Un “divertente” articolo di pseudo giornalismo investigativo su un personaggio noto al grande pubblico televisivo: Adam Kadmon, l’uomo dei “misteri”!

Oltreverso e il team dei SanAndreasLabs hanno compilato un profilo di questo misterioso personaggio mediatico italiano che viene citato perfino dal New York Times…

…e l’hanno fatto con un’accozzaglia di informazioni a casaccio!

Adam Kadmon per chi non lo sapesse è una figura mediatica, divulgatrice di teorie complottiste che compare nella trasmissione Mistero e che ha scritto qualche libro ricco di pseudo teorie.
Ovviamente il personaggio è fittizio, inventato apposta per dar voce a quelle teorie per cui nessuno vuole metterci la faccia, per fare da contro altare alla voce della ragione e della scienza. E’ un personaggio sopra le righe che compare anche in un suo spazio all’interno dello Zoo di 105!
Insomma è uno di quelli “contro” cui lottiamo ogni giorno.

Ci dovrebbe far piacere che venisse attaccato da altri…ma onestamente quando le info usate sono così fasulle ci dispiace!

i ragazzi dei SanAndreasLab ci narrano che Kadmon farebbe ciò che fa solo per una ragione:IL GUADAGNO!

Poi cominciano con la sua biografia, ci narrano che è un quasi giovane visto che dicono che nel 2012 (anno dell’articolo) aveva 42 anni (“lascia sbigottiti la velocità con cui hai fatto carriera, ed oggi, che di anni ne hai 42”) quindi è nato nel 1970, poi però ci dicono che nel 1986 era già un dipendente Mediaset (a 16 anni??!!) e addirittura nei 10 anni dentro mediaset (per cui entro i 26) è diventato Direttore alle vendite, alla faccia della carriera. Da li nel 1997  Kadmon passa all’Arnoldo Mondadori editore, e lo fa come direttore pubblicitario, fino  al 2003 anno in cui passa a Telecom e anche qui diventa Direttore Pubblicitario in 3 anni, infine passa in Pirelli (per merito dell’amicizia con Tronchetti Provera) dove rimane fino al 2012. Nel frattempo, sempre secondo i SanAndreasLab è riuscito a fondare una sua agenzia pubblicitaria, ed è anche diventato direttore dell’Auditel! Un genio per davvero, visto che insieme a tutto questo fa il disinformatore per le reti mediaset e scrive libri come Adam Kadmon e li pubblica pure 😉 !

Peccato ci siano cose che non quadrano! L’Andrea Imperiali di Pirelli (che è poi lo stesso di Mediaset, Mondadori e Telecom è nato nel 1964, quindi non ha 43 anni oggi ma 49), l’Andrea Imperiali di Imperiali comunicazioni non ha MAI lavorato per le suddette compagnie, ma (come specifica nel suo profilo) dal 1997 in poi si occupa della propria agenzia pubblicitaria (citata anche dai SanAndreasLab) e dell’insegnamento presso l’Istituto Superiore di Comunicazione di Milano. L’Andrea Imperiali della Pirelli (e tutte le altre) è di Roma, quello dell’Imperiali comunicazioni credo di Cremona, quindi stiamo parlando di due persone diverse, o sbaglio?

Detto ciò non voglio difendere l’operato di Kadmon, odio Mistero tanto quanto Voyager e tutte le altre trasmissioni di quel genere, la pseudo scienza, la magia, lo yeti, le scie chimiche e i rettiliani NON ESISTONO, suvvia siamo seri.

Un confronto fotografico:
questo qui sopra a sinistra è Andrea Imperiali Pirelli/Auditel/Mediaset

 

 

Questo qui sopra è Imperiali di Imperiali comunicazioni!

Vi sembrano la stessa persona?

Che ci possa essere la Imperiali Comunicazioni dietro le pagine web di Adam Kadmon? No, anche se i SanAndreas ci tengono a dire il contrario…Secondo loro le pagine sono registrate a nome Mario D’Angelo, e un Mario D’Angelo lavora per la Imperiali Comunicazioni…ma no, anche qui abbiamo da dire che sono due persone diverse, il Mario D’ANgelo che ha registrato le pagine di Kadmon lo fa sapere attraverso una lettera a LoSai.eu, lettera riportata sulla loro pagina Facebook, qui:  https://www.facebook.com/losai.eu/posts/542721769101077

Che dire…
Un bel mucchio di boiate!!!

La nostra opinione è che non ci sia NESSUNO dietro il Kadmon mediatico, ma solo un gruppo di autori che hanno creato un personaggio, ben riuscito (visto il successo ottenuto), anche se da me non seguito/apprezzato! Nulla di terrificante, nulla di male, la tv è li per vendere, come anche i libri; pertanto offrono quello che il pubblico richiede…l’invenzione di un personaggio “scomodo” non è altro che un nuovo modo (nemmeno tanto, lo si era già fatto prima) per raggiungere lo scopo!

Qui la bio in dell’Imperiali delle Imperiali comunicazioni: http://www.imperialicomunicazione.it/esperienza.php
Qui la bio di quello Pirelli: http://www.pirelli.com/corporate/it/company/profile/management/default_Imperiali.html
Qui l’articolo disnformativo:
http://oltreverso.wordpress.com/2012/01/05/chi-e-adam-kadmon-ecco-perche-la-tv-e-strumento-dei-potenti-e-non-servizio-per-i-cittadini/

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!