La campagna elettorale si sà che è come un campo di battaglia, non la si fa con i contenuti ma con gli attacchi. Nelle ultime ore è stato riesumato una intervista del 10 di Marzo di tal Luciano D’Alfonso, candidato alle Elezioni Regionali per l’Abruzzo. Cosa ha detto di così pazzesco? Ascoltiamolo

Poi un altro punto di forza di questa regione è la sua bellezza, la bellezza che ci ha donato Dio, che noi dovremmo rispettare di più: penso ai fiumi per esempio. Penso anche a questo formidabile “parco” che è il parco del mare Adriatico. Il mare Adriatico saà il parco più grande di cui dispone L’abruzzo e noi lo rispetteremo, come giusto che accada, sia dalle invasioni degli UFO, perchè ci sono UFO che sono messi in cammino, ma poi riconcilieremo l’acqua salata del mare con l’acqua dolce dei fiumi e lungo la dorsale adriatica faremo una pista ciclabile a tempo di record […]

Effettivamente sono parole un po’ strane, che si sia bevuto il cervello? Sarebbe bello poter rivedere tutta la puntata, e ribadisco che sia proprio strano che questo video vecchio di mesi sia spuntato proprio a pochi giorni dalle elezioni…Comunque sul web sta rimbalzando e tutti stanno prendendo in giro il candidato del PD. Ascoltando con un minimo di senso critico però si capisce che non sia il solito discorso che sarebbe stato bene in bocca ad uno straccione con il cappello di alluminio in testa, ma questi UFO di cui parla sono inseriti in un discorso relativo al mare Adriatico. E cosa c’è nel mare Adriatico di “alieno”?

ilfattouotidiano

 

Lo stesso Fatto Quotidiano che si diverte con la sua intervista ne parla nel 2013, la piattaforma petrolifera che verrà piazzata davanti al futuro parco nazionale. Il discorso comincia a fare un poco più di senso vero?

Googlando un po’ possiamo trovare una dichiarazione dell’ufficio stampa di D’Alfonso sul sito ufficiale dello stesso candidato che copiamo paro paro

Luciano D’Alfonso, candidato alla presidenza della Regione Abruzzo, è solito utilizzare un linguaggio metaforico e suggestivo nella sua comunicazione, anche come tramite più coinvolgente per la rappresentazione del suo programma di governo.

Alcuni dei termini usati possono apparire singolari al di fuori del contesto regionale, nel quale ovviamente risulta difficile cogliere il riferimento cui D’Alfonso allude con le sue metafore, ma per gli Abruzzesi è molto chiaro.

Un caso esemplare è quello della trasmissione “Il Fatto” dalla quale è stato tratto un video in cui D’Alfonso richiama la scelta di tutelare e salvaguardare l’ambiente abruzzese, in particolare i fiumi e il mare. A proposito di quest’ultimo il candidato dice di volerlo difendere dalle “invasioni degli Ufo che si sono messi in cammino”.

Per chi vive in Abruzzo è un riferimento esplicito: si tratta delle piattaforme petrolifere di Ombrina che costituiscono una minaccia grave per un prezioso ecosistema.

Il programma del candidato presidente e del centrosinistra sul punto è netto: questi tentativi saranno avversati e respinti per tutelare la risorsa ambientale che è la più preziosa di cui l’Abruzzo disponga.

Chi ha creato il video, invece, evidentemente voleva favorire una confusione che non ha motivo di essere.

Purtroppo niente scandalo o invasioni aliene, che sarebbe stato forse un argomento più speziato, ma “semplice” politica fatta con immagini forti e paroloni per colpire gli elettori. Ora, mi piacerebbe capire come intende riconciliare l’acqua dolce dei fiumi con l’acqua salata del mare. Forse nella prossima puntata!

Ricordatevi di amare col cuore, ma per tutto il resto di usare la testa.

neilperri @ butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!