MELEANTICANCRO

Sempre la stessa storia, ogni volta volta che viene fatta qualche scoperta riguardo sulla lotta contro il cancro c’è chi grida al miracolo, chi al complotto, chi chiede l’abolizione della chemioterapia. L’ultima follia è riguardo alle mele. Su Infofooditalia ci danno la (freschissima) e incredibile notizia:

La ricerca è recentissima ( http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23511050 Giugno 2013 ) e arriva dall’università di Xi’an in Cina, dove alcuni ricercatori e medici hanno sperimentato delle sostanze contenute nella mela nella cura di un carcinoma umano del colon e con grande sorpresa hanno constatato che gli oligosaccaridi delle mele sono stati in grado di uccidere più cellule cancerogene del miglior farmaco chemioterapico conosciuto contro il tumore del colon. L’esperimento è stato fatto in vitro e l’interesse è altissimo in quanto se l’effetto fosse replicato anche in vivo la scoperta porterebbe a delle conseguenze positive di enorme importanza nella cura del tumore al colon, dal momento che gli oligosaccaridi sono molecole biologiche naturali che l’organismo umano recepisce e tratta in maniera indolore e processa in maniera biocompatibile, al contrario del farmaco chemioterapico, il quale viene recepito sempre malissimo dall’organismo e spesso scatena reazioni collaterali tossiche nel paziente.

Gli oligosaccaridi di mele hanno ucciso fino al 46 per cento delle cellule del cancro del colon umano in vitro e superato il farmaco chemio più comunemente usato. A soli 0,9 microgrammi per mL (circa 0,9 PPM), gli oligosaccaridi hanno ucciso il 17,6 per cento delle cellule del cancro dopo 36 ore, mentre il farmaco chemio ha ucciso solo il 10,9 per cento (ad una concentrazione più elevata di 1,3 microgrammi per mL).

News ispirata da Naturalnews, che è correttamente linkato, ma come sempre si è scelto il modo peggiore di dare la notizia. A parte che si può discutere sul termine “recentissima”, basta andare al link indicato per rendersi conto che c’è qualcosa che non quadra. Incollo qui per i più pigri

Abstract

It is reported that apple polysaccharide can prevent colon cancer growth and impede colon cancer progression. Apple oligosaccharide was prepared by the combination of alkaline hydrolysis and enzymolysis of apple polysaccharides, and purified by anion column chromatography. The aim of this study is to explore the effect of apple oligosaccharide on the cellular viability of human colon carcinoma cells (HT29 cells) and its mechanism. The results showed that apple oligosaccharide decreased the cellular viability of HT29 cells in dose-dependent manner. Meanwhile it enhanced the expression of Bax; and decreased the levels of Bcl-2 and Bcl-xl. Apple oligosaccharide induced cell cycle arrest in S phase, which correlated with the decreased expression of Cdk 2 and cyclin B1. These results indicated that apple oligosaccharide attenuated HT29 cell viability by inducing cell apoptosis and cell cycle arrest. Apple oligosaccharide is a potential chemoprevention agent or anti-tumor agent and is worthy of further study.

Non so se i numeri riportati siano corretti ed interpretati nella maniera migliore, come al solito ci vogliono circa € 35 per scaricare il pdf dello studio, ma a parte che questo sembri più propendere per un ruolo di prevenzione che di cura, stiamo parlando di test in vitro, interessantissima ovviamente, e nell’articolo in inglese si distorce un po’ il significato del termine apoptosi, oltre al fatto che non essendo stato testato in vivo siamo solo nella fase iniziale della valutazione di questo utilizzo.

Non c’è nessuna “grande sorpresa”, che le mele fossero promettenti era il punto iniziale dello studio, e gli stessi autori dello studio indicano che valga la pena effettuare altri studi, ma di conseguenza altri test sono necessari per capire se poi si possa passare alla sperimentazione animale e poi umana.

Nessun miracolo, tantissime sostanze sono testate e alcune procedono mentre altre vengono abbandonate. Incrociamo le dita, ma smettiamola di gridare al miracolo. Ovviamente mangiare mele fa molto bene, ma non vi farà guarire dal cancro, ne oggi ne mai. Poi se qualcuno vuole farsi dei clisteri di succo di mela, è sempre libero di provare.

Ricordatevi di amare col cuore, ma per tutto il resto di usare la testa.

neilperri @ butac.it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su PayPal! Può bastare anche il costo di un caffè!