Circola su Whatsapp una delle solite catena truffa:

Pensavo che era la solita fregatura e invece l’ho appena preso

A cui fa seguito il solito link fuffa. Qua facciamo davvero in fretta a sbufalare, visto che Ikea stessa è stata costretta ad emettere un comunicato stampa:

IKEA ITALIA RETAIL S.R.L. segnala la sua totale estraneità riguardo all’invio di e-mail o di messaggi tramite sistemi WhatsApp Messenger o Facebook Messenger aventi per oggetto “Buono spesa IKEA da 150 Euro”, “Buono spesa IKEA da 900 Euro”, “Buono IKEA da euro 500”, “Voucher 75€ per anniversario IKEA 75 anni”.

Al fine di tutelare i propri clienti IKEA sta intraprendendo tutte le necessarie azioni tese a far luce sull’accaduto. Nessun dato in possesso di IKEA è stato utilizzato per la creazione ed invio delle e-mail o messaggi in oggetto.

Sono anni che questo genere di truffe circola sui social, a volte come post sponsorizzati, a volte come messaggini via Whatsapp: dobbiamo sviluppare un filtro mentale per non cascarci, perché oggi i rischi (specie da mobile) sono più immediati.

Link non verificati

Cliccare da smartphone su un link non verificato può portare ad addebiti immediati, causati magari da abbonamenti truffaldini. E invece il numero di segnalazioni e di utenti che sono caduti nell’ennesima truffa pare sia altissimo. Il link che viene pubblicizzato non è di Ikea, e ci porta su una classica pagina acchiappaclick. Guarda caso ci viene chiesto di compilare un breve sondaggio, ogni click su quella pagina è un soldino per il proprietario del dominio. Che ci abboniamo a un servizio o meno lui è già riuscito nel suo intento: portare a casa click e traffico. Bastano quelle due cose a generare un piccolo guadagno, se poi a quelle ci aggiungiamo anche il classico abbonamento fuffa a servizi mobili, o ancora peggio il rischio di un possibile furto d’identità, il gioco vale la candela.

Stateci attenti

Per difendersi da queste truffe la cosa principale da fare è sempre quella di porre attenzione ai link su cui si clicca, e magari ricordarsi il solito detto: nella vita nessuno regala niente.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, puoi sostenerci su PayPal! Può bastare anche il costo dell’abbonamento GOLD di Facebook! 😉

Previous articleAltezza mezza bellezza
Next articleCicciolina e la leggenda del cavallo
46 anni bolognese, blogger. Nel 2013 ho fondato Bufale un tanto al chilo, per amore della corretta informazione. All’attivo oltre tremila articoli come autore, oltre a collaborazioni varie. La “missione” del sito è di dedicarsi alla lotta contro le bufale e la disinformazione online. Permaloso, scettico, avvocato del diavolo, razionalista. Che dire, non mi manca nulla per farmi "amare" da tutti, no? Scrivo su Bufale un tanto al chilo dalla sua nascita, ma prima c'era Lega Nerd.