3DCAR3

La macchina 3D non costa 1700 dollari!

E sostenerlo è decisamente uTonto. Ma riportare le news che vengono dal Daily Mail causa questo genere di errori. Peccato che piaccia così tanto copiare dai peggiori sul mercato!

La notizia sarebbe questa:

3dcar1

Shuya è la prima macchina 3D e arriva dalla Cina. E’ stata stampata in 5 giorni, è costata 1.700 dollari ed è elettrica. Una due posti che va fino a 40 chilometri all’ora. La tecnologia sempre più al servizio dei cittadini. In un futuro, nemmeno troppo lontano, chiunque da casa potrà farsi un’auto “fai da te” e questo prototipo lo dimostra.

Peccato che basta cercare sui siti cinesi per accorgersi che qualcosa non quadra, sono 500 chili di Tyrant Gold (il materiale usato per costruirla) al costo di 10 yuan al chilo, fanno 5000 yuan, più mille yuan di elettricità impegata per far funzionare la stampante, fanno 6000 yuan che sono circa 1000 dollari americani. Con 770 dollari non si comprano vetro, sedili, ruote, semiasse, gomme, motore, batteria e telaio, neppure in Cina. Volendo fare i conti in tasca per una vettura così ci vorranno almeno il doppio dei soldi, forse qualcosina in più. Oltre a doverci aggiungere i costi d’ammortizzazione della stampante usata per crearla, che non è una di quelle casalinghe, ma un oggettino che pesa 13mila chili, mica bruscolini. Ma la cosa più bella (come sempre) è veder la fonte della notizia, tre righe su un blog cinese, tre righe che non dicono quasi nulla.

cvar3d2Tre righe? No scusate, ho sbagliato, sono solo due. Ecco su queste due righe il Daily Mail ed altre testate sono riuscite ad inventarsi un intero articolo. È giornalismo? No! Non c’è nulla di verificato, nessun intervento extra se non ricordare che qualcun altro ne aveva stampata un’altra negli Stati Uniti, un’analisi dei costi malfatta e poco più. Ma al giornalista italiota che ama copiare tradurre ed incollare se ne infischia, tanto lo pagano pochissimo e poco importa cosa scrive. È deprimente!

Cosa ci raccontavano dalla Cina? Perdonate, ma gli ideogrammi non sono il mio forte, quindi dovrete accontentarvi della traduzione di translator:

24 marzo la Cina la prima concept car stampata in 3D versione Sanya, Hainan. Resta inteso che questa concept car 3D Yasi Hai Technology Co., Ltd. ha sviluppato una tridimensionale, parte “oro Tyrant” corpo di colore è l’uso della stampa 3D è realizzato in materiale composito, del peso di circa 500 kg, il resto degli accessori per il montaggio, la macchina guidata da energia elettrica. Dalla progettazione al montaggio richiede solo un mese per completare, tra cui fase di stampa 3D richiede solo cinque giorni.

Un po’ pochino per scriverci sopra un articolo. Della spesa nella fonte citata non si fa menzione, ma poco importa. Un motore elettrico che abbia sufficiente potenza per spingere la macchina con due passeggeri a 40 km orari costa almeno oltre 800 dollari a cui vanno  aggiunti come detto poco sopra  batteria, ruote, il volante, i sedili, le gomme, specchietti, semiasse, e tutto quanto serve per mettere insieme un automobile che possa circolare per strada. Un mese per progettare e montare di cui “solo” 5 giorni per stampare la carrozzeria. Stiamo parlando quindi di un oggetto che costerebbe ben più di quei 1770 dollari. Perchè non spiegarlo? Ah dimenticavo, non c’interessa fare giornalismo, ma solo attrarre lettori!