Su molte testate italiane è stata riportata la storia della bandiera imperiale giapponese che tornerà a sventolare alle Olimpiadi del 2020. Il Giornale ha titolato così:

Giappone, ok del governo: torna in uso la vecchia bandiera imperiale

Primato Nazionale:

Di nuovo Sol Levante: in Giappone torna la bandiera imperiale

La questione è affrontata principalmente perché la Corea del Sud ha fatto esplicita richiesta al Giappone di bandire la bandiera durante gli eventi per le Olimpiadi 2020.

Vediamo di capirci: i due titoli che vi ho riportato sopra sono due bufale, la bandiera del Sol Levante non è mai stata bandita dal Giappone, è un vessillo militare che si è sempre continuato a usare. E viene usato anche durante altre manifestazioni. Perché viene usata? Ma perché non è mai stata bandita. Non c’è alcun divieto, visto che è la bandiera tutt’ora sfruttata dalla “Forza di autodifesa marittima” giapponese (Kaijō Jieitai). Titolare come se fosse una novità è sbagliato, che lo facciano testate giornalistiche registrate come Il Giornale o Primato Nazionale è a mio avviso grave. Non stanno assolutamente informando il cittadino, ma diffondendo imprecisioni.

Zero Calcare

La questione non ha riguardato solo alcuni titoli dei giornali, ma anche la copertina del nuovo libro di Zerocalcare che su Facebook il 4 settembre aveva pubblicato questo post:

Il 21 ottobre Bao fa uscire una raccoltona gigante di 300 pagine di cose mie che non erano mai state raccolte in libro (le ultime robe del blog ma pure le cose sparse per giornali, riviste, web, e una trentina di pagine inedite, ma sticazzi non era un post pubblicitario questo) e come al solito hanno chiesto a Alberto Madrigal di fare i colori e gli hanno commissionato quello scoppiettante sfondo con i raggi rossi.

Proprio quando esso stava per andare in stampa, ormai ampiamente divulgato su internet, due autori coreani hanno chiamato Bao per dire amici miei, ma lo sapete che per noi quella roba è come se aveste fatto una svastica gigante?
Ma come -suppongo gli avrà risposto Bao-, quelli sono dei raggi rossi dinamici, come si usano spesso in grafica!
Col cazzo -mi pare di capire gli abbiano risposto loro- quella è la bandiera imperiale della collaborazione con la germania nazista, evoca l’asse e la guerra e ancora adesso la usano i nazisti giapponesi difatti in tutta l’asia viene associata a sangue stermini e razzismo.
In tal caso -ha concluso Bao- forse chiedemo a Madrigal di farne un altra va.
E così è andata.
C’avevano ragione? c’avevano torto? so loro che stanno in fissa o siamo noi che non sapemo un cazzo? E’ madrigal che lancia messaggi nazisti subliminali attraverso i suoi colori? (sono domande retoriche, non ve sto a chiede di risponde nei commenti tipo E VOI CHE NE PENSATE AMICI, sticazzi) La morale di questa storia però è state attenti a quei raggi che a noi ce parono decorativi ma invece capace che in giro per il mondo pijate la sveja.

Come spiega Zerocalcare il casino nasce da una segnalazione che sostiene che quella bandiera sia usata, in Giappone, dagli estremisti di destra. Può essere, ci sono nazionalisti in giro per tutto il mondo, ma quella non è una svastica, è la bandiera tutt’ora in uso da parte delle forze di autodifesa marittima giapponesi.

Oltre 400 anni di tradizione

Come spiegano su wiki:

The ensign, known in Japanese as the Jyūrokujō-Kyokujitsu-ki (十六条旭日旗), was first adopted as the war flag on May 15, 1870, and was used until the end of World War II in 1945. It was re-adopted on June 30, 1954, and is now used by the Japan Maritime Self-Defense Force (JMSDF). The Japan Self-Defense Forces (JSDF) and Japan Ground Self-Defense Force (JGSDF) use a variation of the Rising Sun Flag with red, white and gold colors. The Rising Sun Flag has been used as a traditional national symbol of Japan since at least the Edo period (1603 CE).

La bandiera è usata a intermittenza fin dal 1603, parliamo di oltre 400 anni di storia.

Fonte Japan Times

Ed è da anni che la Corea del Sud se ne lamenta, nel 2018 il Giappone aveva ritirato le sue navi da un’esercitazione militare internazionale proprio perché si erano rifiutati di togliere la bandiera dalle loro navi. Bandiera che sta lì dal 1954, anno in cui è stata ufficializzata. All’epoca dell’approvazione da parte del Comando Supermo delle Forze Alleate, la Corea non si oppose al suo uso. Sempre da Wikipedia:

Negative South Korean campaigning against the Rising Sun Flag began in 2011 when a South Korean footballer Ki Sung-yueng was accused of making a racist gesture, which he defended claiming he was annoyed at having seen a Rising Sun Flag in the stadium

Le campagne contro la bandiera del Sol Levante da parte dei Sud Coreani sono cominciate dopo che un giocatore di calcio sud coreano, accusato d’aver fatto un gesto razzista verso i giapponesi, si era giustificato sostenendo di essersi infastidito alla vista di una bandiera del Sol Levante nello stadio.

Non è una battaglia decennale quindi, quella bandiera è poco gradita, da 8 anni, solo alla Sud Corea. Non trovo nessuna traccia delle affermazioni riportate da il Giornale in merito alla citazione del Primo Ministro:

L’ostensione del simbolo del militarismo imperiale è stata quindi giustificata dal primo ministro come la dimostrazione di un “Paese che non ha paura della sua storia e che guarda al futuro ridando vigore agli emblemi della sua antica grandezza”.

L’esibizione in pubblico della bandiera del Sole Nascente, spiega una nota diffusa dal ministero degli Affari interni e della Comunicazione, diverrà, una volta concluse le Olimpiadi del prossimo anno, obbligatoria in tutti gli uffici statali. Il vessillo incriminato affiancherà infatti l’Hinomaru sulle facciate di scuole, ministeri e sedi diplomatiche nipponiche all’estero.

Ho chiesto anche ad amici che in Giappone vivono e lavorano senza che nemmeno loro ne abbiano trovato alcuna menzione. In compenso mi è stato spiegato che anche le forze armate straniere, a volte, quando dislocate in Giappone, usano qualche raffigurazione della bandiera del Sol Levante:

Concludendo

Quello che dovrebbe essere chiaro è che il Giappone ha solo detto che non può vietare l’uso della bandiera del Sol Levante negli stadi e nelle arene dove si terranno io giochi olimpici, essendo la suddetta bandiera in uso normalmente in Giappone e simbolo delle loro Forze di autodifesa marittima. Che è ben diverso dal dare ad intendere che ci fosse un qualche tipo di divieto in merito all’uso di quella bandiera e che ora le cose siano cambiate.

A chi giova disinformare in questa maniera?

A voi qualsiasi commento.

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!