Un lettore mi ha mandato per email un video che ha visto girare nei gruppi Whatsapp.

Si parla di un fantomatico WiFiBooster, che due ingegneri italiani avrebbero inventato dopo aver lavorato per uno dei più grossi provider italiani.

Le affermazioni riportate nel video (dove non c’è un audio parlato, ma solo immagini e scritte in sovraimpressione) sono su questi toni:

I provider dei servizi internet stanno rallentando deliberatamente la tua connessione!

…bypassare le limitazioni di velocità…

WifiBooster funziona bloccando il rapporto dati Internet verso il proprio provider internet…

Io non voglio andare oltre, anche perché chi mi ha segnalato la notizia non ha voluto dirmi dove l’ha trovata con precisione, e non mi è stato fornito il link per andare a vedere a quanto fosse venduto l’oggetto.

Quello che mi preme mostrarvi è come il WifiBooster…

…sia identico, ma identico spiccicato al Wi-Fi Repeater che è possibile comperare su AliExpress:

O ancor meglio su Amazon, dove lo portiamo a casa brandizzato (ma identico) per 11,99 euro.

La classica “cinesata” come viene spesso definita nelle recensioni, ovvero prodotto costruito in Cina dal basso prezzo (e spesso anche dalle prestazioni non eccelse) che, comperato all’ingrosso, può essere brandizzato a piacere, inserendo un logo aziendale su scatola e oggetto.

Questo WifiBooster/extender non è altro che un semplicissimo ripetitore di segnale, che allarga la vostra rete di casa nel caso fosse necessario. Certo che se in tavernetta avevate una tacca in ricezione con più antenne il segnale migliorerà. Ma non è che andrete più veloci di quanto sia la vostra attuale massima velocità da contratto. Avrete solo un segnale migliore in zone prima mal raggiunte.

Nulla di spettacolare, nulla di segreto. Esistono di mille marche diverse, con prezzi (e prestazioni) differenti. Ma se volete il WiFiBooster, quello del video, vi prego, comperate quello di Amazon a 11,99 euro, mal che vada entro un mese lo potete rimandare indietro se non vi ha soddisfatto. Non fatevi fregare…

maicolengel at butac punto it

Se ti è piaciuto l’articolo, sostienici su Patreon o su Paypal! Può bastare anche il costo di un caffè!