METROBPEEING

I detrattori del PD che appartengono alla categoria “condivido senza verificare” stanno diffondendo questa immagine sulla loro bacheca di Facebook:

immigrato

Un’immagine in cui vediamo, a quanto questa vorrebbe far intendere, un immigrato che fa i suoi bisogni nella metropolitana di Milano. Ma, guardandola con attenzione, notiamo alcuni particolari che ci fanno intendere che l’immagine è stata presa a caso dalla rete e vi sono state aggiunte quelle scritte che la decontestualizzano completamente.

Per prima cosa, quei sedili non sembrano quelli della metropolitana di Milano, dove tra l’altro non esiste la fermata “Fanzolo” e le linee sono identificate con i colori, non con le lettere.

Poi, sulla porta troviamo una scritta in inglese che recita: “Do not lean on door”, che significa: “Non appoggiarsi alla porta”. Considerando che in Italia sono poche le persone che sanno parlare in inglese, non avrebbe senso non mettere per prima in italiano una scritta che porta con sé un’avvertenza così essenziale. Non solo: a destra dell’immagine si trova una cartina della penisola di Manhattan, a New York (dove di soggetti che non hanno rispetto per le cose pubbliche evidentemente ce ne sono a iosa ndmaicolengel). Quindi è lì che siamo, non in Italia.

Ma la cosa che più dovrebbe destare sospetti è la frase:

Condividi questo skifo

Povera lingua italiana. Altro che italiani che non sanno parlare inglese… sarebbe bello anche solo che sapessero parlare l’italiano.

Facendo qualche ricerca su questa foto, scopriamo anche che essa è stata pubblicata a febbraio 2014 su Instagram, perciò anche quello “ieri sera” è totalmente campato in aria, e stando ai commenti se scriviamo “s’en battre les couilles” (cioè una frase tipo “sbattersene le palle”) su Google è tra le prime immagini che salta fuori, ed è quindi diventata virale da chissà quanto tempo (e per quanto tempo? Al momento non compare tra i primi risultati).

immigrato_foto_originale

data

Insomma, si può concludere che questa è la solita immagine di Facebook creata con il solo scopo di buttare fango sul PD e sugli immigrati. Io capisco che questo governo non vi soddisfi, ma ciò non vi autorizza a diffondere sulla rete queste immagini accompagnate da frasi fondate sul nulla. Queste persone che le condividono non si vergognano, purtroppo, di manifestare la propria mentalità ovvero: “È sempre colpa del PD, è sempre colpa di Renzi, è sempre colpa degli immigrati”. E badate bene che neanch’io sono un sostenitore del PD, quindi non sto difendendo nessuno, ma ripeto, non potete dare a qualcuno delle colpe che non ha perché quel qualcuno vi sta antipatico. Ciò ovviamente vale anche per gli immigrati: non sono alieni venuti sulla Terra per conquistarci, ma esseri umani in carne ed ossa esattamente come noi.

Ah, e non sto difendendo neanche chi ha fatto questa porcata di foto.

Antonio Pompò

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon! Può bastare anche il costo di un caffè!