O così ci tiene a raccontarci una pagina che definire vergognosa è il minimo!

I medici e le aziende farmaceutiche fanno una montagna di soldi con la chemioterapia. Questa è l’unica ragione per cui viene ancora usata la chemioterapia. Non perché è efficace, o perché riduce la morbilità, la mortalità o le aliquote tumorali specifiche. Invece, fa l’esatto contrario.

La storia l’abbiamo già sentita svariate volte, spacciata da personaggi che meriterebbero la galera o l’esilio, ma tristemente la legge del web permette a tutti di dire la loro, anche a chi sarebbe meglio stesse zitto!

chemio97percento

Come capita spesso in questi articoli si parla del niente, senza avere nulla di serio a riprova di ciò che si dice, ma l’importante è fare sensazionalismo, per questi IDIOTI basta che che anche solo una persona decida di smettere i trattamenti chemioterapici da essere contenti, evidentemente godono delle sofferenze altrui.

Partiamo col dire una cosa, la vita è una malattia senza cura, il 100% di chi vive, poi muore!

E la stessa percentuale direi si possa applicare a chi si sottopone ad un trattamento chemioterapico, chiunque lo fa, prima o poi morirà, quindi la percentuale del 97% (che non si sa da dove sia stata ricavata visto che l’universovibra evita per bene di riportarci la sua fonte) è errata, andrebbe innalzata al 100%. Siamo di passaggio da queste parti e prima o poi moriamo tutti (ma questo forse quelli de L’Universo Vibra non lo sanno).

Non sono un medico, credo di averlo già detto più volte, ma questo tipo di articoletti mi fa davvero venire l’orticaria, parlano di complotti, di sanità vista come industria (e non dico mica: è vero che la sanità È un industria), BigPharma, e altre fuffe similari.

Il tutto come se non fosse chiaro che chiunque scopra la vera cura dal cancro sarebbe ricoperto di soldi, gloria e onore.

Chiunque, esso sia un complottaro con la mente piena di fuffa o un industria farmaceutica.

Volendo seguire il ragionamento dei fuffari che sostengono che non si studiano trattamenti alternativi perché non conviene monetariamente diciamo una cosa spesso tenuta “nascosta” da questi disinformatori di professione: l’uomo in quanto persona malata vale per l’industria farmaceutica MOLTO di più da vivo che da morto, un paziente malato di tumore che ci lascia in 5 anni non sarà più un valido cliente per le BigPharma, non spenderà più soldini in rimedi e medicine, cerotti e letti d’ospedale, no, sarà morto, e dai morti è duri ricavare guadagni. A mio parere basterebbe questo perchè voi capiate che si tratta ancora una volta di fuffa.

Ma volendo studiare l’articolo de L’Universo Vibra più a  fondo si trovano altri punti poco chiari e disinformativi che vorrei vedeste:

I più potenti anti-cancro, come la cannabis, devono essere demonizzati e resi illegali perché sono efficaci nell’uccidere le cellule tumorali e senza effetti collaterali. I cannabinoidi sono così efficaci nel trattamento della malattia, che il governo degli Stati Uniti, nel 2003, li ha brevettati.

Non è che uno studia una cosa e poi non la brevetta, ovvio che chi ha condotto le ricerche in merito (spendendo suoi soldi) poi abbia deciso di brevettare quello a cui era arrivato, perché altri non potessero copiare i suoi studi senza riconoscere il merito degli stessi (ci ha provato anche Vannoni con il suo metodo ad avere brevetti di questo tipo, a dimostrazione che si brevetta tutto, anche la fuffa)! Il brevetto comunque linkato NON parla di trattamento anti cancro, ma di anti ossidanti e di trattamenti per Alzheimer, Ischemie, Parkinson, ma L’universo vibra la pensa diversamente:

A Big Pharma sicuramente sanno che la Cannabis potrebbe curare il cancro

E ci linkano 4 ricerche in merito, come se fossero segreti inconfessabili, ma sono ricerche PUBBLICHE apparse su testate scientifiche accessibili a tutti, ricerche che vengono portate avanti PROPRIO per non lasciare nulla d’intentato, e che dimostrano come si stia studiando appunto anche l’uso dei cannabinoidi nei trattamenti anti tumorali…nulla di segreto, nulla (per ora) di eclatante, i risultati di alcune ricerche hanno dimostrato come in vitro ci possano essere delle buone opportunità, e così si procede nella ricerca!

Ma la cosa più bella che fanno i ragazzi dell’Universo vibra è disinformare con questa frasetta:

Il Il Dr. Robert Atkins, dell’azienda farmaceutica Atkins, una volta ha annunciato che ci sono diverse cure per il cancro, ma non c’è denaro in loro. Sono naturali, efficaci e poco costose, senza farmaci costosi coinvolti, ma richiedono solo un bel po’ di autodisciplina da parte dei pazienti.

f0064134_523715bb0a78c

Il Dr Robert Atkins era un medico cardiologo (NON un oncologo) mancato nel 2003.

Lavorava si per l’industria da lui fondata la Atkins nutritionals, che non era e non è un’azienda farmaceutica, ma si occupa di prodotti dietetici (NON MEDICINE) e guarda caso vende i prodotti che secondo Atkins fanno bene. Insomma come dire che il coltivatore di mele dice che sono la frutta più buona. Vedo un lieve conflitto d’interessi nella cosa, voi no? Perché ce lo devono spacciare per un industriale del settore faramecutico quando il signore era un mero commerciante? Medico si, ma che ha aperto un’azienda per vedere prodotti dietetici (NON MEDICINE, un prodotto dietetico non è una medicina, anche se vi fa perdere peso, si tratta sempre e comunque di una cosa studiata NON per curarvi ma per farvi calare peso, è importante aver presente questa cosa)!

Le teorie di Atkins oltretutto sono oggetto di discussioni da anni, i suoi libri sono stati best seller, ma il mondo medico (quello vero che non scrive libri di diete) ha sempre trovato le sue teorie in buona parte sbagliate.

Subito dopo ci citano un altro medico, John Diamond, uno psicologo specializzato in medicina OLISTICA. Questo signore ha una clinica che si chiama The Institute for Music and Health lo capite vero che ci stanno ancora prendendo per il sedere? Questa gente ci vuole curare con erbette e tisane, si parla di curarsi con fede e volontà.

A questa gente se morite domani NON GLIENE IMPORTA una benemerita fava, basta che nel farlo voi non abbiate inquinato il pianeta con radiazioni o quant’altro. Nel cercare John Diamond medico ne ho trovato un altro giornalista, il quale aveva rilasciato questa dichiarazione:

john-diamond-meme-012

Poi ci citano un altro campione (a detta loro) Glen Warner, che, secondo l’universo vibra, è uno dei più noto oncologi americani…che dire: se su Atkins e Diamond esistono fiumi di parole scritte su questo si trova pochissimo (cacchio sarà stato davvero un luminare importante se il poco che ci arriva viene da siti che – ancora una volta- parlano di cure olistiche) e il poco che ho trovato è tutto su siti di dubbio gusto.

Potrei andare avanti a cercare tutte le citazioni che ci vengono segnalate, ma non è il mio compito.

La tristezza de L’universo vibra è che oltretutto l’articolo che ci propinano è un brutale copia e incolla di un pezzo scritto in inglese su una pagina web che si chiama Waking Times americana, scritto da un naturopata (che ovviamente avrà preso la specializzazione in oncologia all’universita di youtube)…Waking Times è ovviamente pagina antivaccinista, scia chimista, che crede nella programmazione mentale tramite HAARP, crede nell’uso dei funghetti allucinogeni come cura delle psicosi, crede nel paranormale, nelle frequenze audio che condizionano la nostra vita. Come andare dalla maga Amelia sul Vesuvio o ancora meglio come se sceglieste come medico che vi cura il tumore il Mago Oronzo, siete così idioti? beh che dire forse ve lo meritate un medico così!

oronzobninpiedi