ATTUALMENTE-VACCINI-7

Puntata 7, non ci fermiamo.

Il traguardo è vicino!

Partiamo subito:

Le bufale non seguono più l’ordine numerico, ma sono accoppiate in macro argomenti! Ormai moltissime cose sono state già dette, e le potete ritrovare in Attualmente Vaccini 1, 2, 3, 4, 5, 6! L’articolo di riferimento è il tristemento noto “38 Motivi per NON vaccinare i nostri bambini!!!”.

B#21. L’autismo è una disabilità permanente che colpisce il bambino fisicamente, mentalmente ed emotivamente. Rende il bambino privo di qualsiasi contatto sociale. Impedisce sia la crescita fisica che mentale. Distrugge il cervello causando problemi di memoria e di attenzione, gravi. Distrugge anche il sistema immunitario. La maggior parte dei sintomi mostrati dai bambini autistici corrispondono ai sintomi di avvelenamento da metalli pesanti.

No. La sintomatologia dell’autismo è  estremamente varia. Questo è dovuto al fatto che i disturbi dello spettro autistico comprendono una enorme varietà di varianti. A questo link una lista dei campanelli di allarme e di sintomi che possono indirizzare verso un sospetto di autismo. Parlando in linea generale i sintomi consistono in una difficoltà a comprendere ed utilizzare i normali mezzi di comunicazione interumana. Il bambino può chiudersi le orecchie mentre guarda un film o presentare una scarsa mimica facciale.

In ogni caso siamo ben lontani dai sintomi di avvelenamento da metalli pesanti. L’avvelenamento può essere acuto o cronico. Nel primo caso il paziente si presenterà generalmente con nausea con vomito, diarrea, mal di stomaco, mal di testa, sudorazione, sapore metallico in bocca, eritemi o dermatiti nel caso di un contatto cutaneo. Nell’avvelenamento cronico si hanno invece altri sintomi oltre a un senso di debolezza e di astenia, cefalee non responsive ai farmaci, fino ad arrivare a insufficienza epatica, respiratoria o renale in dipendenza del tipo di metallo con cui si è entrati in contatto e la via di intossicazione (aerea, cibo, attraverso la cute, acqua, ecc.).

Credo che quindi la bufala si smonti da se, le reali cause dell’autismo sono ancora oscure in molti punti e passaggi, ma la teoria verso cui ci si sta spingendo è quello di un alterato sviluppo celebrale che avviene già nelle prime fase embrionali, ben diverso da una distruzione del cervello come barbaramente espresso prima.

B#37. Il mercurio, è noto per interferire con il sistema endocrino e indurre la sterilità in maschi e femmine. Il Polisorbato-80, un altro ingrediente dei vaccini, è anche noto per provocare sterilità.

La sterilità provocata dal metil-mercurio è un fatto accertato. Si tratta di un effetto dovuto a una esposizione a dosi molto elevate, come si può avere in ambito lavorativo. Nel caso dei vaccini parliamo sempre di etil-mercurio e poi del concetto di dose e tossicità, ne dobbiamo proprio riparlare?? Vi rimando a Attualmente Vaccini 3 per approfondire il discorso!

I Polisorbati invece dal canto loro sono una classe di emulsionanti ad uso farmacologico, cosmetico ed alimentare impiegati per solubilizzare sostanze lipofile in basi idrofile (Wiki).

Nel caso del Polisorbato 80 (link in inglese) esso viene utilizzato in ambito medico nei terreni di coltura per il Mycobacterium Tubercolosis, come additivo nel famoso antiaritmico Amiodarone e nella produzione dei vaccini (in genere di quelli antinfluenzali). Il discorso è sempre lo stesso.

“In Europe and America, people eat about 100 mg of polysorbate 80 in foods per day on average.[9] Influenza vaccines contain 25 μg of polysorbate 80 per dose”  (Pandemic H1N1 (pH1N1) Influenza Vaccine Quick Reference Guide Winnipeg Regional Health Authority 2009)

“In Europa e America, le persone mangiano in media circa 100 mg di polisorbato 80 tramite il cibo ogni giorno. I vaccini per l’influenza contengono 25 μg di polisorbato 80 per dose”

Credo che il discorso fatto per il mercurio sia adattabile anche in questo caso!

B#23. Era già noto che i vaccini hanno causato un epidemia di cancro nella società di oggi. Sia il vaiolo che la Oral Polio Vaccine sono costituiti da siero scimmia. Questo siero ha aiutato molti virus di scimmia ad entrare nel flusso sanguigno umano. Di questi l’unico virus ricercato, SV 40, è cancerogeno. Come da recenti rivelazioni, questi virus continuano ad essere presenti nei vaccini. La presenza del SV 40 in vari tumori umani è dimostrato. Oggi è noto che il virus viene trasmesso alle generazioni future, come la sua presenza nel latte materno e negli spermatozoi umani.

B#24. E’ noto anche, che l’uso di siero di scimmia nei vaccini ha portato al trasferimento del deficit immunitario Simian Virus (SIV) dalle scimmie all’essere umano. Secondo il dottor Robert Gallo, scopritore del virus deficit immunitario umano, l’SIV e l’HIV (che causa l’AIDS) sono indistinguibili.

Per ciò che riguarda la cancerogenicità del SV 40 vi rimando sempre ad Attualmente Vaccini 3. Non è vero che attualmente sia ancora presente questo virus (perchè di uno si tratta non di n virus) perchè è stato eliminato con metodiche di ingegneria genetica. La trasmissione per via orizzontale (tra simili) e verticale (tra genitori e figli) non è ancora stata provata e poco si conosce su di essa. In ogni caso gli studi hanno dimostrato che tra la popolazione vaccinata e quella non vaccinata con il virus della polio l’incidenza di tumori è uguale.

Per quanto riguarda la Teoria del vaccino orale antipolio sull’origine dell’AIDS il discorso è estremamente lungo ed articolato, per cui vi invito a visionare il link riportato  per un serio approfondimento. Quello che mi preme riportarvi è che si tratta di una teoria poi smentita da numerosi studi e ricerche condotte dal 1992 al 2004. Innanzitutto i vaccini incriminati sono risultati privi del SIV da ricerche condotte nel 2000 e pubblicate su Scienze e Nature. Inoltre se l’epidemia di HIV fosse collegata all’utilizzo del vaccino antipolio, la sua origine sarebbe da ricondurre in un periodo tra il 1950 e il 1960. Però gli studi di filogenetica hanno datato l’origine dell’infezione nell’uomo intorno al 1908-1930. Quindi 30 anni prima. Infine è stato più volte dimostrato che nella produzione del vaccino non fossero utilizzati reni di scimpanzé (in cui si trova il virus SIV), ma di altre specie di scimmie.

Con questo credo che anche questa puntata si possa concludere, alla fine mancano al massimo tre puntate, ma saranno cariche di bufale succulente per i palati più fini!

Alla prossima!

PA