de BBVA Bancomer, localizada en la avenida Ignacio Zargoza y calle Tres, en la colonia Agrícola Pantitlán de la delegación Iztacalco

Che non è altro che una delegazione di Città del Messico.

Voi mi direte: e a noi? A voi nulla, ma con le vostre visite e condivisioni ad una notizia malraccontata di nessun interesse per il pubblico italiano, contribuite a far campare chi non ha a cuore la realtà, ma solo il proprio portafoglio. Lo so, voi mi direte che vi divertite a leggere le boiate, benissimo, ma almeno non condividetele, e se proprio non potete farne a meno usate servizi come Internet Archive, che non regala visite e mantiene la notizia come era in origine. Servizi come quello sono alla base del debunking, andrebbero usati sempre, sono preziosi. Butac da quando ha aperto dona a Internet Archive e a Wikipedia, ritenendoli servizi magari non perfetti, ma alla base di una rete migliore.

Michelangelo Coltelli aka

maicolengel at butac punto it

Anche donando a Butac puoi aiutarci nel combattere la disinformazione online, puoi farlo con Patreon.