PSEUDOSCIENCE

Con l’hobby che mi sono scelto vedo girare tanta troppa fuffa sulle pagine e sui siti che visito di solito. Ho pensato che una piccola guida al come riconoscere la fuffa e le truffe pseudo-scientifiche sia necessaria, ma non pretendo di saperne più di voi (non è così, ne so poco anche io, solo che amo cercare d’informarmi il più possibile).

Vediamo di fare una lista dei segnali più comuni che quello che ci stanno passando come rivoluzione scientifica sia in realtà fuffa:

  1. Al primo posto direi ci sia sempre un ossessione con la segretezza, tipica di chi crede nei complotti (o vuole farci credere che esistano). Segretezza che permette di non divulgare brevetti (perché c’è la paura vengano rubati), di non permettere test indipendenti sulle macchine che si sostiene si siano inventate. Se il prodotto è valido e funzionante questa segretezza è sciocca, specie al giorno d’oggi dove basta un buon avvocato qualche precauzione e le nostre invenzioni sono protette in una gabbia di ferro (se hanno qualche valore).

  2. Questi personaggi lavorano quasi sempre in solitaria, si costruiscono i propri laboratori in cantina da dove realizzano video e dimostrazioni in condizioni di scarsa illuminazione e poca chiarezza, spesso mi ricordano gli alchimisti dei tempi andati (quelli che sostenevano di aver creato la pietra filosofale per esempio, sia chiaro, era fuffa anche quella).

  3. Cercano pubblicità sui media e sulla stampa, senza mai contattare tecnici e studiosi veri, ma solo appassionati della loro stessa materia, la pseudo scienza. Avessero davvero realizzato un prodotto innovativo non faticherebbero a trovare tecnici e scienziati pronti a dar loro supporto, ma è molto più facile far credere ad un povero giornalista ignorante che quella macchina funziona davvero senza benzina piuttosto che farlo credere ad un ingegnere!

  4. Quando non riescono a produrre aggiornamenti al proprio lavoro o non rispettano la data in cui avevano promesso di rendere libera la loro invenzione accollano sempre la cosa a cospirazioni di vario tipo. Non è MAI colpa loro, ma sempre del mondo brutto e cattivo, che siano le compagnie che estraggono petrolio, le bigpharma, i governi, c’è sempre qualcuno che non vuole un mondo migliore.

  5. Le loro invenzioni si basano quasi sempre su principi che sovvertono le leggi della fisica, della matematica, della chimica, insomma loro hanno reinventato il mondo per come lo conosciamo, loro e solo loro, sanno come vanno davvero le cose.

  6. Come corollario al punto 5 spesso riscrivono nuove leggi per fisica matematica e chimica, leggi che secondo loro non erano del tutto corrette e loro sono stati in grado di correggere, il tutto senza mai un parere da parte del vero mondo accademico, perché tanto TUTTI GLI ALTRI sono parte del complotto, TUTTI!

  7. Anche se fin dal loro apparire su web e media sostengono di avere inventato il futuro, da li a presentare davvero qualche cosa passano spesso svariati anni, durante i quali si raccolgono fondi e contributi atti a creare leggenda attorno al marchio e ad ingrossare le loro profonde tasche. Ogni tot mesi promettono novità e aggiornamenti, ma si tratta sempre di piccoli contentini per far continuare il flusso di denaro, anche quando danno una data precisa in cui rilasceranno la loro scoperta non mancano mai di dilazionare suddetta data, in certi casi anche di qualche decina d’anni!

  8. Quasi sempre non hanno alcun titolo accademico o professionale nel campo in cui operano, sono esperti del Fai Da Te, spesso anche dei titoli Fai Da Te (uno degli ultimi che ho trattato ama farsi chiamare Sir, baronetto, anche se nessuno l’ha mai investito di tale titolo).

  9. Si rivolgono quasi sempre a persone con discreti risparmi da parte (spesso persone anziane), disabili, congregazioni religiose, nuovi ricchi senza la cultura sufficiente da capire, gruppi di complottisti. Non cercano mai di rivolgere le proprie richieste di denaro a gruppi che possano davvero aiutare la ricerca, l’unica cosa a cui sono interessati è qualcuno che creda in loro ciecamente e doni loro soldi per procedere negli studi.

  10. Realizzano test e dimostrazioni solo in presenza dei più gullible (grulli) tra i loro sostenitori, in maniera che avvalorino quel che vedono con parole di stupore e sorpresa…quando un vero scienziato smonterebbe la cosa in 5 minuti.

  11. Spesso spiegano che parte delle loro invenzioni viene da una conoscenza superiore, da un contatto con la religione che ha aperto loro gli occhi su come davvero funziona la vita e il mondo.

 

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!