LUPOSQUARTATO

Dopo Marius la giraffa uccisa e i bordelli per cani e gatti oggi è il turno degli anti vivisezionisti, che attaccano la Danimarca per altre ragioni. Tutto parte da un articoletto del Daily Mail (testata nota per la poca accuratezza dei propri articoli e per il sensazionalismo alla “Cronaca Vera”) articolo poi ripreso da Russia Today (testata non sicuramente super partes che ha già dimostrato altre volte il poco fact checking e la poca obbiettività dei propri articoli, vorrebbero far finta di esser la CNN o la BBC ma non ne sono davvero capaci).

Cosa ci raccontano?

В Дании продолжается серия «шоу» с расчленениями животных в «образовательных целях». Ещё не утих скандал с убийством молодого жирафа Мариуса и судьбой его тёзки из зоопарка Видебека, как в Датском королевстве расчленили волка в присутствии детей.

In Danimarca, prosegue una serie di “show” con gli animali sezionati a “scopi educativi”. Non è diminuita con lo scandalo dell’omicidio giovane giraffa Mario e il destino del suo omonimo dallo zoo Videbeka come il regno danese lupo smembrato alla presenza dei bambini.

Insomma sembra che la Danimarca sia la patria di chi gli animali li odia…o forse non ci rendiamo conto di quanto questo sia sbagliato? La Danimarca come tanti altri paesi nordici è MOLTO più all’avanguardia sull’insegnamento ai bambini, su questo non c’è dubbio, da loro l’educazione sessuale nelle scuole è stata introdotta già da tempo,  i corsi che si occupano di biologia e scienze sono molto più interessanti e sperimentali dei nostri. Quindi,  durante una visita al Museo di Storia Naturale (quindi non una normale lezione a scuola) si è deciso di procedere ad insegnare ai bambini come funzionano i vari organi del corpo di un animale; nessun lupo è stato ucciso apposta!!! (era già morto). Che la cosa possa far ribrezzo a noi adulti è un dato di fatto, ma i bambini sono molto più aperti di noi, e si schifano molto meno…non fosse per l’odore…

Quindi NON è vero che nelle scuole danesi si stia pensando di introdurre “l’ora di squartamento” come vorrebbero farvi credere, ma si tratta solo di una lezione fuori dall’aula, fatta una tantum visto che se ne presentava l’occasione. Che dire, seguendo questo tipo di disinformazione forse Luigi Galvani e le sue rane non sarebbero mai potuti esistere…bello quel mondo li, proprio bello.

Si può esser infastiditi, non dico di no, posso capire il genitore a cui faccia ribrezzo la sola idea che il proprio figlio assista a questo spettacolo, ma sicuramente non si tratta di una pratica regolare quella di fare lezioni di fronte al corpo morto di un lupo, si è solo trattato di un caso, cavalcato da una certa stampa pseudo giornalistica (Daily mail e Russia Today) sull’onda appunto della povera giraffa Marius.

Possiamo vedere chiaramente una regia in queste disinformazioni…se da un lato abbiamo chi ci mostra come in Danimarca si stia da dio, visto che non hanno l’euro dall’altro abbiamo chi vuole dirci che si sta da schifo, che sono bestie, che sezionano gli animali di fronte ai poveri bimbi. Entrambe sono disinformazioni esagerate, entrambi sono disinformazioni che in un paese normale con testate giornalistiche serie verrebbero spazzate via…ma siamo in Italia e ci fidiamo del Daily Mail e di Russia Today…ci meritiamo davvero tutto!

 

maicolengel at butac punto it