BOKO HARAM

Evidentemente come Boko Haram vuol dire No all’istruzione occidentale, VoxNews in qualche dialetto vorrà dire No alla verifica dei fatti.

Non posso spiegare altrimenti quest’articolo che dovrebbe essere la demistificazione di quanto riportato dalla stampa sul nigeriano ucciso a Fermo:

FERMO: LA BUFALA DEI 2 NIGERIANI IN FUGA DA BOKO HARAM

Premetto che come hanno riportato tutti i giornali il fatto che Emmanuel e sua moglie siano arrivati in Italia dopo le persecuzioni subite proprio dal movimento Boko Haram non viene da fonte verificabile, sono le parole del parroco che li ha accolti e che ha raccolto la loro testimonianza all’arrivo nel nostro Paese. Ma non è questo il punto. VoxNews si spinge in un’analisi complessa, partendo dai cognomi dei due coniugi.

Non abbiamo notizia della loro città di origine. Allora analizziamo i loro nomi, che in Africa indicano con precisione la regione di provenienza.

Entrambi i nomi, Chinyere e Chidi sono nomi usati esclusivamente nella popolazione IGBO, una etnia nigeriana. Perché sì, gli africani sono razzisti e si sposano entro i propri confini etnici.

Per procedere con l’analisi ci mostrano la cartina che evidenzia come la popolazione Igbo sia a sud della Nigeria:

igbo-768x591

E subito dopo ci mostrano le piantine di quella che  è l’area in cui ha il potere il movimento Boko Haram:

boko-haram

E poi una piantina FAI-DA-TE che mostrerebbe secondo VoxNews le aree interessate dal movimento, dove sono avvenuti attacchi e repressioni ma dove non hanno il controllo totale:

nigeria_map-northeastern

Peccato che basti cercare due minuti per trovare piantine non FAI-DA-TE decisamente più complete ed accurate, che riportano anche la fonte dei loro dati:

boko-haram-active-areas (1)

E l’area dove il movimento pare attivo è decisamente più larga di quanto riportato da VN. Sicuramente non hanno il controllo di tutte quelle regioni, la piantina iniziale di VN è corretta, ma che siano intervenuti in maniera violenta in tutte le regioni in rosso è un dato di fatto, e guarda caso l’area Kogi corrisponde in parte alla zona dove risiede anche l’etnia Igbo. Non ci voleva tanto a verificarlo. Sia chiaro, è verissimo che Boko Haram ha controllo più che altro nella zona del Borno, ma come vedete gli attacchi repressivi hanno toccato tante aree del paese.

Ma in  redazione a Voxnews amano le scorciatoie, specie quando manipolando l’informazione possono portare acqua al loro mulino. Non vedo altra spiegazione per la necessità di farsi una cartina da sé quando online se ne trovano di pronte, complete e corrette.

Sia chiaro, tutto questo non significa che prendo per buona la testimonianza del parroco, i due coniugi potrebbero benissimo aver mentito sui fatti, ma la loro versione è sicuramente credibile: può essere che Boko Haram abbia distrutto chiese nella loro zona, può essere che la loro famiglia abbia subito delle vittime a causa del movimento estremista. Di certo non si può escludere che la loro storia sia vera solo basandosi sui loro cognomi, e penso che VoxNews ne sia perfettamente consapevole, o avrebbe usato una delle cartine presenti in rete per indicare le aree di attività di Boko Haram.

Non credo sia necessario aggiungere altro.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!