Il cane infilzato per colpa dei fuochi d’artificio

1524

 

AGGIORNAMENTO DEL 5/01/2014 ORE 13:30

Avevo segnalato a chi spammava questa foto il suo esser fasulla, di solito la gente normale provvede a pubblicare smentita, i cari admin di NonSoloAnimali  invece hanno scelto di cancellare i miei commenti e segnalare il mio profilo a Facebook, complimenti questo dimostra che l’etica e l’onestà per voi stanno davvero sotto la suola delle scarpe, non vi affiderei neppure una zanzara durante la stagione estiva visto come vi comportate con chi non la pensa come voi, non siete animalari, non siete animalisti, siete solo gentaglia che fa danno ai veri animalisti, gentaglia che dovrebbe venire esiliata su id un isoletta sperduta con la compagnia delle sole piante (a quelle forse siete capaci di non fare male, ma avrei dubbi anche li)!
Catturacane2

No, l’immagIne non ve la riposto perché è fastidiosa. E se lo facessi, gli animalari avrebbero raggiunto il loro scopo.

Come ogni capodanno, anche quest’anno alcune associazioni in difesa degli animali hanno diffuso i proclami contro i fuochi d’artificio, che da sempre si sostiene causino ecatombe di povere bestie. In questo caso, però, la foto non risale a questo Capodanno e nemmeno a qualcosa di successo in Italia: circolava dal 28 dicembre 2014 coi tweet di associazioni animaliste di mezzo mondo. È stata spacciata come un fatto avvenuto a Pretoria in Sud Africa il 31 dicembre e in questa sua versione – l’originale, senza la scritta italiana – risulta chiara la data di scatto: 26/01/2014.

Non è certamente Capodanno!

Vista l’ora, le 3:46 del mattino, credo vada cercata tra le festività del 25 gennaio. Volendo proprio possiamo darla per buona al 26 e l’unica festa che possa essere relazionata ai fuochi d’artificio è l’Australia Day. È la ricorrenza in cui si celebra l’arrivo della prima flotta inglese sulle coste australiane nel 1788.

Ma non basta. Cercando ulteriormente, ci si accorge che la foto di dimensioni e risoluzione migliore viene da un post su Facebook del Febbraio 2014 e viene dalla Slovacchia. Non includo qui il post, lo trovate qui se proprio volete. Racconta una storia ben diversa, che forse molti animalari non vorrebbero venisse condivisa.

Non vi condivido il post, ma anche da una traduzione malfatta si evincerebbe qualcosa di MOLTO importante:

Pensi davvero che la castrazione sia inutile? O che si tratti di una soluzione crudele, troppe interferenze nel corpo? …
Può anche prendersi il vostro cane (credo intenda che alcuni han paura che castrare il cane rischi di ucciderlo ndr). I proprietari spesso cercano di tenere i cani in casa, chiudendoli in recinti, legati ad una catena, spesso provano i collari elettrici ma lo “sforzo” resiste senza alcun risultato. Il cane, letteralmente sconvolto con gli ormoni cercherà di scappare in qualsiasi modo, raffreddarsi mordendo o strappandosi pezzi di tessuto. Per strada possono causare un incidenti, capitano spesso lotte tra cani – aggressivi a causa di un eccesso di testosterone.
Molti proprietari  difendono il fatto che non vogliono causare dolore e la sofferenza al cane rendendolo asessuato. Ma è molto più triste di trovare il suo cane fuggito, investito o addirittura impalato sulla recinzione da qualche parte.
E, naturalmente, se la fuga riesce con “successo”, il proprietario potrà aspettarsi di vedere arrivare dei cuccioli di un paio di settimane. Tra i meno informati della situazione c’è ancora in giro la  voce che le cagne dovrebbero avere almeno una volta nella vita dei cuccioli (le storie variano, le ragioni pure), viviamo in una società interamente stupida. Per quanto riguarda le cagne appunto, dopo la nascita hanno identico rischio di avere un’infiammazione dell’utero o il cancro dell’utero e delle ghiandole mammarie. Tali malattie possono ucciderle senza un tempestivo intervento chirurgico – che è molto più costoso della castrazione convenzionale. E, naturalmente, ci sono i cuccioli, indesiderati, il proprietario può scegliere di eliminarli subito oppure tenerli un po’ per poi (passato il divertimento dei cucciolotti ndr) abbandonarli, lasciarli in paese, sulla strada, in colonia, ecc – le persone diventano ingegnose quando è necessario. Anche quelli affidati alle bacheche su cui postare per darli ” in buone mani”  di solito finiscono nel rifugio …
Non credo sia necessario spiegare quale sia la situazione attuale in Slovacchia, davvero critica per quanto riguarda cani e gatti. Non sono necessari altri “pulcini”…
Non abbiamo nulla a che fare con quelli che già sono al mondo e sono diventati superflui, il numero dei cani è in crescita grazie alla proliferazione irresponsabile di una mirata o casuale. Occorre smettere  prima che sia troppo tardi! Allora sarà troppo tardi per piangere fotografie di animali macellati …
Invitiamo la gente a rendere nutri i propri cani! Specialmente se si sospetta che una femmina possa essersi accoppiata occorre consultare un veterinario il più presto possibile! Questo consentirà di evitare le morti inutili di cuccioli in rifugi e per la strada.
NOTA – Siamo riusciti a fare una foto al cane che vedete (se clikkate il link), solo perché abbiamo dovuto aspettare il veterinario, non si poteva tirarlo giù dal recinto prima, perché non era possibile stimare il danno e poteva morire dissanguato immediatamente o si potevano danneggiare gli organi interni …  Sì, la foto è brutale, ma noi siamo ambientalisti con i brutali atti di ogni giorno … E ‘ora di aprire gli occhi al pubblico … Forse aiuterà a riflettere e se qualcuno immagina che questo potrebbe finire il suo cane e nessuno non lo aiuterà e lo convince a castrazione o per risolvere il problema …
………………………………………….. …………………
Per inciso, il cane nella foto vive – è stato fortunato che si è infilzato “solo” attraverso la cavità addominale. È alla ricerca di una nuova casa!

Alcune pagine, come “NonSoloAnimali”, l’hanno condivisa sotto Capodanno. Ma da dove hanno ricavato le loro informazioni?

nonsoloanimali

 

Da come condividono la cosa sembrano saperne molto della povera bestia. Mi piacerebbe capire come facciano a sapere quando sia accaduto e in che circostanze, ma nei commenti non ho trovato risposte alle mie domande.

Lo stesso vale per la giovane che sostiene sia successo a Pretoria, in Sud Africa:

pretoria-cane

 

Sono tante le pagine e i profili che la stanno condividendo anche adesso. Non vorrei lanciarmi in una previsione, ma secondo me la vedremo girare tale e quale l’anno prossimo. L’animalaro se ne infischia delle fonti a differenza dell’animalista, che mi trova d’accordo su tante battaglie che combatte.

Lo so, io ci sono arrivato lungo, ma come vi avevo detto le feste sono dedicate ai bimbi, e io ne ho due con cui giocare. Non potevo togliere ore a loro per debunkare!

maicolengel