AGGIORNAMENTO del 30/09/2015

Ci dicono che anche per regalare una tshirt e una tazza abbiamo bisogno di autorizzazioni, quindi la gara perde qualsiasi velleità di premio, il vincitore avrà solo la soddisfazione di vedere la sua bufala pubblicata su Butac.

Sorry, ma BUTACPREMIO

È ora di festeggiare!

Siamo arrivati ai 50 mila like su Facebook e abbiamo pensato di festeggiare insieme a voi. Ancora meglio, sarete voi i protagonisti!

Come avrete intuito dal titolo, abbiamo deciso di creare la prima edizione del Premio Butac: le Cinquantamila Bufale. Tutti possono partecipare, basta avere il like sulla nostra pagina Facebook BUTAC – Bufale un tanto al chilo e inviarci via mail un articolo che verrà pubblicato su butac.it.

Ma ATTENZIONE! Non dovrete scrivere una sbufalata, niente debunking! Dovrete scrivere una bufala!

Sì, potrete dare fondo a tutto il vostro complottismo represso, le vostre più turpi fantasie mediche e il vostro più becero populismo.

Ci saranno due categorie per le quali concorrere:

  • Stilettata gentista – racconto/notizia breve. Se fa ridere ancora meglio
  • Mattone bufalaro – racconto/notizia lunga dove dovrete impegnarvi a infilarci dentro il più possibile

Gli articoli migliori di entrambe le categorie (a nostro personale giudizio ndr) saranno pubblicate su questo sito e glorificati sulla pagina Facebook. Non finisce qui: i pezzi migliori verranno anche fatti girare da qualche amico bufalocomicaro! Oltre al rischio di diventare una vera bufala che verrà riciclata da qualche bufalaro vero.

Va bene tutto: Big Pharma, immigrati, Obama, rettiliani, ISIS, Renzi, il gender, sbizzaritevi pure. Gli articoli possono essere seri o far ridere, siete liberi di scegliere il vostro stile.

Se cercate ispirazione potete fare un giro sulla nostra Black List: tra complottisti, antivaccinisti, alieni, medici assassini e immigrati mannari non potrete non trovare la vostra strada!

AVETE TEMPO FINO A DOMENICA 4 OTTOBRE 2015 ALLE ORE 23.59

Inviateci il frutto della vostra mente malata a [email protected] inserendo nell’oggetto la categoria alla quale volete partecipare (Mattone bufalaro o Stilettata gentista). Potete inviare anche più di un articolo, non c’è limite. Solo qualche piccola regola

  • Non copiate articoli “veri” di Tanker Enemy, Lastella, Curiosity ecc, loro competono a livello troppo alto
  • La volgarità non vi farà guadagnare punti automaticamente
  • Non deve necessariamente avere un senso/morale/contatto con la realtà: è una bufala.
  • Potete prendere ispirazione a fatti “realmente accaduti”

La giuria è composta dalla prezzolata redazione di butac.it e il nostro giudizio sarà insindacabile – ovviamente è tutto manovrato dal Builderberg e i Rothschild.

In bocca al lupo!

 

La Redazione

PS

Io insisto che Trofeo Ermes Maiolica era un nome davvero appropriato… maicolengel