I bambini che scompaiono

1
2111

BAMBINI

Nei giorni scorsi più di un amico mi ha chiesto informazioni riguardo a un video che sta girando in rete da circa un anno. Si tratta di un esperimento sociale, in cui un giovane avvicina delle mamme al parco giochi chiedendo loro se ritengono che i loro bimbi si allontanerebbero con uno sconosciuto. Il video è molto emozionale, tutti i bimbi che vengono avvicinati dal simpatico ragazzo accettano di seguirlo per andare a vedere dei cuccioli di cane.

Qualcuno mi ha chiesto se il video sia reale o meno, cosa che ritengo poco interessante: viene spiegato chiaramente che si tratta di un esperimento sociale, che sia una messa in scena è poco importante, il messaggio è chiaro, state attenti ai vostri bambini, non perdeteli di vista finché sono così piccoli da poter finire nelle grinfie di un predatore. Quello che invece mi interessa sono i numeri, quelli che accompagnano spesso messaggi del genere. Numeri che non fanno dormire benissimo un genitore.

Over 700 children are abducted every day, it’s over a quarter million in a year.

Oltre 700 bambini vengono rapiti ogni giorno, è più di un quarto di milione all’anno.

Fonte? Nessuna, o meglio l’unica fonte di questi numeri è il video di Joey Salads, non so da dove avrà ricavato quei dati, mi sono guardato il suo canale, fa scherzi ed esperimenti sociali, non sembra una persona in malafede, sta facendo qualcosa pere sensibilizzare su problemi che gli sono cari, lo fa bene usando un mezzo diverso dalla solita TV e ha colto nel segno visto che ha milioni di visualizzazioni. Ritengo però che sia necessario fare chiarezza sulla questione, perché cercando mi sono accorto che i numeri che cita Joey, ma in generale i numeri sulle scomparse di bambini in Europa e in Italia (ma lo stesso vale per gli USA), sono decisamente malposti.

Vediamo di capirci. Sul sito missingchildren.eu a cui collabora anche la rete 116.000 (il numero unico europeo da usare in caso di scomparsa di minore), lo slogan con cui si promuovono è questo:

250,000 children are reported missing in the EU annually. #Save116000 the missing children hotline & save a child.

Il numero citato da Joey quindi pare aver trovato una fonte (anche se lui negli States dovrebbe citare i numeri americani), ma la fonte cosa ci dice esattamente? Che ogni anno in Europa scompaiono 250mila bambini, ma quei bambini da chi sono prelevati? Come scompaiono? Che fine fanno?

Ecco, per trovare quei dati bisogna addentrarsi nei report di MissingChildren, da cui possiamo estrapolare per esempio questo grafico:

La stragrande maggioranza dei casi come si può vedere riguarda minorenni che scappano di casa o sono prelevati da un genitore. A seguire ci sono le denunce di casi in cui il minorenne si è perso, e in quella categoria rientrano anche le denunce dove in realtà il bambino non era scomparso. Insomma il numero totale di 250mila si riduce nel caso di scomparsi per rapimento.

Si arriva ad un 1% del totale, quindi ogni anno in Europa potremmo dire che vengono rapiti 2500 bambini, che è comunque un numero immenso. Quasi 7 bambini al giorno in tutta Europa vengono prelevati da soggetti con intenti criminali. A me come papà quel numero terrorizza lo stesso, ma è sicuramente ridimensionato rispetto al pensare fossero 700. Dei casi di scomparsa più della metà si risolve entro l’anno, anche se chiedendo in giro mi sono reso conto che sono tanti i casi in cui la chiusura del caso non viene comunicata a MissingChildren, esattamente come non tutte le scomparse vengono denunciate o si risolvono prima di far intervenire il numero verde. Grave è anche il numero dei minorenni migranti non accompagnati che svaniscono ogni anno e anche lì è facile che i numeri possano non essere corretti.

Qualche anno fa è uscito un interessante articolo su Slate, ve ne riporto qualche paragrafo; i dati e le statistiche riguardano casi americani risalenti al 2002, ma le considerazioni sono le stesse fatte poco sopra.

Reliable enough, but easily misinterpeted. Like most crime statistics, abduction numbers are fungible since they depend so much on whether the crime gets reported and how you define abduction. Saying a child is “missing” can mean any number of things; a child who has run away from home counts the same as a kidnapped murder victim. For officials, the total number includes those who fall into several different categories: family abduction, nonfamily abduction, runaways, throwaways (abandoned children), or lost and “otherwise missing” children.

When the categories get conflated, the statistics can become confusing. Take the number 800,000: It’s true that 797,500 people under 18 were reported missing in a one-year period, according to a 2002 study. But of those cases, 203,900 were family abductions, 58,200 were nonfamily abductions, and only 115 were “stereotypical kidnappings,” defined in one study as “a nonfamily abduction perpetrated by a slight acquaintance or stranger in which a child is detained overnight, transported at least 50 miles, held for ransom or abducted with the intent to keep the child permanently, or killed.”

(I numeri sono) abbastanza affidabili, ma è facile interpretarli male. Come la maggior parte delle statistiche del crimine, i numeri dei sequestri dipendono tanto sia dal fatto che il reato venga segnalato, che da qual è la definizione di rapimento. Dire un bambino è “mancante” può significare un numero di cose; un bambino che è scappato di casa conta lo stesso come vittima di un omicidio o un rapito. Per i funzionari, il numero totale comprende coloro che rientrano in diversi categorie: il rapimento di famiglia, il rapimento non familiare, quelli che scappano di casa, i bambini abbandonati o che si sono persi, inclusi gli “altrimenti mancanti” (di cui è denunciata la scomparsa ma in realtà non era successo nulla).

Quando le categorie vengono unite, le statistiche possono diventare fonte di confusione. Prendiamo il numero 800.000: È vero che 797,500 persone sotto i 18 anni sono stati dati per dispersi in un periodo di un anno, secondo uno studio del 2002. Ma di questi casi, 203.900 sono stati rapimenti di famiglia, 58.200 erano rapimenti non familiari, e solo 115 erano “rapimenti stereotipati”, come li definisce uno studio “un rapimento non familiare perpetrato da un conoscente o sconosciuto in cui un bambino è detenuto durante la notte, trasportato a almeno 50 miglia, che viene trattenuto per il riscatto o rapito con l’intento di mantenere il bambino in modo permanente, o ucciderlo.”

Da 800mila casi si è passati a solo 115 rapimenti. Un bel salto.

Tutto questo non significa che, siccome non sono poi così tanti i rapitori, si possano lasciare i bimbi a giocare senza alcuna supervisione. No, i bimbi, specie i più piccoli, necessitano sempre di un adulto che si prenda cura di loro, le insidie sono tante, e loro non possono difendersi da soli. Ma da demistificatore non potevo restare immobile di fronte ad alcune discussioni che vedevo in giro.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!