Sta ricircolando una bufalotta messa in giro la prima volta su Repubblica nel 2011, la storia di Alessandro Tomaselli, 51 enne che dopo il trapianto del fegato era stato costretto a vivere in auto per un mese. L’articolo originale che vi ho linkato è ricco di particolari:

 Rosalia La Vardera, 45 anni, il marito Andrea Tomaselli di 51 anni e il figlio adolescente Emanuele, una casa non ce l’hanno da tempo. Quei due vani in affitto in piazza Turba, quando lui lavorava come cuoco e lei come collaboratrice domestica, adesso sono un vago ricordo.

Repubblica Palermo ci spiega con dovizia di come le cose siano andate a rotoli per i coniugi Tomaselli, ricordiamo il pezzo è del 19 febbraio 2011…

È l’associazione a farsene carico per puro spirito umanitario, finché, ridotta sul lastrico per le ingenti spese, intenta una causa contro il Comune e procede con lo sgombero coatto dei Tomaselli che a luglio scorso si ritrovano per strada…

Quindi Luglio 2010 e precedentemente per 4 anni erano stati ospiti di un’associazione inizialmente col contributo economico del comune che però un giorno ha smesso di elargire e a quel punto c’è stato lo sfratto esecutivo.

In tutto questo Tomaselli a Dicembre ha subito il trapianto del fegato…e da  Gennaio vive in macchina, bel 2011…Ma che strano, chissà se c’è traccia delle sfighe di Tomaselli in rete…

Google è sempre buon amico, ben due colpi vanno a segno, LiberoQuotidiano e GiornalediSicilia con un articolo dell’8 ottobre 2010, quando secondo i due quotidiani :

Un’intera famiglia è stata sorpresa a rubare un appartamento. Padre, madre e figlio rubavano sono stati beccati in piena azione, ma il furto e’ stato sventato dall’intervento dei carabinieri che hanno arrestato tutto il nucleo familiare. A finire in manette sono stati così Rosalia La Vardera, 45 anni, e il figlio Emanuele Tomaselli, 19 anni, sono stati bloccati sul posto, in via Maggiore Giuseppe Amari, mentre Andrea Tomaselli, 51 anni, marito e padre, ha tentato la fuga ma si è poi presentato spontaneamente in caserma ed e’ stato anch’egli arrestato.

Omonimia va bene, ma questo mi pare un po’ troppo, sbaglio? e il figlio adolescente (che m’immaginavo come uno spaurito 14enne) va per i 20 (nel 2011 quando Repubblica lo definiva appunto adolescente, oggi va per i 25 come mi è stato giustamente fatto notare)? ma stiamo scherzando? Ed erano stati arrestati tutti e tre 3 mesi prima per un furto  con scasso? Non dico mica, la giustizia italiana zoppica…ma così tanto? Che tutta la famiglia in meno di un mese è fuori (colti sul fatto in flagranza di reato) anzi il padre è anche curato di una cosina delicata come il trapianto di fegato?

E per una famiglia così nessuno si pone dubbi? Guardando i commenti all’articolo di Repubblica (e ai tanti che da allora si sono susseguiti) si nota come tanti dicano: chiediamo loro l’iban, facciamo un postepay ecc ecc…non so, a me viene il dubbio (ma sbaglierò sia chiaro, non ho certezza alcuna) possa esserci una qualche semitruffa in atto. O la seconda scelta è che siano bufale gli articoli di Libero e Giornale di Sicilia, tutto oggi tristemente è possibile, da quando il fact checking è diventata un opzione mai usata.

Detto ciò siamo nel 2014, la notizia è del 2011, quindi o il Signor Tomaselli è in carcere a scontare una qualche condanna (e quindi il problema della casa non l’ha più, come del resto gli altri due complici) o l’han già risolto da tempo…condividere oggi è da uTonti…

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!